Come richiedere la disoccupazione per i Co.co.co

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per l'indennità di disoccupazione spettante ai lavoratori che sono stati assunti con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, esistono delle nuove normative in vigore dal primo maggio del 2015 che consentono di richiedere l'assegno anche ai lavoratori CO. CO. CO ovvero i dipendenti assunti con contratto a progetto, che precedentemente erano esclusi dal sussidio. In questa guida vediamo dunque nel dettaglio, come fare per richiedere ed ottenere il sussidio di disoccupazione per quanto riguarda questa categoria di dipendenti.

26

Occorrente

  • Contratto di lavoro CO.CO.CO
36

Requisiti adatti

Per ottenere l'indennità, è importante che il soggetto che ne fa richiesta, sia in grado di soddisfare determinati requisiti. In primo luogo non deve aver collaborato con più di un committente, non deve aver conseguito nell'anno precedente un reddito lordo complessivo inferiore a 20.220 €, deve vantare un contributo mensile pari a 1.293 € ed abbia trascorso nell'anno precedente un periodo continuato di due mesi di disoccupazione, quindi senza alcuna interruzione. Per presentare l’attestato è sufficiente l’autocertificazione, con cui si dichiara di essere rimasto disoccupato senza nessuna interruzione, e di aver trasmesso la propria posizione al centro per l’impiego competente.

46

Quando richiedere la disoccupazione

L'indennità di disoccupazione viene pagata fino ad un massimo di 6 mesi, e per potervi accedere non si devono superare 68 giorni dalla data della cessazione del rapporto di lavoro. È tuttavia importante sapere che sono esclusi dal sussidio gli autonomi e quelli iscritti alle varie gestioni separate e non inquadrabili nell'applicazione di contratti di collaborazione “a progetto”. Questi ultimi per esempio sono i ricercatori e i dottorandi con borsa di studio, e tutti coloro che offrono la loro abilità per le prestazioni occasionali.

Continua la lettura
56

Inviare la domanda

La domanda deve essere presentata entro la fine del anno in corso e può essere inviata via web se si è già in possesso del Pin, o spedita a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o di persona all’Ufficio Inps territoriale, e infine attraverso un patronato quest’ultimo molto vantaggioso, in quanto si ottiene l’assistenza gratuita. In conclusione, possiamo dunque asserire che si tratta davvero di una buona notizia, visto che oggi gran parte del lavoro non è più fisso, e quindi il rischio di rimanere a lungo inattivi è concreto, e la soluzione adottata dall'Inps rappresenta uno spiraglio importante per milioni di lavoratori disoccupati.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rispettare le scadenze e fare attenzione ai requisiti richiesti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Sussidio di disoccupazione co.co.pro.: come richiederlo

Dal 1 maggio 2015 è entrata in vigore una nuova forma di indennità, prorogata dalla Legge di Stabilità 2016, che rende possibile la richiesta dell'assegno di disoccupazione anche per i lavoratori co. Co. Pro., ovvero titolari di un contratto a progetto,...
Previdenza e Pensioni

Dis-Coll: cos'è e come funziona

La Dis-Coll è l'indennità di disoccupazione concessa ai lavoratori con rapporto di collaborazione coordinato e continuativo (più conosciuti come co. Co. Co. E co. Co. Pro.) istituita all'art.15 del Decreto di attuazione del Jobs act n.22/2015. Questa...
Previdenza e Pensioni

Come fare per richiedere la disoccupazione Aspi

Quando ci si trova nella condizione di disoccupazione, uno degli ammortizzatori sociali a cui si può ricorrere è sicuramente l'ASPI (Assicurazione Sociale Per l'Impiego). Introdotta nell'ordinamento italiano dalla riforma Fornero ed entrata in vigore...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno di disoccupazione ordinaria

L'assegno di disoccupazione ordinaria è una somma di denaro destinata a tutti coloro che, non per la propria volontà, hanno perso il lavoro. Questo avviene ad esempio per un licenziamento per esuberi o per altre cause non imputabili al lavoratore. Tra...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno di disoccupazione con requisiti ridotti

L'assegno di disoccupazione con requisiti ridotti è un'indennità rivolto ai lavoratori che hanno cessato il rapporto di lavoro e che non soddisfano i requisiti per beneficiare dell'indennità ordinaria di disoccupazione. L’indennità di disoccupazione...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione agricola

La disoccupazione agricola è un'indennità, riconosciuta dall'Inps, che spetta ai lavoratori agricoli a tempo determinato regolarmente iscritti negli elenchi nominativi degli operai agricoli che, per un motivo specifico, perdono il lavoro. Dopo la recente...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'indennità di disoccupazione Mini-ASpI

Con la legge Fornero ci sono state moltissime novità nel mondo del lavoro, sia sulla regolamentazione, sia sulla possibilità di chiedere molti ammortizzatori sociali. Tra tutti questi è stata introdotta una sorta di Assicurazione sociale per l'impiego,...
Previdenza e Pensioni

Sussidio di disoccupazione per precari: 5 cose da sapere

Con i tempi che corrono, trovare un lavoro stabile e gratificante, non è di certo facile. I giovani di oggi, si ritrovano spesso a lavorare saltuariamente, con contratti a tempo determinato, occasionali e con lavori totalmente da precari. I precari però...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.