Come ridurre il capitale in una società di capitali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il termine capitale viene generalmente utilizzato con varie accezioni nel campo dell'economia e della finanza. In finanza e in ragioneria, il capitale si riferisce generalmente alla ricchezza finanziaria, con particolare riferimento a quella che viene utilizzata per avviare o sostenere un'impresa. Inizialmente, si assume che altre tipologie di capitale (come per esempio quello capitale fisico), possano essere acquistati con il denaro o il capitale finanziario, in modo tale che non vi sia alcun bisogno di un'ulteriore analisi per quest'ultimo. Quindi si può dire che la parola "capitale" è l'abbreviazione che sta a indicare "capitale reale" o "beni di capitale" o mezzi di produzione. Saranno anche ignorati i problemi sull'aggregazione del capitale e il capitale di controversia. La teoria economica tradizionale generalmente considera il capitale come un oggetto fisico, come strumenti, edifici e veicoli che vengono utilizzati durante tutto il processo produttivo. Altri economisti hanno posto la loro attenzione su forme più ampie di capitale. Per esempio, l'investimenti per l'aumento della conoscenza e l'educazione possono essere considerati come il modo per poter costruire il capitale umano. Alcune teorie utilizzano i termini capitale intellettuale o capitale della conoscenza, conducenti a discussioni e controversie sviscerate nei rispettivi articoli. Attraverso i passaggi seguenti andremo a spiegarvi come si può ridurre il capitale in una società di capitali.

26

Per prima cosa, bisogna dire che la riduzione del capitale sociale rappresenta un esempio di modifica statutaria ed è proprio per questo motivo che deve essere necessariamente effettuata da parte dell'assemblea straordinaria. Tale riduzione, però, deve rispettare tre criteri, ovvero: fare in modo che il capitale sociale sia sempre formato da almeno un venti per cento di azioni proprie in portafoglio, che vi sia sempre il rapporto uno a due tra patrimonio netto e obbligazioni e che il capitale sociale non scenda mai sotto il limite stabilito per le società capitali ovvero (centoventimila euro).

36

La riduzione di capitale ha una finalità ben precisa che è quella di riuscire a rendere più simile possibile la misura nominale del capitale a quello effettivamente presente all'interno della società. La diminuzione per perdite rappresenta sicuramente un'ipotesi molto diffusa, che si verifica quando il capitale diminuisce di un terzo e quindi gli amministratori devono subito convocare un'assemblea al fine di poter intraprendere gli opportuni provvedimenti del caso.

Continua la lettura
46

Una volta che sarà trascorso un anno, nel caso in cui la perdita non sia diminuita di almeno un terzo, la diminuzione del capitale deve essere necessariamente effettuata da parte dell'assemblea straordinaria. Nel caso in cui, però, il capitale sociale dovesse diminuire scendendo al di sotto dei centoventimila euro, tale intervallo temporale di un anno non potrà essere rispettato e quindi l'assemblea straordinaria dovrà immediatamente passare a una diminuzione del capitale per poi operare subito ad un suo aumento.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Differenze tra società di capitali aperte e chiuse

Le società di capitali sono delle forme giuridiche che le imprese di tipo più svariato assumono per operare nei loro settori di riferimento. Le principali società di capitali che attualmente operano in Italia sono le ben note S. P. A., cioè le Società...
Aziende e Imprese

Come calcolare la parcella del notaio nelle società di capitali

Le società di capitali sono forme giuridiche assunte da imprese di medie/grandi dimensioni operanti in diversi settori. Come per tutte le procedure che richiedono la presenza di un notaio vi è l'onere del pagamento della parcella notarile che può avere...
Aziende e Imprese

Come fondere due società di capitali

Quando si parla di società di capitali solitamente si intendono delle forme giuridiche che vengono assunte dalle aziende di medie o grandi dimensioni che operano in differenti settori produttivi. Al giorno d'oggi queste società costituiscono senza dubbio...
Aziende e Imprese

Come sciogliere una società di capitali

Lo scioglimento della società di capitali si compie attraverso una fattispecie a formazione progressiva, composta da tre fasi: il verificarsi di una causa di scioglimento; il compiersi dell’attività di liquidazione; la cancellazione della società...
Aziende e Imprese

Come Creare Una Società Di Capitali

Nel momento in cui si decide di intraprendere un'attività la prima cosa da fare è quella di scegliere la sua costituzione ai fini legali e fiscali. Se l'obiettivo è quello di realizzare una società di capitali è indispensabile seguire dei procedimenti...
Aziende e Imprese

Società a responsabilità limitata: pro e contro

La società a responsabilità limitata, il cui acronimo è Srl, è una delle tipologie di società di capitali prevista in Italia e fu istituita nel lontano 1942, sebbene la sua costituzione sia stata rivista nel 1993. È attualmente una delle forme giuridiche...
Aziende e Imprese

Come avviare un'attività con scarsi capitali

Al giorno d'oggi purtroppo possedere un'attività che comunque genera un certo profitto è molto importante. Molto spesso però capito di avere le idee giuste per avviare un'attività ma scarsi capitali per avviarla. Diventa quindi un po' frustrante non...
Aziende e Imprese

Come calcolare il costo del capitale di debito

Il tasso effettivo che una società paga si basa sul suo debito corrente. Questo può essere misurata in rendimenti sia al lordo che al netto delle imposte; tuttavia, a causa degli interessi passivi, esso è detraibile. Questa rappresenta una parte della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.