Come riconoscere la dipendenza da lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La dipendenza da lavoro è un vero e proprio problema di salute mentale; infatti, come qualsiasi altra dipendenza, comporta l'incapacità di fermare il proprio comportamento, causato spesso dalla necessità di raggiungere uno status migliore e il successo, o anche per sfuggire allo stress emotivo. In rifermento a ciò, vediamo nel dettaglio come riconoscere i sintomi della dipendenza da lavoro.

24

Le persone con dipendenza da lavoro spesso giustificano il loro comportamento, spiegando che si trovano in uno stato depressivo. Infatti, questa situazione si può manifestare con alcuni atteggiamenti strani, come passare lunghe ore in ufficio anche quando non è necessario, magari rinunciando alla sosta pranzo, oppure non dormire per impegnarsi in progetti di lavoro o altre attività correlate, a seguito dell’intensa paura di fallire sul posto di lavoro stesso.

34

Questo atteggiamento spesso comporta a non avere delle relazioni personali con i colleghi, e che poi si ripercuote in modo negativo anche in famiglia, venendo magari meno a precisi obblighi e trascurando le esigenze e le aspettative del coniuge o dei figli. La scala di Bergen è un metodo che viene utilizzato per identificare proprio la dipendenza da lavoro, e pare risulti moto efficace, tanto da ottenere il placet di diverse commissioni mediche. Questa scala misura diversi fattori, e soprattutto l'intensità con cui un soggetto lavoratore è alle prese con questa particolare patologia. Si tratta di domande misurate su una scala del tipo (1) Mai, (2) Rari, (3) A volte, (4) Spesso e (5) Sempre. Essendo queste delle risposte, comprendono una serie di domande che alla fine servono per testare lo stato effettivo di dipendenza dal lavoro, e che poi ci fanno capire a fondo come riconoscere il problema, e quindi rappresentano la chiave di volta di questa guida, e sono nell’ordine: Pensi di liberarti dall’eccessivo lavoro? Ti è stato chiesto, ma lo hai ignorato? Hai mai pensato a dedicarti invece ad un hobby?

Continua la lettura
44

Se dunque si è affetti dalla sindrome di dipendenza da lavoro, potrebbe essere necessario un valido programma di riabilitazione, come ad esempio una settimana in una zona tranquilla, oppure starsene in casa e più vicino ai familiari spesso trascurati. Esistono tuttavia dei farmaci antidepressivi, oppure delle valide sedute di gruppo con altri soggetti che soffrono di questa patologia. Si tratta indubbiamente di una situazione che può essere gestita, ma il consiglio è di non trascurarla a lungo, poiché il tempo non è certo dalla parte di chi ne è affetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come raddoppiare il proprio capitale

Gli investimenti a cui si può destinare parte del proprio capitale sono molti e di diverso tipo. In questo particolare periodo economico c'è da dire però che sono pochi gli investimenti davvero vantaggiosi. La maggior parte di quelli che un tempo erano...
Richieste e Moduli

Come votare da casa

All'interno della presente guida, andremo a parlare di elezioni e, nello specifico, ci concentreremo sul diritto di voto, guardandolo da un'opportunità molto particolare, in quanto ci dedicheremo a spiegarvi Come votare da casa.Nell'ultimo secolo i cittadini...
Aziende e Imprese

Come informatizzare un ufficio

I tempi sono ormai cambiati e, nel frenetico progresso del ventunesimo secolo, ciò che fino a pochi anni fa era considerato un ufficio funzionale è oggi visto come obsoleto. Il formato elettronico dei documenti ha ormai sostituito l'originale cartaceo,...
Lavoro e Carriera

Come intraprendere una professione in telelavoro

Oggigiorno ci sono molte possibilità di lavorare da casa, realizzando guadagni del tutto rispettabili ed evitando al contempo la scomodità di dover recarsi sul posto di lavoro. Una di queste attività è il telelavoro che consente di svolgere un'attivita...
Case e Mutui

Come fare una domanda di attività edilizia libera

In seguito agli aggiornamenti normativi adottati dal legislatore con l'obiettivo di semplificare le autorizzazioni in materia edilizia, è nato ed ha preso piede uno strumento molto utilizzato da cittadini e professionisti che da la possibilità di velocizzare...
Finanza Personale

Come riconoscere la purezza di un diamante

Il diamante è la sostanza più dura conosciuta dall'uomo, che lo rende resistente al deterioramento. Quando curati adeguatamente, i gioielli con i diamanti possono essere indossati tutti i giorni. Anche se le nuove risorse per i diamanti vengono esplorate...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività di autonoleggio

Ormai sono anni che la crisi economica sta creando numerosi problemi al mondo del lavoro in molti paesi del mondo, e certamente l'Italia non è esente. Il danno maggiore viene arrecato ai migliaia di giovani, in cerca di un futuro, che ogni giorno girano...
Richieste e Moduli

Come versare i contributi Enasarco

Gli agenti di commercio, così come i rappresentati, sono tenuti a versare i contributi previdenziali alla fondazione Enasarco (Ente Nazionale di Assistenza Agenti e Rappresentanti di Commercio), quale ente previdenziale della categoria, che eroga una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.