Come richiedere il pagamento rateale di una multa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Può capitare a tutti, anche ai guidatori più rispettosi del codice della strada, di ricevere una multa per svariate ragioni, che vanno dall'eccesso di velocità alla sosta in zona vietata o ad un parcheggio non pagato. In un periodo in cui si ha difficoltà ad arrivare a fine mese, aggiungere anche il pagamento di una multa può risultare una spesa difficile da sostenere, soprattutto se essa ha un importo elevato. Tuttavia, quando si ha un reddito basso riconosciuto, si può usufruire di un'agevolazione che consiste nel pagare a rate la suddetta multa. Questo articolo ha la finalità di dare alcuni consigli efficaci su come richiedere il pagamento rateale di una multa e non far gravare troppo questa spesa sul bilancio familiare.

26

La procedura da seguire quando si riceve una multa e la si vuole pagare a rate, è quella di capire se ci siano quattro condizioni fondamentali. Innanzitutto è necessario che l'importo da versare sia superiore ai duecento euro; poi il reddito annuale dell'individuo non deve superare i 10.628,16 euro; come terza condizione la multa si deve riferire ad un unico verbale e per ultimo non si deve già aver fatto ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace.

36

La richiesta per la rateizzazione, deve essere inoltrata entro e non oltre trenta giorni dalla data di contestazione o notificazione della multa. Qualora la violazione fosse stata accertata dalla polizia di Stato, bisognerà inviare la richiesta al Prefetto, invece se l'accertamento avvenisse tramite la polizia locale, si dovrà inoltrare la richiesta al sindaco, o al presidente della giunta regionale o provinciale. Bisogna rperverràecarsi ad un ufficio postale e compilare la richiesta, inviandola poi tramite una raccomandata con annessa ricevuta di ritorno.

Continua la lettura
46

L'organo al quale arriverà la richiesta dovrà adottare, nel termine di novanta giorni, un provvedimento di accoglimento oppure uno di rigetto. Se non dovesse giungere alcuna risposta, tenere in considerazione il fatto che la richiesta in questione si deve ritenere rigettata. In questo caso si dovrà pagare la multa entro trenta giorni dalla data di notifica del provvedimento di respinta, o entro novanta giorni trascorsi nel caso di rigetto che deriva da silenzio.

56

Se l'istanza viene accolta, il Prefetto o gli altri organi competenti comunicano all'ente accertatore della violazione l'importo delle rate che è stabilito sulla base dell'entità dell'importo e sulle reali condizioni economiche dell'individuo. Considerare che si può ottenere un massimo di dodici rate quando sono multe fra i 200 e i 2000 euro, un massimo di ventiquattro rate se l'importo è compreso fra i 2000 e i 5000 euro, infine un massimo di sessanta rate se la multa è superiore a 5000 euro. Ogni rata da pagare non dovrà essere minore di cento euro e verranno addebitati anche gli interessi. Se non si pagheranno le prime due rate stabilite, decadrà in maniera automatica il beneficio della rateizzazione della multa e bisognerà pagare la cifra tutta insieme. Dopo aver letto questa guida dovrebbe essere più chiaro il procedimento da seguire, e pagare una multa potrebbe risultare meno oneroso.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come pagare una multa online

Ricevere una multa non è mai un piacere, tuttavia trascorrere del tempo in coda per pagare il bollettino può rendere la cosa persino più fastidiosa; sapendo come pagare una multa online, invece, sarà possibile risparmiare tempo ed effettuare il versamento...
Richieste e Moduli

Multa per ZTL: come fare ricorso

Avete beccato una multa errata per violazione del varco ZTL? Prima di entrare nel panico, c'è da chiarire che la sigla ZTL per chi non lo sapesse, non è altro che una sigla che sta ad indicare una zona a traffico limitato. In molte città dell'Italia,...
Richieste e Moduli

Multa per divieto di sosta: come e quando fare ricorso

Contro le sanzioni amministrative dovute alla violazione di qualche regola prescritta dal Codice della Strada, è possibile presentare ricorso. Almeno una volta nella vita è probabilmente capitato a tutti gli automobilisti o motociclisti di prendere...
Richieste e Moduli

Multa photored: come fare ricorso

Secondo l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, gli incidenti stradali rappresentano un problema di primaria importanza nell'ambito della sanità pubblica, a causa dell'elevato numero di morti e di invalidità temporanee e permanenti. La maggior...
Richieste e Moduli

Come scrivere un sollecito di pagamento fattura con riserva applicazione interessi moratori

Per tutelare il creditore durante una transizione, che può vedere il ritardo di un pagamento da parte di un creditore, è stato stabilito una sorta di risarcimento (interessi moratori) con il Decreto Legislativo 9 ottobre 2002, n. 231. Si consiglia,...
Richieste e Moduli

Come denunciare il mancato pagamento dello stipendio

Come avrete ben compreso leggendovi il titolo di quest'interessante guida, ora andremo a spiegarvi come denunciare il mancato pagamento dello stipendio. La difesa dei vostri diritti, in questo specifico caso, è assolutamente di primaria importanza, ma...
Richieste e Moduli

Come garantire il pagamento dell'affitto

Cominciamo col dire che l'attuale situazione economica del nostro Paese ha influito molto sul mercato immobiliare che sta attraversando un periodo non eccezionale. Infatti, la maggioranza delle persone sta vivendo una situazione lavorativa sempre più...
Richieste e Moduli

Come richiedere gli assegni familiari in caso di separazione

L’assegno al nucleo familiare è una forma di sostegno economico corrisposto dall'INPS per le famiglie dei lavoratori dipendenti. L'importo dell'assegno familiare è definito ogni anno da determinate tabelle valide dal primo luglio di ogni anno, fino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.