Come richiedere i permessi per ristrutturare casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si acquista una casa, molte volte si decide di modificarla tramite una ristrutturazione. Durante la pianificazione dei lavori non si devono, però, trascurare tutti i doveri amministrativi. Infatti in base alla tipologia e all'entità dei lavori che andrete a fare, dovrete richiedere dei determinati permessi e presentare delle determinate documentazioni. Questa guida vuole introdurre e far capire la differenza dei permessi e i metodi per richiederli quando si tratta di ristrutturare casa. Si raccomanda di rivolgersi sempre a un specialista. Vediamo quindi insieme come procedere.

26

Occorrente

  • Documentazioni
36

Le ristrutturazioni ordinarie non necessitano di permessi e possono essere compiuti direttamente dal proprietario di casa o da una ditta specializzata. Sarebbe opportuno avvisare l'amministratore del condominio dell'inizio dei lavori e smaltire in maniera idonea i rifiuti derivanti dai lavori. Sebbene anche la manutenzione degli impianti non preveda la richiesta di permessi per iniziare i lavori, bisogna tener ben presente che questi devono essere conformi a precise norme di legge e quindi è consigliabile fare eseguire questi lavori a ditte specializzate in grado di certificare i nuovi impianti.

46

Anche l'impianto elettrico deve essere messo a norma e quindi certificato. Per la rete del gas bisogna chiedere una certificazione di idoneità. In tale certificazione si verificherà che i fori di aerazione e le altre parti connesse all'impianto siano a norma. Per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione straordinaria è necessario compilare alcuni moduli e presentarli all'ufficio competente del Comune in materia di edilizia. Per tali lavori bisogna obbligatoriamente avvalersi di un professionista che segua i lavori, prepari la documentazione, presenti i progetti e la denuncia d'inizio attività (Dia). Quando si presenta la Dia bisognerà anche pagare i Diritti di segreteria.

Continua la lettura
56

I lavori di ristrutturazione vanno iniziati solitamente trenta giorni dopo la presentazione della Dia. Un piccolo stratagemma adoperato da numerosi professionisti per iniziare i lavori il giorno stesso è quello di fare riferimento all'articolo 26 della legge n. 47 del 28/5/95. Terminati i lavori, il progettista deve collaudare i lavori e rilasciare il relativo certificato. Per lavori molto complessi, prevedenti l'aumento di volumetria o abbattimento di pareti esterne, bisognerà necessariamente chiedere una concessione edilizia. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione straordinaria è necessario compilare alcuni moduli e presentarli all'ufficio competente del Comune in materia di edilizia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere i permessi ZTL e strisce blu a Roma

Con l'aumento del traffico cittadino, oggi le grandi città hanno adottato un sistema a pagamento per entrare in alcune aree a traffico limitato. In questo modo gli enti comunali, sperano di scoraggiare quanti più cittadini a recarsi in centro e zone...
Richieste e Moduli

Come usufruire dei permessi della Legge 104

In Italia l'attenzione verso i cittadini più deboli e con problemi a livello fisico è piuttosto alta. Rispetto ad altri Paesi, il nostro è in grado di occuparsi delle necessità più urgenti legate a queste persone. Uno degli aiuti più importanti...
Richieste e Moduli

Come chiedere i permessi per collocare una casa mobile

È fantastico osservare come l’ingegno e l'impegno dell'uomo riesca a creare meravigliose e confortevoli casette su ruote sempre più accessoriate e trasportabili, senza grandi difficoltà, da un luogo all'altro. Una piccola struttura mobile può essere...
Richieste e Moduli

Come richiedere un permesso elettorale

Il voto rappresenta un diritto-dovere di tutti i cittadini, ma spesso alcune persone potrebbero riscontrare dei problemi per recarsi direttamente al seggio o per dover richiedere un permesso elettorale. Specificatamente, si parla di tutti quei soggetti...
Richieste e Moduli

Ristrutturare casa: tutti gli incentivi

Se pensiamo a quello che ci aspetta in occasione dei lavori di ristrutturazione casa, ma soprattutto ai soldi che dobbiamo spendere, è facile che lo sconforto prenda il sopravvento facendoci perdere tutto l'entusiasmo. Invece ristrutturare casa è un'ottima...
Richieste e Moduli

Come richiedere un permesso retribuito sul lavoro

Al giorno d'oggi, ogni lavoratore ha il diritto di fare richiesta per una sospensione da ogni attività lavorativa. Ovviamente, tale richiesta dovrà essere seguita da motivazioni valide e da altrettanto valide esigenze personali. Tra queste, ad esempio,...
Richieste e Moduli

Come richiedere i benefici della maternità

Le donne in dolce attesa possono usufruire di un'indennità economica messa a disposizione dall'INPS. Questi benefici riguardano le lavoratrici che devono assentarsi dal lavoro a causa della gravidanza. La legge che disciplina i congedi e permessi di...
Richieste e Moduli

Come richiedere la variazione del medico di base

Il medico di base, è quella tipologia di specialista che ogni cittadino residente in un determinato territorio, può scegliere tra i vai a disposizione. Avere un medico di famiglia nel proprio paese di residenza, è molto utile non solo per avere delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.