Come richiedere l'APE per il personale scolastico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'APE è il modulo di pensionamento anticipato introdotto grazie alla nuova "legge di bilancio". Tramite la sua compilazione e il rispetto di alcuni termini, prefissati dal governo, si potrà smettere di lavorare prima del dovuto, avendo la possibilità di ricevere dei contributi statali che cesseranno appena si arriva all'effettiva pensione. Il modulo può essere richiesto da tutti coloro che soddisfano alcuni requisiti stabiliti (come età, contributi, reddito, ecc). Ma come richiedere l'APE per il personale scolastico? Vediamo come procedere.

26

Occorrente

  • 63 anni, 36 anni di contributi, pin portale INPS e certificazioni
36

Rispetta i termini richiesti

Il modulo non può essere complicato da tutti, bensì solo da una cerchia di personale. Per quanto riguarda il corrente anno (2017) il modulo può essere compilato da tutti coloro che hanno compiuto 63 anni, posseggono un'anzianità contribuirà da 36 anni e che durante la compilazione del documento siano docenti con cattedra assegnata. Nel caso in cui i 63 anni o il raggiungimento degli anni di contributi richiesti si compiono durante il corso dell'anno, l'APE può essere richiesto l'anno successivo (2018); sempre rispettando quanto detto prima. I requisiti richiesti si estendono per tutto il corpo docenti (che va dalla scuola d'infanzia fino al liceo) e ilersonale ATA. R

46

Compila la domanda

Una volta rispettati tutti i punti richiesti, che sono stati precedentemente elencati, si può compilare il documento. Basterà andare sul sito o presso una sede INPS per riempire le voci richieste e richiedere i moduli di certificazione che servono. In tutti e due i modi verrà rilasciato un pin personale che dovrà essere inserito all'interno del portale INPS sotto la voce "domanda di prestazioni pensionistiche" che si troverà sul sito. Per far rilasciare l'APE bisognerà cliccare sotto la voce "Certificazioni" e successivamente "Verifica del diritto di accesso". Una volta fatto ciò clicca su "APE sociale".

Continua la lettura
56

Richiedi il bonifico

Una volta presentata tutta la documentazione sarà il momento di richiedere il bonifico. Ti ricordiamo che l'APE non è altro che dei contributi anticipati che si ricevono fino agli anni in cui si entra effettivamente in pensione (infatti, dopo verrà stoppata). La somma data può variare in base al proprio reddito, ma non supererà mai i 1500 euro lordi l'anno. Per richiedere il contributo si procederà sempre online sul portale INPS. Si dovrà, infatti, presentare un nuovo modulo sempre sul sito ma sotto la voce "Certificazioni" e successivamente "Diritto a pensione - Lavoratori precoci". Il processo sarà sottoposto a verifiche e, se superate, inizierà il versamento mensile.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come richiedere la diagnosi funzionale

Per i bambini portatori di handicap occorrono maggiori attenzioni da parte degli adulti. Qualora dovessero trovarsi in luoghi pubblici (come un istituto scolastico o un giardinetto), hanno inoltre bisogno di tanto sopporto. La scuola rappresenta il luogo...
Previdenza e Pensioni

Pensione anticipata: come fare domanda

APE, Acronimo di Anticipo Pensionistico, si regge in base ad una serie di valutazioni da effettuare prima della sua ricezione. Scopriamo insieme della pensione anticipata come fare domanda. In generale, il lavoratore e l'Inps devono rispettare diversi...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la pensione in Svizzera

L'indennità di pensione è una rendita vitalizia che lo Stato versa a tutti gli individui iscritti all'AGO o alle sue forme sostitutive per soddisfare le esigenze di vita in caso di vecchiaia o invalidità. Il sistema pensionistico in Svizzera è molto...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere il CUD per i pensionati

Il CUD (certificato unico dipendente) è un certificato che attesta il reddito annuale percepito da un singolo lavoratore, oppure da un pensionato. Le aziende o i datori di lavoro hanno il compito di rilasciare al dipendente questo documento che attesta...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'indennità di disoccupazione Mini-ASpI

Con la legge Fornero ci sono state moltissime novità nel mondo del lavoro, sia sulla regolamentazione, sia sulla possibilità di chiedere molti ammortizzatori sociali. Tra tutti questi è stata introdotta una sorta di Assicurazione sociale per l'impiego,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno familiare

L’assegno familiare rappresenta un'integrazione del reddito del nucleo familiare corrisposto alle famiglie dei lavoratori che percepiscono un reddito al di sotto dei limiti prestabiliti. Esso spetta alle famiglie di lavoratori dipendenti e dei pensionati...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la totalizzazione dei contributi

Tutti i lavoratori autonomi, dipendenti o liberi professionisti possono richiedere la totalizzazione dei contributi. La totalizzazione a differenza della ricongiunzione è completamente gratuita, e ciò potrebbe aiutare molto i lavoratori che la richiedono....
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la pensione di reversibilità

La pensione di reversibilità consiste nell'erogazione, da parte dell'istituto nazionale di previdenza sociale, di un assegno a favore dell'erede in caso del decesso di un soggetto assicurato o comunque pensionato. La normativa attualmente in vigore prevede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.