Come richiedere l'assegno di invalidità

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando un lavoratore è impossibilitato ad eseguire le sue attività normalmente a causa di infermità mentali oppure fisiche, può richiedere l'assegno di invalidità presso l'istituto di Previdenza Sociale. In questo modo il lavoratore percepisce un sostegno dal punto di vista economico ma può continuare comunque a svolgere la sua attività lavorativa. Per poter fare richiesta però è importante sapere che il lavoratore deve possedere almeno cinque anni contributivi e cinque anni assicurativi. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter richiedere correttamente un assegno di invalidità.

26

Occorrente

  • certificato medico SS3
  • Modello reddituale
  • Documento di riconoscimento
  • Codice IBAN
36

Raccogliere i documenti

La prima cosa da fare consiste nel raccogliere tutti i documenti necessari, dopodiché bisogna recarsi presso il proprio medico di famiglia e richiedere la stesura di un certificato medico di tipo SS3. È importante che quest'ultimo contenga dettagliatamente l'anamnesi e la diagnosi. A questo punto il proprio medico curante consegnerà una copia del certificato al paziente, mentre un'altra verrà inviata telematicamente. In seguito è possibile recarsi presso il proprio patronato di fiducia e consegnare la certificazione del medico e i propri redditi da lavoro e da immobili.

46

Confermare la domanda

Dopo aver verificato la presenza dei requisiti necessari, l'operatore di patronato provvederà a compilare la domanda dell'assegno ordinario d'invalidità. Prestate particolare attenzione, prima che l'operatore proceda alla conferma e quindi all'invio della domanda, che i dati anagrafici e reddituali siano correttamente inseriti. L'ultimo passaggio da effettuare, prima di confermare la domanda, sarà quello di fornire il codice IBAN del vostro conto corrente bancario o postale, affinché se viene riconosciuta la prestazione, possano trasferire il relativo assegno sul vostro conto.

Continua la lettura
56

Ritirare l'attestazione

La richiesta dell'assegno ordinario di invalidità verrà dunque inviata e confermata telematicamente al'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale direttamente dal vostro operatore di patronato. Assicuratevi inoltre di firmare il mandato di assistenza al patronato, in maniera tale che venga data la possibilità agli operatori di seguire e controllare l'andamento della pratica dal punto di vista amministrativo, presso gli uffici dedicati. Ritirate in ultimo l'attestazione di avvenuta trasmissione con il relativo protocollo e quindi attendete l'invito a visita della commissione INPS.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno al nucleo familiare per pensionati

L’INPS ha recentemente pubblicato la nuova normativa in merito all’erogazione dell’assegno al nucleo familiare per pensionati. Il decreto prevede tuttavia che siano soddisfatti una serie di requisiti, per cui vale la pena approfondire il discorso,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la maggiorazione assegno sociale dopo 70 anni

L'assegno sociale è una prestazione assistenziale erogata dall'INPS in favore dei soggetti che si trovano in condizioni economiche disagiate. Questa prestazione viene erogata indipendente dai contributi versati, ma è vincolata al raggiungimento di una...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno di disoccupazione con requisiti ridotti

L'assegno di disoccupazione con requisiti ridotti è un'indennità rivolto ai lavoratori che hanno cessato il rapporto di lavoro e che non soddisfano i requisiti per beneficiare dell'indennità ordinaria di disoccupazione. L’indennità di disoccupazione...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno familiare

Gli assegni familiari sono una prestazione a sostegno del reddito istituita nell'ordinamento italiano ed erogata dall'Inps a favore di alcune categorie di lavoratori e percettori di pensioni da lavoro dipendente in possesso di un reddito al di sotto di...
Previdenza e Pensioni

Invalidità civile: requisiti per ottenerla

La legge 118/1971 all'articolo 2 definisce cosa sia l'invalidità civile. Qualsiasi persona affetta da menomazioni che gli impediscono un normale svolgimento della propria attività può avere diritto ad avere dei vantaggi economici o socio-sanitari...
Previdenza e Pensioni

Invalidità civile: riconoscimento e benefici economici

Se siete diventati disabili e non siete più in grado di lavorare o siete in grado di farlo solo part-time, è possibile che possiate godere di una pensione di invalidità, Questo tipo di beneficio vi aiuterà con le spese da sostenere mese per mese e,...
Previdenza e Pensioni

Come chiedere l'indennità di invalidità per i dipendenti pubblici

Se siamo dipendenti pubblici e abbiamo subito un infortunio che non ci permette di svolgere la nostra attività, dobbiamo sapere che esiste una procedura che ci consente di ottenere l'invalidità permanente, ovviamente sempre nel caso in cui ci siano...
Previdenza e Pensioni

Come presentare la domanda di invalidità civile on line

Al giorno d'oggi chi ha la necessità di presentare una domanda di invalidità civile presso l'INPS, ovvero l'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, può farlo anche direttamente on line. Questa modalità è molto semplice e soprattutto comoda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.