Come richiedere il pagamento interessi moratori causa ritardato pagamento

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il creditore, nell'ambito di una transazione, può riportare dei danni susseguenti al mancato pagamento da parte del debitore. Proprio allo scopo di tutelare il creditore, è previsto in favore dello stesso un risarcimento sotto forma di interessi moratori. Nella presente guida vedremo insieme nel dettaglio come richiedere il pagamento di interessi moratori a causa di un ritardato pagamento, qual è dunque la procedura e le modalità da osservare.

25

La legislazione italiana prevede una serie di norme che consentono di indennizzare il creditore a causa del mancato adempimento da parte del debitore. In particolare, gli interessi moratori decorrono dal giorno successivo a quello che eventualmente viene indicato sul contratto quale scadenza del pagamento. È bene ricordare che qualora nel contratto non sia previsto alcun termine di scadenza, i suddetti interessi decorrono automaticamente alla scadenza dei termini legali, generalmente di 30 giorni dal ricevimento della merce o di ultimazione del servizio.

35

Quando è in ritardo nell'adempimento della prestazione dovuta, il debitore è in mora. Affinché possa considerarsi in tale stato, è necessario l'invito per iscritto da parte del creditore ad effettuare il pagamento espressamente previsto da contratto. È dunque essenziale, oltre alla scadenza del termine, un'intimazione scritta. È consigliabile utilizzare la forma della raccomandata con ricevuta di ritorno per provare l'effettiva esistenza dell'avviso inviato. Con tale comunicazione di sollecito, il creditore si riserva di contabilizzare e dunque addebitare gli interessi moratori, qualora non ottenga un riscontro positivo.

Continua la lettura
45

È bene ricordare che una nuova normativa entrata in vigore nel gennaio 2013 ha introdotto gli interessi moratori automatici. Non è più pertanto necessario la preventiva messa in mora del soggetto inadempiente. Tale normativa ha inoltre fissato il tasso di interesse di mora all' 8,05%. Tuttavia le parti possono fissare di comune accordo un tasso differente, purché non usurario assolutamente vietato dalla legislazione italiana. Ricordiamo infine che il costo di tale procedura varia a seconda del tipo e della complessità della pratica. In genere però non presenta dei costi elevati ed è dunque sempre consigliabile affidarsi ad un avvocato, per conoscere i diversi scenari che possono prospettarsi oltre che per assicurare un risultato senza dubbio positivo.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' opportuno utilizzare una lettera breve ma incisiva che descriva in modo chiaro i fatti che danno diritto alla prestazione espressamente richiesta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Procedere alla messa in mora di un debitore

Quando un'azienda emette una fattura nei confronti di un cliente, essa si aspetta che quest'ultima proceda al più presto al pagamento di quanto dovuto. Quando questo non succede allora il creditore deve agire affinché egli riesca a recuperare il proprio...
Finanza Personale

Come pagare tasse e tributi con il ravvedimento operoso

Questa breve guida cercherò di spiegarvi come pagare tasse e tributi con il ravvedimento operoso in modo semplice ed esaustivo. La spiegazione indicata è anche un strumento di informazione a carattere generale molto utile al contribuente "onesto" che...
Richieste e Moduli

Come e perché fare una lettera di costituzione in mora

La lettera di costituzione in mora è una richiesta che il creditore effettua per iscritto al debitore. Sostanzialmente si chiede di adempiere all'obbligazione che il debitore ha assunto in precedenza. Può trattarsi solitamente del pagamento di una determinata...
Richieste e Moduli

Come esercitare il diritto di ritenzione

Quando un debito non viene saldato entro i termini stabiliti e il creditore può dimostrare di essere stato penalizzato da questa inadempienza, ecco che vengono a verificarsi tutti gli estremi necessari per poter esercitare il cosiddetto diritto di ritenzione....
Finanza Personale

Atto di precetto: 5 cose da sapere

La crisi economica ha spinto tante famiglie o singole persone alla richiesta di finanziamenti o mutui offerti da finanziarie o istituti di credito. Può capitare però di non riuscire ad adempiere alla rate della somma erogata. Il creditore in questo...
Previdenza e Pensioni

Pignoramento della pensione

Quando la pensione si pignora, si avvia un procedimento di pignoramento presso terzi. Il creditore il quale vanta dei crediti nei confronti di un soggetto debitore, può avvalersi di strumenti per il recupero dei propri crediti. Le somme di denaro in...
Aziende e Imprese

Come si quietanza una fattura

Quando un soggetto riceve una prestazione da un altro soggetto è obbligatorio per legge emettere una fattura, per provarne l'effettivo adempimento. In questo caso si parla di quietanza. Tale documento contabile deve essere emesso in modo contestuale...
Finanza Personale

Come chiedere riabilitazione e cancellazione dei protesti

Purtroppo può capitare che per un qualsiasi motivo non si riesca ad ottemperare al pagamento di una cambiale o di un assegno emesso e andato in pagamento e che si subiscano dei protesti. Se non si riesce a bloccare il pagamento prima che vada in scadenza,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.