Come richiedere un congedo per malattia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nessuno può sfuggire ad un seppur lieve malanno durante l'anno e persino il lavoratore più zelante e stakanovista, si ritrova a dover chiedere almeno una volta in 365 giorni qualche giorno per malattia. Quando si tratta di qualcosa di più serio o di fastidioso come la rottura di qualche arto, bisogna richiedere un vero e proprio congedo per malattia. Ecco quali sono le procedure da seguire e come fare per ottenerlo.

26

Occorrente

  • domande e certificati
36

Diritto per malattia

Se, dunque, il lavoratore si trova ad aver bisogno di rimanere a casa per malattia, avrà diritto non solo a farlo ma ad essere retribuito. Naturalmente, ci sono dei limiti per cui ad un certo punto subirà delle decurtazioni sulla busta paga ma ciò accadrà dopo un certo periodo. L' indennità di malattia sarà a carico dell'INPS. Le norme che regolano il trattamento del congedo per malattia si trovano all'articolo 2110 del Codice Civile.

46

I contratti di categoria

A seconda dei contratti di categoria, ci sono delle speciali modifiche. Se sventuratamente il malato avesse bisogno di più tempo per riprendersi, si passerà alla richiesta dell'aspettativa ma in questo caso non verrà retribuito. Ovviamente, durante tutte queste fasi, l'INPS sottoporrà il malato a dei controlli per verificare che ciò che egli dichiara circa le sua condizioni fisiche o psichiche corrisponda a verità. Ogni lavoratore può assentarsi per malattia ma non più di 180 giorni in un anno solare e la decorrenza del periodo di malattia inizia a partire dal quarto giorno. In tutti i casi, il lavoratore deve sempre informare per tempo il datore di lavoro con una telefonata, non appena si verifica lo stato di malattia e poi invierà copia del certificato medico che verrà subito messo insieme alla domanda di congedo. In tutti questi casi, il posto di lavoro verrà conservato anche se subentrerà subito un sostituto per svolgere le mansioni normalmente svolte dal malato. Nel caso il malato dovesse rifiutare di sottoporsi ai controlli richiesti potrebbe perdere il posto di lavoro.

Continua la lettura
56

Lavoro temporaneo

Se il lavoratore si trova ad occupare un posto di lavoro temporaneamente o è a tempo indeterminato, si prevede che riceva la visita fiscale ovvero un medico dell'ASL di competenza si recherà presso la sua abitazione per constatare che in effetti l'impiegato non sta bene. Il medico poi dovrà redarre un certificato di malattia da presentare al datore di lavoro. Se la malattia ha un lungo decorso, il lavoratore farà domanda per congedo e avrà diritto a 3 mesi di astensione dal lavoro se ha prestato un servizio inferiore a 10 anni e a sei mesi se ha lavorato per più di 10 anni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come richiedere la pensione di reversibilità

La pensione di reversibilità consiste nell'erogazione, da parte dell'istituto nazionale di previdenza sociale, di un assegno a favore dell'erede in caso del decesso di un soggetto assicurato o comunque pensionato. La normativa attualmente in vigore prevede...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione agricola

La disoccupazione agricola è un'indennità, riconosciuta dall'Inps, che spetta ai lavoratori agricoli a tempo determinato regolarmente iscritti negli elenchi nominativi degli operai agricoli che, per un motivo specifico, perdono il lavoro. Dopo la recente...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere il permesso di soggiorno per motivi familiari

Un immigrato con regolare permesso di soggiorno per l’Italia, se in un secondo momento ne richiede uno anche per un familiare allo scopo di ricongiungersi, deve dimostrare con dei documenti che la richiesta si fonda su validi motivi. In questo caso,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la rateizzazione all'Inps

In un periodo di crisi come questo, non è insolito trovarsi ad affrontare piccoli o grandi problemi di liquidità. Tutto questo è purtroppo valido per tanti cittadini, nonché per le imprese che, per rispettare tutte le scadenze, spesso si trovano a...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'APE per il personale scolastico

L'APE è il modulo di pensionamento anticipato introdotto grazie alla nuova "legge di bilancio". Tramite la sua compilazione e il rispetto di alcuni termini, prefissati dal governo, si potrà smettere di lavorare prima del dovuto, avendo la possibilità...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'indennità di disoccupazione Mini-ASpI

Con la legge Fornero ci sono state moltissime novità nel mondo del lavoro, sia sulla regolamentazione, sia sulla possibilità di chiedere molti ammortizzatori sociali. Tra tutti questi è stata introdotta una sorta di Assicurazione sociale per l'impiego,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la liquidazione della pensione estera

Il sistema previdenziale italiano prevede che tutti coloro che hanno lavorato all’estero, possano richiedere la liquidazione della pensione a loro spettante. I tempi per inoltrare la domanda sono sempre validi e per presentarla all'Inps devono però...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la diagnosi funzionale

In questa guida vedremo come richiedere la diagnosi funzionale. Nell'articolo 3 comma 1 della Legge 104 del 1992 è chiaramente spiegato il concetto di handicap. Con esso si indica una mancanza, un deficit della persona rispetto al grado effettivo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.