Come richiedere gli assegni familiari per i lavoratori domestici

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Gli assegni familiari rappresentano sicuramente un sostegno molto importante per le famiglie in difficoltà e vengono riconosciuti in favore di tutti i lavoratori regolarmente assunti, per i quali vengono versati i contributi. Un diritto che spetta, dunque, non soltanto ai lavoratori subordinati, ma anche ai lavoratori domestici, e al cui pagamento provvede direttamente l'Inps. L'assegno spetta dall'inizio dell' attività lavorativa fino alla cessazione della stessa o la perdita dei requisiti richiesti. Ecco come fare richiesta.

25

Requisiti per la richiesta

Ovviamente, affinché si possa avanzare istanza per l'ottenimento degli assegni familiari sono previsti determinati requisiti. L'assegno spetta, per il proprio nucleo familiare, ai lavoratori domestici (colf, badanti, babysitter etc..) italiani, comunitari o extracomunitari che lavorano in Italia. L'erogazione o meno degli assegni familiari dipende essenzialmente dal reddito dell'intero nucleo familiare, il quale deve essere inferiore alle fasce reddituali stabilite ogni anno dalla Legge.
Inoltre, è riconosciuta la possibilità di beneficiare degli assegni anche se i familiari sono residenti all'estero. Tuttavia, affinché ciò accada è necessario che vi sia una specifica convenzione in corso tra l'Italia e il paese d'origine del lavoratore.

35

Come si presenta la domanda

L'assegno familiare è pagato direttamente dall'Inps secondo le modalità specificate dal diretto interessato nel modulo di richiesta: bonifico presso l'Ufficio Postale, o accredito sul conto corrento bancario o postale. La domanda per ottenere gli assegni familiari per i lavoratori domestici deve essere presentata direttamente all'Inps mediante la compilazione di uno specifico modulo. Si può procedere effettivamente alla presentazione della domanda anche online connettendosi al sito web dell'Inps, accedendo all'apposita sezione: "Invio online di Domande di prestazioni a Sostegno del reddito". Oppure, è possibile contattare il contact-center al numero 803164. Ancora, è prevista la possibilità di inoltrare domanda per l'assegno familiare rivolgendosi ai Patronati che offrono assistenza gratuita e procedono all'invio telematico.

Continua la lettura
45

Quanto spetta al richiedente

L'importo concretamente riconosciuto dall'Inps al lavoratore richiedente dipende da molteplici fattori. In particolare, dalla tipologia, dal numero di componenti e dal reddito del nucleo familiare. Sono previsti, inoltre, importi maggiori per situazioni oggettivamente disagiate (ad esempio nuclei familiari con componenti inabili). Gli importi e le fasce previste, aventi validità per un anno, possono essere consultate pubblicamente dai diretti interessati.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come si ottengono gli assegni familiari

Gli assegni familiari sono una misura a sostegno delle famiglie dei lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, con contratto a termine, in malattia o in maternità, in cassa integrazione, ai disoccupati con indennità, ai pensionati ex lavoratori dipendenti...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno familiare

L’assegno familiare rappresenta un'integrazione del reddito del nucleo familiare corrisposto alle famiglie dei lavoratori che percepiscono un reddito al di sotto dei limiti prestabiliti. Esso spetta alle famiglie di lavoratori dipendenti e dei pensionati...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la totalizzazione dei contributi

Tutti i lavoratori autonomi, dipendenti o liberi professionisti possono richiedere la totalizzazione dei contributi. La totalizzazione a differenza della ricongiunzione è completamente gratuita, e ciò potrebbe aiutare molto i lavoratori che la richiedono....
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno al nucleo familiare per pensionati

L’INPS ha recentemente pubblicato la nuova normativa in merito all’erogazione dell’assegno al nucleo familiare per pensionati. Il decreto prevede tuttavia che siano soddisfatti una serie di requisiti, per cui vale la pena approfondire il discorso,...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione per i Co.co.co

Per l'indennità di disoccupazione spettante ai lavoratori che sono stati assunti con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, esistono delle nuove normative in vigore dal primo maggio del 2015 che consentono di richiedere l'assegno...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'APE Sociale da lavoratore autonomo

Quando si parla di APE si fa riferimento ad un sussidio economico, disposto a fare di alcune categorie di soggetti i quali, a partire dal compimento dei 63 anni, hanno diritto ad un assegno di accompagnamento fino alla pensione. È questa un'importante...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la verifica reddituale

Al fine di usufruire di specifiche prestazioni, agevolazioni o esenzioni, l'amministrazione pubblica consente all'interessato di sottoscrivere una dichiarazione formale tramite quale si attesti la situazione patrimoniale effettiva. Questa permette di...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere l'assegno di disoccupazione ordinaria

L'assegno di disoccupazione ordinaria è una somma di denaro destinata a tutti coloro che, non per la propria volontà, hanno perso il lavoro. Questo avviene ad esempio per un licenziamento per esuberi o per altre cause non imputabili al lavoratore. Tra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.