Come richiedere una nuova carta Postamat in caso di danneggiamento o smagnetizzazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il tempo e soprattutto l'incuria possono far si che la tua carta Postamat possa danneggiarsi causando l'inutilizzabilità della stessa. In questi casi non devi far altro che richiedere una nuova carta indicando nella relativa procedura se essa abbia subito un danneggiamento o una smagnetizzazione: vediamo come fare. Ti ricordo che le istruzioni che troverai in queste pagine si riferiscono solo al caso di danneggiamento o smagnetizzazione, e non al caso di furto o smarrimento per i quali la carta va bloccata telefonando all'apposito numero verde.

27

Occorrente

  • Documento d'identità
37

Quando avrai ricevuto presso l'indirizzo indicato nel modulo di richiesta sia la nuova carta che il nuovo PIN dovrai di nuovo recarti presso il tuo ufficio postale. Qui, insieme all'impiegato delle poste, procederai all'attivazione vera e propria della carta che da questo momento sarà attiva e funzionante. Ricordati di portare un documento d'identità in corso di validità per permettere la tua corretta identificazione. Non occorre invece che tu porti i soldi in contanti per il pagamento della nuova carta, il relativo costo ti verrà addebitato direttamente sul conto corrente. Posso darti un ultimo consiglio, è molto comodo avere due tessere Bancoposta, in modo da non rischiare di rimanere completamente sprovvisti in casi di furto, smarrimento o danneggiamento.

47

Se la tua carta Postamat ha subito dei danneggiamenti o si è smagnetizzata, devi andare di persona all'ufficio postale presso il quale hai il conto Bancoposta e chiedere l'invio di una nuova carta bancoposta in sostituzione di quella danneggiata. Ricordati di portare con te la carta danneggiata perché l'impiegato delle poste ha il compito di verificare l'effettivo danno e il mancato funzionamento della stessa, e ha l'obbligo di tagliarla davanti ai tuoi occhi in modo da evitare che la carta venga utilizzata illecitamente in futuro.

Continua la lettura
57

Presso l'ufficio postale dovrai compilare un apposito modulo dove ti verrà chiesto di confermare o modificare i dati personali già forniti. Inoltre nel modulo sono indicati i costi relativi al rifacimento della carta Bancoposta. Ti ricordo che la corretta conservazione della carta è a tuo carico, quindi se noti un malfunzionamento devi indicarlo subito in fase di attivazione della carta presso l'ufficio postale.

67

Una volta compilato il modulo dovrai attendere 8/10 giorni lavorativi e riceverai presso l'indirizzo indicato nel modulo una carta Bancoposta nuova. La carta che riceverai sarà per il momento inutilizzabile, poiche sprovvista di PIN che ti verrà spedito in una busta separata e protetta qualche giorno dopo. Questo accorgimento è pensato proprio per evitare che la carta e il PIN viaggino insieme con il rischio di essere intercettati e utilizzati per fini illeciti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Richiedi l'attivazione di due carte Bancoposta

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come aprire il conto online Bancoposta click

Tutti gli utenti sognano un conto che non preveda alcun costo fisso o spese e, inoltre, che possa essere gestito direttamente da casa attraverso un personal computer evitando le lunghe file agli sportelli della posta o della propria banca. Adesso Poste...
Finanza Personale

Come effettuare una ricarica Postepay

La Postepay è una carta di pagamento che si ricarica; essa è rilasciata dalle Poste Italiane a chi ne fa richiesta. È utilizzata sia per lo shopping online che nei negozi che accettano carte di credito del circuito Visa. A ciascuna Postepay è associato...
Finanza Personale

Come aprire un conto corrente postale

Ormai, negli ultimi anni, scegliere di aprire un conto corrente postale, si rivela un'operazione molto conveniente non solo per gli esercenti ma, soprattutto, per i consumatori. Infatti, le poste, al giorno d'oggi, sono in grado di offrire tutti quei...
Finanza Personale

Come chiedere l'accredito dello stipendio sul conto Bancoposta

La società Poste Italiane, come tanti altri istituti di credito, offre la possibilità ai suoi clienti di chiedere gratuitamente l'accredito del proprio stipendio (ma anche la propria pensione) comodamente sul Conto BancoPosta di proprietà: nella seguente...
Finanza Personale

Come Utilizzare il Nuovo Lettore Bancoposta

Con la sempre più importante influenza di internet nel settore degli acquisti, anche Bancoposta ha cambiato i suoi metodi, rinunciando alle vecchie operazioni commerciali effettuate con i codici, ma preferendo un sistema che utilizza un apposito lettore...
Finanza Personale

Come prelevare i soldi attraverso la postamat

La posta offre moltissimi sevizi oltre alla spedizione di lettere e pacchi ed uno dei più utili è sicuramente la possibilità di aprire un conto corrente. Se non sappiamo come fare per riuscire ad aprire ed utilizzare un conto corrente delle poste,...
Finanza Personale

Come aprire un conto corrente BancoPosta

Aprire un conto corrente BancoPosta è un'operazione abbastanza semplice e comoda, in quanto ci agevola l'operazione che andremo ad effettuare, evitando di fare la coda allo sportello. Tuttavia, come si dovrebbe fare ogni volta che stipuliamo un contratto,...
Finanza Personale

Come ricaricare la Postepay tramite il Bancopostaclick

La posta consente di aprire dei conti correnti a costi praticamente irrisori, come il bancoposta click. Si tratta di un conto corrente che ha un costo di 12 euro annuali e che consente di controllare i propri movimenti, sia in entrata che in uscita, ovunque...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.