Come richiedere il certificato dei carichi pendenti

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Diverse persone confondono il certificato per carichi pendenti con il certificato del "Casellario giudiziale". Quest'ultimo viene utilizzato per attestare l'eventuale presenza di condanne passate in giudicato; quello per carichi pendenti, invece, fa riferimento ai procedimenti penali in corso, indipendentemente dal grado di giudizio (primo grado, appello o Cassazione). All'interno di tale certificato non vengono riportate le informazioni relative a procedimenti che si trovano ancora in fase di indagini preliminari, ma neppure quelli già archiviati o per i quali esiste una sentenza passata in giudicato. Nella presente guida verrà indicato come richiedere il certificato dei carichi pendenti.

25

Innanzitutto, è opportuno indicare che il certificato dei carichi pendenti può essere utile per essere assunti nel settore privato, oppure per richiedere un permesso di soggiorno, ma anche per il passaporto, per delle adozioni, per gare di appalto e in molte altre occasioni. Si può fare richiesta del documento direttamente alla Procura della Repubblica; non è necessario, comunque, rivolgersi all'ufficio che si trova nel luogo di nascita o di residenza. La persona che lo richiede deve compilare un modello di istanza. Nel momento in cui lo si presenta bisognerà mostrare un documento di identità in corso di validità; in alternativa può essere presentato un documento equivalente, che potrà essere un passaporto, una patente (anche nautica), un libretto di pensione o un porto d'armi.

35

Sono ammesse anche altre tessere di riconoscimento, che dovranno comunque essere munite di fotografia, oltre a provenire da un'amministrazione dello Stato. È importante sottolineare che il certificato per carichi pendenti, oltre che dal diretto interessato, può essere richiesto dalle pubbliche amministrazioni, ma anche dai gestori di servizi pubblici; anche l'autorità giudiziaria può richiederlo. Una persona può ottenere il certificato per mezzo di un delegato, purché quest'ultimo sia provvisto di un documento di identità valido e che venga presentata anche copia del documento di identità del richiedente.

Continua la lettura
45

Esistono degli uffici che accettano le richieste effettuate via posta; altri ancora ammettono le domande inviate online. In quest'ultimo caso sarà necessario inserire la richiesta nel sito dell'ufficio giudiziario. Per quanto riguarda le spese, il richiedente si troverà a dover pagare i diritti di segreteria e quelli dell'imposta di bollo. Inoltre, se il certificato è di carattere urgente (il rilascio viene effettuato, in questo caso, nella stessa giornata della richiesta), dovranno essere pagati anche i diritti d'urgenza. Nel caso in cui il certificato di carichi presenti si renda necessario per la presentazione ad una pubblica amministrazione sarà possibile utilizzare una dichiarazione sostitutiva di certificazione (in base a quanto stabilito dall'art. 46 del D. Lgs 28/12/200 numero 445), che ha una validità semestrale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di abitabilità

Se devi acquistare la tua prima casa e magari vuoi richiedere un mutuo oppure stai ristrutturando casa perché vuoi venderla uno dei documenti obbligatori da avere è il Certificato di abitabilità. Ottenerlo non è difficile ma i tempi non sono brevissimi,...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di residenza

Il certificato di residenza è un documento attestante la residenza in un determinato comune. Viene rilasciato dall'ufficio anagrafe del comune cui si risiede. Il certificato di residenza ha una validità di sei mesi a partire dalla data di emissione....
Richieste e Moduli

Come richiedere un certificato penale

Ognuno di noi almeno un volta nella propria vita ha avuto a che fare con la giustizia, o comunque con avvocati e leggi. Qualcuno ha avuto la sfortuna di commettere qualche piccolo reato e venire punito per questo, qualcun altro invece ha avuto la fortuna...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di regolarità fiscale

Il certificato di regolarità fiscale, a seguito dell'entrata in vigore del D. Lgs. 163/2006, serve alle aziende a certificare che non hanno commesso violazioni relative al pagamento di tasse e imposte, in quanto, il sopra citato D. Lgs. 163/2006 dispone...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di conformità

Il certificato di conformità è quell'insieme di documenti che garantiscono la libera circolazione delle autovetture all'interno della Comunità Europea. Potrete richiederlo per qualsiasi automobile che non sia troppo vecchia o fabbricata per il mercato...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di regolarità fiscale all'Agenzia delle Entrate

In questa guida si affronterà come richiedere il certificato di regolarità fiscale all'Agenzia delle Entrate. La Regolarità Fiscale è una delle condizioni previste nell'ambito dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture; i partecipanti...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di stato civile

Molto spesso siamo chiamati a presentare dei documenti per far fronte alle situazioni più svariate. Se i certificati da presentare riguardano degli atti di nascita, di morte, di matrimonio oppure documenti relativi alla cittadinanza e alle pubblicazioni...
Richieste e Moduli

Come richiedere un certificato penale online

Tra i certificati rilasciati dalla Procura della Repubblica vi è il certificato penale. È richiesto in caso di iscrizioni a particolari albi, per esami nelle forze armate e per esercitare determinate professioni incompatibili con reati di questo tipo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.