Come richiedere visto per lavoro all’ingresso in Italia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il visto è un atto amministrativo con il quale la rappresentanza consolare o diplomatica autorizza a fare ingresso nel territorio dello stato, al fine di transitarvi o soggiornarvi per un tempo determinato. Il visto è rilasciato dall'ambasciata italiana o dalle sedi consolari italiane del Paese di residenza del cittadino straniero. Gli stranieri extracomunitari possono lavorare in Italia ed ottenere a questo fine un regolare permesso di soggiorno. I permessi di soggiorno per motivi di lavoro sono: permesso di soggiorno per lavoro subordinato; permesso di soggiorno per lavoro stagionale; permesso di soggiorno per lavoro stagionale pluriennale; permesso di soggiorno per lavoro autonomo. Tuttavia, l'ingresso in Italia di lavoratori stranieri avviene esclusivamente nell'ambito delle quote di ingresso stabilite con scadenza annuale o triennale dal cosiddetto "decreto flussi", emanato dal Presidente del Consiglio dei Ministri sulla base delle indicazioni fornite dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali sullo stato dell'occupazione e sul numero degli stranieri iscritti alle liste di collocamento. Ecco come richiedere il visto per lavoro all'ingresso in Italia.

24

L'iter della domanda

Il rilascio del permesso di soggiorno per motivi di lavoro è subordinato al possesso di un visto di ingresso per motivi di lavoro, in seguito a nulla osta all'assunzione o alla svolgimento dell'attività lavorativa. Il visto viene rilasciato dalla Rappresentanza diplomatica o consolare entro il termine generale di 90 giorni dalla presentazione dell'istanza da parte del cittadino straniero. La trasmissione della richiesta deve avvenire nei tempi e nelle modalità previste dal decreto flussi. Le domande per ottenere il visto per lavorare in Italia sono esaminate dallo Sportello Unico per l'immigrazione. Lo Sportello Unico può avvalersi della facoltà, talvolta, di richiedere al datore di lavoro della documentazione integrativa qualora ritenga non chiare o insufficienti le informazioni contenute nella domanda. Una volta in Italia, entro 8 giorni lavorativi, lo straniero è tenuto a presentare richiesta per il permesso di soggiorno.

34

Visto per lavoro subordinato

Al fine di poter richiedere un visto per lavoro subordinato è previamente necessario ottenere in Italia da parte dello Sportello Unico per l'immigrazione il nulla osta al lavoro. Valutata la ricevibilità della domanda e la sussistenza dei requisiti generali e particolari previsti dalla legge, il visto di ingresso per lavoro subordinato viene rilasciato mediante apposizione dello stesso sul passaporto del lavoratore sottoforma di etichetta adesiva. Contestualmente al rilascio del visto di ingresso la Rappresentanza diplomatica o consolare consegna al titolare del visto una comunicazione scritta che illustri i diritti e i doveri dello straniero relativi all'ingresso e al soggiorno in Italia.

Continua la lettura
44

Visto per lavoro autonomo

Imprenditori che intendono investire in Italia, liberi professionisti, figure societarie all'interno di società già esistenti, artisti di chiara fama possono richiedere un visto per lavoro autonomo. In tutti i casi, il cittadino straniero per ottenere il visto di ingresso per lavoro autonomo dovrà sempre dimostrare alla Rappresentanza diplomatica o consolare del paese di origini o di stabile residenza di possedere determinati requisiti: un'abilitazione idonea; un reddito annuo; il nulla osta provvisorio ai fini dell'ingresso. Valutata la ricevibilità della domanda e la sussistenza dei requisiti generali e particolari previsti dalla legge, il visto di ingresso per lavoro subordinato viene rilasciato mediante apposizione dello stesso sul passaporto del lavoratore sottoforma di etichetta adesiva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come richiedere un visto d’ingresso in Italia

Per visitare l'Italia ai fini del turismo, un cittadino straniero deve richiedere un visto per un soggiorno di breve durata conosciuto come modulo "Schengen". Quest'ultimo è valido per tutti i 26 paesi dell'Unione Europea, ed è rilasciato per un periodo...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'invalidità civile con inabilità al lavoro

L'invalidità civile è uno status che il nostro ordinamento legislativo riconosce a tutte quelle persone che per situazioni specifiche non riescono a svolgere le ordinarie azioni atte a provvedere al proprio fabbisogno. Chi si trova in tale situazione...
Previdenza e Pensioni

Come incassare in Italia la pensione estera

Se nel corso della nostra vita abbiamo trascorso e lavorato per un certo periodo all'estero, abbiamo la possibilità di richiedere la nostra pensione in proporzione ai contributi maturati in quello stato. Se la nostra residenza è ancora nello stato estero...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere il congedo parentale per lavoratrice autonoma

Da quando è entrata in vigore, la legge italiana ha sempre operato in modo tale da permettere ai cittadini di conciliare la vita privata con il lavoro. Molte donne che lavorano devono affrontare un periodo di stop per via di una o più gravidanze. Questo...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere il permesso di soggiorno per motivi familiari

Un immigrato con regolare permesso di soggiorno per l’Italia, se in un secondo momento ne richiede uno anche per un familiare allo scopo di ricongiungersi, deve dimostrare con dei documenti che la richiesta si fonda su validi motivi. In questo caso,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'indennità di disoccupazione Mini-ASpI

Con la legge Fornero ci sono state moltissime novità nel mondo del lavoro, sia sulla regolamentazione, sia sulla possibilità di chiedere molti ammortizzatori sociali. Tra tutti questi è stata introdotta una sorta di Assicurazione sociale per l'impiego,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno di disoccupazione ordinaria

L'assegno di disoccupazione ordinaria è una somma di denaro destinata a tutti coloro che, non per la propria volontà, hanno perso il lavoro. Questo avviene ad esempio per un licenziamento per esuberi o per altre cause non imputabili al lavoratore. Tra...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione per i Co.co.co

Per l'indennità di disoccupazione spettante ai lavoratori che sono stati assunti con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, esistono delle nuove normative in vigore dal primo maggio del 2015 che consentono di richiedere l'assegno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.