Come rilevare e registrare i ratei attivi in partita doppia

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Ogni giorno abbiamo un costante flusso di denaro che entra ed esce dalle nostre tasche, tanto che la gestione il più delle volte risulta complicata. Diventa quindi necessario adottare un metodo sicuro ed efficace per svolgere al meglio il compito.
Riuscire a tenere sempre sott'occhio le entrate e le uscite, in alcune circostanze, non è mai facile. Ci sono, però, alcune discipline e alcune figure professionali che hanno come obiettivo quello di avere la consapevolezza e quello di semplificare tutti questi processi relativi all'economia. Chi studia ragioneria, ma non solo, ne sa qualcosa. Stiamo parlando, ovviamente, di contabilità. La contabilità permette, a chi è esperto, di riuscire a determinare la rilevanza economica. Può essere impiegata in qualsiasi tipologia di struttura, sia essa pubblica, sia privata. Vi sono vari meccanismi e definizioni che sottostanno a tale disciplina, come i ratei. In particolare, se stiamo parlando di ratei in partita doppia, potrebbero esserci alcuni problemi di comprensione rispetto alla procedura. Nei passi successivi verrà spiegato come rilevare e registrare i ratei attivi in partita doppia, evidenziando, nei minimi particolari, quali sono le determinanti principali che caratterizzano lo svolgimento corretto di tale processo. Mettiamoci quindi all'opera e vediamo come fare.

25

Il rateo riguarda la rilevazione nell'esercizio corrente di un ricavo che, però, sarà registrato solo in concomitanza dell'esercizio seguente. Un esempio di rateo si identifica con gli interessi su una determinata quota di denaro. Lo scopo di tutto ciò è quello di determinare quale è la relazione effettiva tra i costi ed i ricavi di una data attività.

35

Il rateo si definisce "attivo" poiché la somma non è stata ancora versata ed è in corso di esercizio. Per determinare effettivamente il rateo bisogna tenere bene in vista il quantum locativo (5.000,00 %u20AC) frazionato per il termine di decorrenza del contratto (che può essere della durata di un anno, ovvero, 365 giorni); in questo modo si ottiene la quota giornaliera del canone. Ora bisognerà moltiplicare la quota giornaliera per il tempo compreso tra l'inizio del contratto e il pagamento del canone. In questo modo si stabilirà l'importo del rateo.

Continua la lettura
45

Bisogna inoltre fare una distinzione fondamentale tra rateo attivo e rateo passivo. Se il primo sta ad indicare il ricavo, la cui manifestazione finanziaria avverrà il mese successivo, ma che è di competenza dell'esercizio in corso; il secondo fa riferimento al costo della propria attività finanziaria nell'esercizio seguente (un esempio calzante, in questo caso, viene dato dal pagamento della quota di affitto di un immobile).
Controllare le entrate e le uscite mensili è piuttosto importante per non sprecare inutilmente denaro e rischiare di trovarsi a fine mese senza i soldi necessari. Seguendo le indicazioni di questa guida riuscirete ad avere sotto controllo i vostri conti ed evitare così inutili sprechi. Non mi resta quindi che augurare buon lavoro e buona fortuna.
Alla prossima.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come richiedere i ratei maturati e non riscossi

Dover richiedere i ratei maturati e non riscossi è un'evenienza che può capitare in diversi casi nella vita, ad esempio quando si perde di vista il proprio andamento finanziario o, caso più frequente, quando ci si trova a doversi occupare della gestione...
Aziende e Imprese

Come rilevare e registrare i risconti attivi in partita doppia

Cominciamo col precisare che i risconti attivi sono scritture legate a operazioni economiche che si manifestano a cavallo tra due esercizi amministrativi; sono, in pratica, dei costi sospesi riguardanti alcuni fattori produttivi, in particolare servizi...
Previdenza e Pensioni

Come compilare il modulo AP23 per i ratei pensione non riscossi

Nel nostro Paese, a causa del calo delle nascite si sta assistendo a una rapida crescita del numero dei pensionati. In questo articolo, nello specifico, vedremo compilare il modulo AP23 per i ratei pensione non riscossi. Cercheremo, quindi, di capre cosa...
Aziende e Imprese

Come calcolare l'indice di liquidità primaria

Per l'analisi finanziaria, che concerne la capacità di un azienda di far fronte con strumenti propri agli impegni finanziari di breve e di medio/lungo periodo, è fondamentale saper calcolare l'indice di liquidità primaria. In particolare, essa pone...
Aziende e Imprese

Come trattare contabilmente l'usufrutto

L'usufrutto consiste nel diritto di una persona a godere di qualcosa che appartiene ad un altro rispettando peró la destinazione economica. Trattare contabilmente l'usufrutto potrebbe essere un'operazione non proprio semplice per coloro che non sono...
Aziende e Imprese

5 cose da sapere sul conto patrimoniale

Il conto patrimoniale, più comunemente chiamato stato patrimoniale, è uno dei documenti contabili che compongono il bilancio d'esercizio, insieme al conto economico ed alla nota integrativa. Il conto patrimoniale definisce la situazione patrimoniale...
Aziende e Imprese

Come Rappresentare In Contabilità Le Dimissioni

In questa guida vengono fornite le indicazioni che permetteranno di rappresentare correttamente, in contabilità generale, le movimentazioni collegate alla cessazione delle prestazioni lavorative fornite del personale dipendente. Il rapporto di lavoro...
Case e Mutui

Come trattare contabilmente le locazioni di beni immobili

Le locazioni sono contratti in base ai quali una parte (il locatore) si obbliga a far godere ad un'altra (il locatario) una cosa, immobile o mobile, per un dato periodo di tempo e dietro versamento di un determinato corrispettivo; si differenziano inoltre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.