Come richiedere il certificato di abitabilità

Di: M. T.
Tramite: O2O 24/07/2019
Difficoltà: media
111
Introduzione

Se devi acquistare la tua prima casa e magari vuoi richiedere un mutuo oppure stai ristrutturando casa perché vuoi venderla uno dei documenti obbligatori da avere è il Certificato di abitabilità. Ottenerlo non è difficile ma i tempi non sono brevissimi, in questa guida ti spiegheremo passo passo come richiedere il tuo certificato di abitabilità o agibilità.

211
Occorrente
  • Richiesta in marca da bollo da 16,00
  • Modulo di richiesta reperibile in Comune
  • Certificazioni rilasciate dalle ditte appaltatrici
311

Utilità della richiesta

Il Certificato di abitabilità o agibilità è un documento ufficiale rilasciato dal Comune in cui ha sede l'immobile oggetto della richiesta e serve a certificare che quell'unità abitativa rispetta le normative vigenti riguardo i temi di sicurezza, impianti e igiene e che quindi può essere abitato. Si richiede solo per immobili destinati ad usi residenziali quali appartamenti, ville e villini e simili. Per unità non residenziali si richiede il Certificato di agibilità. Oggi sono stati accorpati e vengono tutti e due identificati col nome di Certificato di agibilità.

411

Materiale necessario

Richiedere il Certificato di abitabilità o agibilità è semplice, occorre compilare un modulo di richiesta già predisposto dal Comune, inserire una marca da bollo da 16,00 euro e presentarla all'ufficio protocollo. Una volta presentata la richiesta il comune interessato vi chiederà, in base ai documenti a sua disposizione, di integrare degli allegati e vi elencherà quali sono. In base alle richieste potreste aver bisogno di un tecnico abilitato ed iscritto al relativo albo.

Continua la lettura
511

Professionista addetto

Per il rilascio del Certificato di abitabilità o agibilità vi conviene affidarvi ad un tecnico abilitato ed iscritto al relativo albo che produrrà tutta la documentazione occorrente. Occorrerà infatti presentare una perizia giurata che attesti che le condizioni dell'immobile siano buone e che vi siano rispettate le condizioni di igiene e sicurezza e che tutti gli impianti siano a norma.

611

Documentazione dalle ditte

Se avete da poco ristrutturato fatevi rilasciare dalla ditta che ha eseguito i lavori tutti i certificati relativi agli impianti che allegherete alla richiesta del certificato di abitabilità o agibilità. Inserite anche una copia della documentazione relativa al collaudo statico fatto illo tempore (quando venne realizzata l'opera) così da velocizzare la risposta da parte del comune.

711

Tempistiche di attesa

La risposta da parte del comune non sarà tempestiva, potreste aspettare anche dei mesi per avere rilasciato il certificato di abitabilità o agibilità e poterlo usare per i fini desiderati. Se occorrono integrazioni di documenti o elaborati il comune ha un tempo di 30 giorni per comunicarvi tutte le sue richieste. La comunicazione verrà inviata sia all'indirizzo di residenza di chi ha fatto la richiesta che al tecnico incaricato che ha redatto eventuale documentazione allegata agli atti.

811

Approvazione della richiesta

Con la vigente materia, una volta trascorsi i 30 giorni senza risposta da parte del comune a cui è stata inoltrata la richiesta, vige il silenzio/assenso. In questo caso potete considerare rilasciato il Certificato di abitabilità o agibilità in maniera virtuale cioè senza alcun documento alle mani in cui c'è scritto espressamente, ma comunque valido. Io vi consiglio di farvi rilasciare comunque il certificato per iscritto da parte del comune, averlo è sempre bene e potete esibirlo ogni qualvolta vi servirà.

911

Parametri minimi per ottenerlo

A scanso di equivoci, facciamo luce su alcuni dei requisiti minimi che l'immobile deve avere per poter essere ritenuto abitabile. In primo luogo, l'altezza minima ponderale di 2,70 metri, altrimenti nel caso di soppalchi o di corridoio questa scende a 2,40 metri. Altro discorso da tenere in considerazione è la dimensione minima per i monolocali, per una persona, di 28 metri quadri, servizi inclusi nella misurazione. Questa sale a 38 metri quadri nel caso vi abitino due persone. Inoltre, è da considerare anche il rapporto aeroilluminante, che deve essere di 1/8 sulla superficie calpestatile. Questo deve essere tale per ogni singola camera. Infine, vanno considerate le dimensioni minime delle camere da letto, 9 metri quadri se singola, 14 metri quadri se doppia. Scontato sottolineare che tutti gli impianti, come quello del riscaldamento, quello elettrico e quello idraulico debbano essere a norma di legge.

1011

Parametri per le nuove costruzioni

Nel caso di nuove costruzioni, ai parametri sopra citati, vanno inclusi anche i requisiti di sicurezza statica dell'edificio, oltre alla classificazione del risparmio energetico. Questi ultimi due garantiscono ad esempio che, oltre a garantire un basso impatto sui consumi per garantire ad esempio un ottima tenuta del calore in inverno, garantiscono anche che l'immobile sia in grado di resistere in caso di sismi.

1111
Consigli
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere un certificato penale

Ognuno di noi almeno un volta nella propria vita ha avuto a che fare con la giustizia, o comunque con avvocati e leggi. Qualcuno ha avuto la sfortuna di commettere qualche piccolo reato e venire punito per questo, qualcun altro invece ha avuto la fortuna...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato dei carichi pendenti

Diverse persone confondono il certificato per carichi pendenti con il certificato del "Casellario giudiziale". Quest'ultimo viene utilizzato per attestare l'eventuale presenza di condanne passate in giudicato; quello per carichi pendenti, invece, fa riferimento...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di conformità

Il certificato di conformità è quell'insieme di documenti che garantiscono la libera circolazione delle autovetture all'interno della Comunità Europea. Potrete richiederlo per qualsiasi automobile che non sia troppo vecchia o fabbricata per il mercato...
Richieste e Moduli

Come richiedere un certificato penale online

Tra i certificati rilasciati dalla Procura della Repubblica vi è il certificato penale. È richiesto in caso di iscrizioni a particolari albi, per esami nelle forze armate e per esercitare determinate professioni incompatibili con reati di questo tipo....
Richieste e Moduli

Come richiedere il duplicato del certificato di proprietà dell'auto

Il certificato di proprietà delle auto è un documento obbligatorio che viene rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA) ed indica tutte le caratteristiche del veicolo. È obbligatorio per legge e deve essere sempre presente sull'automobile...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di stato civile

Molto spesso siamo chiamati a presentare dei documenti per far fronte alle situazioni più svariate. Se i certificati da presentare riguardano degli atti di nascita, di morte, di matrimonio oppure documenti relativi alla cittadinanza e alle pubblicazioni...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di agibilità per un locale commerciale

Il certificato di agibilità è uno dei documenti obbligatori nel caso in cui occorre soggiornare un immobile sia ad uso residenziale che ad uso commerciale. La normativa di riferimento è il Testo Unico dell'edilizia (d. P. R. N° 380 del 2001) e serve...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di stato famiglia

Molto spesso, per il disbrigo delle più disparate formalità ed adempimenti, si ha necessità di ottenere vari tipi di certificati.Uno dei più richiesti ed importanti è sicuramente il certificato di stato di famiglia. Il certificato di stato di famiglia...