Come ridurre i costi del conto corrente

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il problema del contenimento dei costi è, oggi, uno dei più sentiti tanto per i privati quanto per le aziende. Se, a prima vista, ridurre quelli bancari può sembrare una goccia in un oceano, in realtà il corretto utilizzo di un conto corrente può essere un toccasana per la propria liquidità e, a fine anno, una vera boccata d’ossigeno. L’offerta ormai ampia da parte delle banche facilita il compito poiché è possibile scegliere il prodotto che più si adatta alle proprie esigenze: molto più facile per i privati che sono alle prese con un ridotto numero di movimenti bancari (accredito dello stipendio, bonifici, prelievi ed eventuali rate di finanziamenti); più difficile per le aziende che si confrontano ogni giorno anche con gli incassi come quelli dei clienti e i pagamenti ai fornitori. (Foto da: www. Investireoggi. It).

25

Conto online

La prima decisione da prendere è quella dell’utilizzo di un conto on line. Prima di tutto per motivi di praticità, poi perché l'uso di un conto da gestire esclusivamente via internet consente di apportare una drastica riduzione degli oneri bancari.

35

I costi

Iniziamo con il considerare i costi fissi. Per un’azienda che compie numerosi movimenti, sarebbe impensabile aprire un conto che preveda spese connesse ad ogni singola operazione eseguita (ormai sono le stesse banche a non suggerirlo), ma consigliabile un rapporto con l’applicazione di oneri fissi mensili che, solitamente, si attestano attorno agli 5 euro. Non si creda che si tratti di costi intoccabili: in realtà, se si è correntisti da tempo presso la stessa banca e si vanta, quindi, un certo potere contrattuale, si possono spuntare delle, seppure esigue, riduzioni.

Continua la lettura
45

Versamenti e prelievi

Sono ormai in uso presso tutti gli Istituti di Credito, casse continue e casse di versamento automatiche. Queste ultime sono molto più pratiche poiché consentono il versamento di contanti e assegni, con il rilascio in tempo reale di uno scontrino cartaceo. Le casse continue, invece, richiedono la preventiva compilazione di una ricevuta che verrà inserita insieme al denaro da versare e che solo successivamente verrà restituita debitamente compilata. I versamenti sono generalmente a costo zero. Sui prelievi c’è ben poco da dire, potendosi eseguire tramite bancomat: accertarsi però che non sia fissato un limite massimo di prelievi oltre il quale vengono addebitate delle commissioni.

55

Gli incassi

Veniamo agli incassi. Le alternativa sono molteplici: ricevuta bancaria (RI. BA.), bonifici, assegni. La RI. BA. È una disposizione di incasso ad una determinata scadenza entro la quale il cliente dovrà disporre il pagamento (previo avviso da parte della propria filiale). L’avvertenza in questi casi è quella di non emettere diverse disposizioni per ogni singolo credito poiché verrebbero addebitati costi per ognuna di esse, bensì emetterne una unica con la richiesta di pagamento del complesso dei crediti da riscuotere alla stessa scadenza. Ad esempio: se il 31 maggio abbiamo emesso 10 fatture di vendita, verrà emessa un’unica disposizione con scadenza al 30 giugno, con l’elenco delle dieci fatture e dei dieci diversi debitori destinatari. Occorre, poi, fare attenzione ai clienti che decidono di non pagare le RI. BA. A scadenza: poiché il rientro di un insoluto comporta l’addebito di ulteriori commissioni, occorre evitare di emettere la ricevuta bancaria se si è già consapevoli che il cliente non pagherà. Meglio scegliere un altro strumento, ad esempio il bonifico a nostro favore: in questo caso noi non subiremo alcun addebito. Altra possibilità (oltre ai contanti) è l’assegno, con altre implicazioni a livello di costi, che vedremo più in là.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Albania

Di questi tempi, aprire un conto corrente all'estero conviene, perché i costi di gestione sono nettamente inferiori rispetto a quelli italiani, specie in paesi come l'Albania. Potrebbe sembrare un'operazione complicata, ma non è affatto così, vi basterà...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente a zero spese

Ultimamente sta aumentando da parte delle banche l'offerta di conto correnti a zero. Questa scelta da parte degli istituti di credito serve per incoraggiare i piccoli risparmiatori ad aprire un conto corrente. Inoltre, l'avvento dei conti online permette...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Svizzera

Da un momento all'altro, tutti sentiamo la necessità di aprire un conto corrente in banca, dove poter depositare i nostri risparmi. Il problema si presenta quando dobbiamo decidere quale banca può fare al nostro caso e quella che ha le maggiori percentuali...
Banche e Conti Correnti

5 regole per scegliere il conto corrente migliore

Il conto corrente è uno strumento finanziario utilizzato per gestire il proprio denaro. Può essere usato per l'accredito dello stipendio, versamenti, spostamento di bonifici, la domiciliazione delle utenze della propria abitazione o il deposito dei...
Banche e Conti Correnti

10 errori da evitare col conto corrente

Al giorno d'oggi chi non ha un conto corrente? Tutti noi per un motivo o per un altro dobbiamo aprirne uno. E le offerte bancarie sui conti da attivare sono tante come tipologia e finalità. Basti pensare ai conti correnti per i pensionati, gli studenti...
Banche e Conti Correnti

Aprire un conto corrente: i requisiti

Ormai quasi tutti coloro che lavorano possiedono un conto corrente, che è un servizio bancario che agevola la gestione del denaro, quindi consente per esempio il pagamento automatico di bollette, o l'accredito dello stipendio mensile del lavoratore.Se...
Banche e Conti Correnti

10 consigli per risparmiare sul conto corrente

Oggigiorno è impossibile continuare a vivere senza essere titolari di un conto corrente bancario. Tale necessità nasce dal fatto di avere a portata di mano un numero IBAN dove le aziende ed i titolari presso cui lavoriamo ci possono accreditare mensilmente...
Banche e Conti Correnti

Come trasferire un conto corrente postale

Tutti quanti abbiamo la necessita' di aprire un conto corrente dove depositare i nostri soldi. Ci sono moltissimi servizi ed istituti preposti a questo, e molti scelgono il conto corrente postale. Anche se molti decidono successivamente di chiuderlo per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.