Come richiedere la carta Postepay

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Al giorno d'oggi l'utilizzo della carta di credito è cosa piuttosto comune e diffusa in tutto il mondo. Tutti siamo soliti utilizzare la carta di credito per fare acquisti, viaggiare, pagare bollette e moltissimo altro ancora, ed ogni istituto di credito che si rispetti ne emette per i propri clienti. Anche Poste Italiane da alcuni anni a questa parte ha emesso la propria carta di credito, una carta prepagata che si chiama PostPay. La PostePay è un carta di credito ricaricabile emessa da Poste Italiane. Come tutte le carte di credito, presenta il grande vantaggio di sostituire il denaro contante e può essere utilizzata sia nei pagamenti, in Italia e all'estero, sia per i prelievi. Negli ultimi tempi, visto il successo riscosso dai mezzi di pagamento elettronici, Poste Italiane ha differenziato la sua offerta per quel che riguarda PostePay e ha creato diversi tipi di carta, tra cui una anche per i minori. A tal proposito, nella seguente guida, illustrerò come richiedere correttamente la carta PostePay.

27

Occorrente

  • Dati personali
37

La scelta

Si può scegliere la Standard, la MoneyGram, che consente anche di inviare denaro all'estero pagando una commissione scontata, ma anche Postepay PosteMobile che permette di ricaricare il cellulare e di pagare i bollettini sul sito ufficiale delle Poste Italiane.

47

La personalizzazione

Se invece si vuole personalizzare la propria carta con immagini a voi particolarmente care, potrete scegliere My PostePay. Allo sportello, vi verranno spiegate le diverse tipologie di carta disponibili, dopodiché verrà consegnato un modulo che bisogna compilare con i vostri dati anagrafici, quindi non resterà altro che apporre la propria firma. Se si richiede una My PostePay, bisogna anche consegnare all'addetto l'immagine che si vuole stampare sulla facciata.

Continua la lettura
57

La PostePay

A questo punto bisogna versare l'importo che si desidera avere a disposizione sulla carta e pagarne il rilascio (5 euro). La card arriverà per posta direttamente a casa in una decina di giorni al massimo. Con essa, si troverà anche il PIN, indispensabile per compiere qualsiasi operazione. Per ricaricare la PostePay, sarà possibile rivolgersi a un qualunque ufficio postale, agli sportelli Postamat e a tutti quelli appartenenti al circuito Visa. Per ogni ricarica, si paga una commissione la cui cifra è stabilita nel contratto che verrà firmato, che solitamente è di 1 euro.
Richiedere la PostPay è piuttosto semplice come si può vedere, basterà infatti recarsi in un qualsiasi istituto postale per richiederla.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate la PostePay anche per fare acquisti su Internet.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Dove ricaricare la Postepay

La carta Postepay è una carta ricaricabile prepagata molto utile e ormai utilizzata da moltissime persone sia grandi che più giovani. È possibile attivarla presso qualsiasi ufficio postale, ed è ricaricata in vari modi. Questa carta è molto semplice...
Finanza Personale

Come effettuare una ricarica Postepay

La Postepay è una carta di pagamento che si ricarica; essa è rilasciata dalle Poste Italiane a chi ne fa richiesta. È utilizzata sia per lo shopping online che nei negozi che accettano carte di credito del circuito Visa. A ciascuna Postepay è associato...
Banche e Conti Correnti

Come ricaricare Postepay da conto corrente bancario

Le carte Postepay sono delle carte emesse da Poste Italiane sulle quali è possibile caricare somme di denaro ed adempiere così in modo semplice e diretto a transazioni, pagamenti e operazioni varie, ivi comprese le ricariche telefoniche. Questo tipo...
Finanza Personale

Come compilare il modulo per ricaricare la postepay

La carta Postepay è una vera e propria carta di credito, infatti vi si possono effettuare pagamenti in negozi o supermercati che accettino carte facenti parte del circuito Visa. Per averla non è necessario avere un conto corrente bancario o postale...
Finanza Personale

Come ottenere la Postepay

La Postepay è una carta ricaricabile del circuiti "VISA Electron prepagata". Con questa carta è possibile effettuare pagamenti on-line attraverso tutti i punti vendita in tutto il mondo, che ovviamente accettano carte Visa Electron. È inoltre possibile...
Banche e Conti Correnti

Come ricaricare Postepay con il bancomat

Da molti anni, possedere una carta di credito/debito è semplice per tutti. La carta di debito, in particolare, è accessibile per chiunque la richieda. Non è infatti necessario avere un conto corrente. Sarà sufficiente depositare una piccola somma...
Finanza Personale

Come ricaricare la postepay dalle ricevitorie sisal

Quante volte vi è capitato di dover ricaricare la vostra carta Postepay presso uno sportello postale e di aver rinunciato per via delle lunghe file? Sappiate che esistono anche altre possibilità per poter ricaricare la vostra carta. A tal proposito,...
Banche e Conti Correnti

Come Ricaricare Una Postepay con un'altra postepay online

La Postepay è una carta prepagata, fornita da Poste Italiane, sempre più diffusa soprattutto per fare acquisti online in sicurezza. Se volete trasferire denaro, comodamente da casa, sulla carta di un amico o familiare, allora vi servono un computer,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.