Come riconoscere monete e banconote di euro falsi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Falsificare monete e banconote è un'attività che purtroppo esiste ancora oggi. Ogni giorno si ricevono e si danno tagli di qualsiasi tipo per cui la falsificazione diventa un business illecito abbastanza produttivo. Però per riconoscere le banconote false basta solo un po' di attenzione quando si maneggiano gli euro. Infatti, sono i diversi dettagli e le particolarità che danno una mano su come è possibile distinguere le valute originali da quelle contraffatte.

24

È importante imparare la stampa delle banconote originali per riconoscere quelle false. Ogni banconota ha una serie di minuscole linee verticali con un piccolo rilievo. Se si gratta con un'unghia e non si avverte questo dettaglio la banconota è falsa. Ogni banconota ha una fascia argento-riflettente che se esposta alla luce riflette i colori dell'iride. Essa è filigranata e sul retro è posta una fascia con il simbolo dell'euro e il valore della banconota. Il riconoscimento può avvenire anche ponendo la banconota controluce; in alto a sinistra è presente parte di un numero. Mettendola in controluce si visualizza il numero completo grazie alla stampa simmetrica posta sul lato di dietro. Inoltre, si può fare un minuscolo strappo nella parte centrale; se la carta ha una consistenza molto leggera la banconota è contraffatta. Il metodo più sicuro è quello di procurarsi una macchinetta che verifica il codice stampato sul retro della banconota.

34

Per le monete l'operazione è più facile. Si deve confrontare la fattura con quella di una moneta originale; esse infatti presentano caratteristiche peculiari (ad esempio l'intaglio dello spessore) che varia da paese a paese. A volte i falsi si differenziano dagli originali per il colore. Inoltre, se si fa tintinnare un falso il suono è completamente diverso da quello di una moneta originale. Un altro modo per riconoscere un contraffatto è quello di mettere la moneta in mezzo ai denti per verificare se si danneggia; le monete vere sono abbastanza resistenti. Infine, con una calamita si può verificare il magnetismo del gettone, negli originali solo la parte centrale è magnetica.

Continua la lettura
44

I luoghi dove c'è maggiore circolazione di monete e banconote contraffatte sono innanzitutto quelli in cui c'è una maggiore affluenza di persone come: supermercati, mercati paesani. Inoltre, è consigliabile prestare particolare attenzione a quelle attività che non sono regolate ottimamente dal punto di vista della sicurezza. Infatti, benzinai, salumerie locali, bar, ma anche ricevitorie e punti scommesse sono sicuramente facile preda dei falsari.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come riconoscere una banconota falsa

Quando ci ritroviamo in mano delle banconote, la paura più grande che ci assale, soprattutto negli ultimi tempi, è quella di essere truffati, e quindi di aver ricevuto in cambio dei soldi falsi. Siamo soliti toccare e osservare per bene il biglietto,...
Finanza Personale

Come farsi rimborsare le banconote troppo logore

Le banconote costituiscono, inevitabilmente, il mezzo maggiormente utilizzato per le transazioni quotidiane, e questo comporta, per chi si trova ad effettuare così come a ricevere un pagamento, la preoccupazione che le banconote stesse siano da considerarsi...
Finanza Personale

Come comprare euro online

Oggi capita sempre più spesso che le persone perdano il lavoro e che non riescano a trovare una nuova occupazione tale da garantire il minimo della stabilità. Tutti coloro che si trovano a vivere questa situazione, pur di poter continuare a sostenere...
Finanza Personale

Le migliori monete virtuali alternative a Bitcoin

Le monete virtuali vengono gestite da un database che tiene traccia delle transizioni crittografate. La loro introduzione è avvenuta nel 2009 da parte di un collettivo di persone ed esse permettono di mettere in vendita in rete un bene o un servizio....
Finanza Personale

Come ottenere il prestito di 5000 euro per i neogenitori

Il fondo per i nuovi nati istituito dal governo italiano è un'iniziativa in grado di accordare a tutti i neogenitori un prestito che può raggiungere i 5000 euro complessivi. Il prestito in questione dovrà essere restituito entro un limite temporale...
Finanza Personale

Come cambiare in cartamoneta il ricavato di un grosso salvadanaio

Il salvadanaio, un oggetto di coccio o di alluminio, ci accompagna da sempre nelle economie di tutti i giorni. Una volta prefissato di dover mettere da parte i soldi, non resta che usare uno di questi salvadanai, reperibili in qualsiasi negozio di casalinghi....
Finanza Personale

Come riconoscere le pietre false

Riconoscere le pietre false è una necessità che prima o poi nella vita si presenta puntualmente. Ogni volta che ci ritroviamo a comprare un braccialetto o anche del marmo da rivestimento la sicurezza di avere a che fare con pietre naturali è fondamentale,...
Finanza Personale

Come riconoscere un broker affidabile

È possibile trovare un un broker affidabile? Semplice! Grazie a questa guida, vi illustrerò alcune semplici indicazioni su come riconoscere un broker serio a cui affidarsi. La scelta del broker non è affatto facile come sembra, e per fare trading online,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.