Come riconoscere la dipendenza da lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La dipendenza da lavoro è un vero e proprio problema di salute mentale; infatti, come qualsiasi altra dipendenza, comporta l'incapacità di fermare il proprio comportamento, causato spesso dalla necessità di raggiungere uno status migliore e il successo, o anche per sfuggire allo stress emotivo. In rifermento a ciò, vediamo nel dettaglio come riconoscere i sintomi della dipendenza da lavoro.

24

Le persone con dipendenza da lavoro spesso giustificano il loro comportamento, spiegando che si trovano in uno stato depressivo. Infatti, questa situazione si può manifestare con alcuni atteggiamenti strani, come passare lunghe ore in ufficio anche quando non è necessario, magari rinunciando alla sosta pranzo, oppure non dormire per impegnarsi in progetti di lavoro o altre attività correlate, a seguito dell’intensa paura di fallire sul posto di lavoro stesso.

34

Questo atteggiamento spesso comporta a non avere delle relazioni personali con i colleghi, e che poi si ripercuote in modo negativo anche in famiglia, venendo magari meno a precisi obblighi e trascurando le esigenze e le aspettative del coniuge o dei figli. La scala di Bergen è un metodo che viene utilizzato per identificare proprio la dipendenza da lavoro, e pare risulti moto efficace, tanto da ottenere il placet di diverse commissioni mediche. Questa scala misura diversi fattori, e soprattutto l'intensità con cui un soggetto lavoratore è alle prese con questa particolare patologia. Si tratta di domande misurate su una scala del tipo (1) Mai, (2) Rari, (3) A volte, (4) Spesso e (5) Sempre. Essendo queste delle risposte, comprendono una serie di domande che alla fine servono per testare lo stato effettivo di dipendenza dal lavoro, e che poi ci fanno capire a fondo come riconoscere il problema, e quindi rappresentano la chiave di volta di questa guida, e sono nell’ordine: Pensi di liberarti dall’eccessivo lavoro? Ti è stato chiesto, ma lo hai ignorato? Hai mai pensato a dedicarti invece ad un hobby?

Continua la lettura
44

Se dunque si è affetti dalla sindrome di dipendenza da lavoro, potrebbe essere necessario un valido programma di riabilitazione, come ad esempio una settimana in una zona tranquilla, oppure starsene in casa e più vicino ai familiari spesso trascurati. Esistono tuttavia dei farmaci antidepressivi, oppure delle valide sedute di gruppo con altri soggetti che soffrono di questa patologia. Si tratta indubbiamente di una situazione che può essere gestita, ma il consiglio è di non trascurarla a lungo, poiché il tempo non è certo dalla parte di chi ne è affetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Lavoro: riconoscere annunci truffa

Quando si va alla ricerca di un lavoro occorre fare molta attenzione, perché talvolta un'offerta di lavoro può nascondere delle vere e proprie truffe. Purtroppo, nel mondo in cui viviamo oggi, dove tutto sembra ruotare intorno al WEB, non sempre è...
Lavoro e Carriera

Come riconoscere da un annuncio truffa

Sempre più spesso ci si affida, ad Internet per la ricerca di un lavoro, senza tenere conto che, dietro ad ogni singola parola di un annuncio interessante potrebbero nascondersi delle vere e proprie insidie.Per evitare di rimanere delusi dalle aspettative...
Lavoro e Carriera

Come riconoscere un mystery shopper

Per chi di noi non lo sapesse, il mystery shopping rappresenta una tecnica che viene prevalentemente utilizzata nel settore dei servizi, principalmente dalle grosse catene di negozi oppure dalle aziende multinazionali. Il suo scopo è quello di mantenere...
Lavoro e Carriera

Motivi per accettare un'offerta di lavoro

Ricevere un'offerta di lavoro può essere gratificante e soddisfacente. È sempre una bella sensazione sapere che un colloquio è andato per il meglio. A volte, tuttavia, può essere difficile riconoscere quando un lavoro è giusto per te. Per fortuna...
Lavoro e Carriera

Lavoro: come andare d'accordo col capo

Lavorare in un ambiente sereno ed essere in sintonia con il capo e i colleghi è fondamentale per assicurare prestazioni efficienti e raggiungere gli obiettivi prefissati. La persona con cui si deve costruire un rapporto di stima e amichevole è soprattutto...
Lavoro e Carriera

Come trovare lavoro dopo i 40 anni

Quella che stiamo vivendo è l'epoca dell'incertezza, dell'insoddisfazione lavorativa e della crisi economica. Risulta sempre più difficile trovare un lavoro per staccarsi dal nucleo familiare ed iniziare una propria vita, con indipendenza e i propri...
Lavoro e Carriera

10 errori da non commettere quando si inizia un nuovo lavoro

Il periodo di ambientamento ad un nuovo lavoro richiede impegno e attenzione. Che si tratti del lavoro dei sogni o di una mansione temporanea, chiunque vorrebbe iniziare con il piede giusto, fare bella figura e cercare di mostrare il meglio di sé in...
Lavoro e Carriera

Come difenderti dal "Burn Out" (esaurimento da lavoro)

La "Sindrome di Burn Out" o "dell' esaurimento da lavoro" è la risposta ad uno stress emotivo cronico e persistente, caratterizzato da esaurimento emotivo o fisico, ridotta produttività sul lavoro e spersonalizzazione; in genere colpisce coloro che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.