Come richiedere on line la maternità

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il congedo di maternità o la maternità obbligatoria rappresenta quel periodo nel quale una madre lavoratrice deve obbligatoriamente astenersi dal proprio lavoro. Il periodo in questione dura cinque mesi, e generalmente comprende due mesi precedenti la data del parto ed i tre successivi, in cui la donna per legge deve astenersi dal proprio lavoro. Per poter usufruire della maternità obbligatoria è fondamentale presentare una domanda sia presso il proprio datore di lavoro, che presso l’Inps. Il certificato di attestazione della gravidanza, che deve essere necessariamente corredato alla domanda, ovviamente viene prodotto dal proprio medico di base. La domanda per ottenere la maternità obbligatoria può essere compilata esclusivamente on line sul sito dell’Inps. In questa semplice ed esauriente guida vi spiegheremo come richiedere il congedo di maternità on line.

25

Occorrente

  • Pin dell'inps
  • Certificato medico che indica la data presunta del parto
35

Per prima cosa, è necessario disporre del codice PIN per poter accedere ai servizi telematici. Questo codice deve essere richiesto cliccando su “Il PIN Online” nel menù dei “Servizi Online” del sito dell’Inps. In seguito, saranno inviati per posta una parte del codice formata da otto caratteri, mentre i rimanenti otto caratteri verranno spedito tramite sms. Una volta ottenuto il codice a sedici caratteri, è necessario effettuare l’attivazione del PIN. Soltanto dopo aver attivato il codice PIN è possibile accedere ai “Servizi per il Cittadino”, effettuando l’autenticazione con il proprio codice fiscale ed il PIN.

45

Nel menù successivo, è necessario selezionare l'opzione “Invio Domande di Prestazione a Sostegno del Reddito”, in modo tale da poter accedere ad una sorta di sportello virtuale, in cui si deve cliccare su “Maternità”. Successivamente, nel menù a tendina presente sulla sinistra e nella sezione “Acquisizione Domanda”, è necessario selezionare “Congedo di maternità/paternità” e determinare la scelta tra lavoratrici Dipendenti oppure Autonome.

Continua la lettura
55

Nel modulo di domanda è sufficiente inserire vari dati ed informazioni, tra cui la presunta data del parto. Infatti, grazie ad essa viene conteggiato il periodo di congedo di maternità obbligatorio. Dopo la nascita del bambino, insieme al suo certificato di nascita ed al codice fiscale, è possibile portare a termine la richiesta degli ulteriori tre mesi di congedo di maternità. Come vedete, richiedere la maternità on line non è poi così difficile come può sembrare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come scaricare i certificati di malattia dal sito Inps on line

Da qualche anno, i certificati di malattia dell'INPS (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale) sono consultabili e scaricabili on line attraverso il portale web dell'INPS. In caso di malattia infatti, il lavoratore non è più tenuto a presentare...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività di vendita on-line

Aprire un negozio online è una scelta che ultimamente fanno in molti poiché se si ha un prodotto vincente e una somma molto piccola da investire, permette di raggiungere un'enorme quantità di potenziali clienti. L'offerta web di negozi online è abominevolmente...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la pensione di anzianità on line

Come tutti sanno la pensione è una rendita vitalizia o temporanea corrisposta ad una persona fisica oramai in stato di anzianità in base ad un rapporto giuridico con l'ente o la società che è obbligata a corrisponderla. In Italia le tali regole previdenziali...
Lavoro e Carriera

Assegno di maternità: come ottenerlo

È bene sapere che, quando nasce un bambino, la madre dopo il parto, può richiedere per un determinato tempo, presso il comune di residenza, entro sei mesi dalla nascita del piccolo, un assegno di maternità a carico dello Stato che sarà poi erogato,...
Lavoro e Carriera

Il congedo di maternità facoltativo

Oltre alla tipologia di astensione dal lavoro più ricorrente, ovvero il "congedo di maternità obbligatoria", ne esiste una seconda tipologia detta "facoltativa". Il congedo di maternità facoltativo, anche detto "congedo parentale", presenta una serie...
Lavoro e Carriera

Maternità obbligatoria e facoltativa

Nel corso degli ultimi decenni la tutela delle lavoratrici madri sul piano fisico ed economico lavoratrici, è stata garantita dalle diverse leggi succedutesi nel tempo. Rientra nella tutela disciplinata dalla legge qualunque lavoratricie dipendenti....
Lavoro e Carriera

Come calcolare la retribuzione in maternità

Il congedo per maternità è un periodo di assenza obbligatoria della lavoratrice dal lavoro retribuito, durante il quale la donna riceve una retribuzione economica da parte dell'INPS, in sostituzione di quella abituale. Normalmente l'assenza obbligata...
Lavoro e Carriera

Collaborazione a progetto: tutela della maternità

Un argomento che offre un interesse davvero importante è sicuramente la maternità. Nonostante questo interesse, le mamme non sempre riescono a essere organizzate nel momento in cui si ritrovano in questa determinata situazione. Nella guida che seguirà,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.