Come richiedere gli assegni al nucleo familiare per i genitori non conviventi

Tramite: O2O 13/10/2019
Difficoltà: difficile
18
Introduzione

Gli assegni familiari sono un aiuto economico concesso dallo Stato. Questi variano a secondo come è composto il reddito familiare e in base al reddito del richiedente. Hanno diritto a percepire gli assegni familiari tutti i lavoratori di qualsiasi età, sesso e nazionalità che, avendo familiari a carico, prestano il lavoro retribuito alla dipendenze di terzi. Poiché gli assegni sono a carico dell'INPS, i datori di lavoro li pagano al lavoratore e ne richiedono il rimborso all'ente. Sono previsti tre categorie di assegni: con figli e gli equiparati, per il coniuge e per i genitori e avi. In questa guida andremo a trattare come richiedere gli assegni al nucleo familiare per i genitori non conviventi. Spiegheremo oggi come può si può chiedere questo aiuto e chi ne ha il diritto.

28
Occorrente
  • Modello Anf 43 (Sr 16)
  • Dichiarazione dei redditi
  • Isee del nucleo familiare
  • Codice fiscale
  • Carta d'identità
38

Conoscere la legge relativa agli assegni familiari

La prima cosa da fare è quella di conoscere la legge relativa agli assegni familiari. La maggior parte dei richiedenti ha un reddito basso e convive con i propri figli o con la persona per cui fa richiesta, ma ci sono anche casi (in misura sempre maggiore) in cui un genitore può non convivere con i propri figli. Quindi tra i possibili fruitori ci sono i lavoratori dipendenti privati e pubblici, anche di nazionalità straniera, in attività (a tempo pieno e parziale). Possono essere richiesti da tutti i lavoratori dipendenti (part/full time), dai pensionati e dai coltivatori. Per poter far richiesta è necessario non superare una certa soglia di redditto ed avere dei familiari a carico. Spetta una quota per ogni familiare a carico (compresi i figli fino a 21 anni o 26 se studenti). Nel nucleo familiare rientrano anche le persone non conviventi proprio perché per la richiesta degli assegni non si fa riferimento al "nucleo anagrafico" e cioè tutte le persone che risiedono nella stessa casa (stato di famiglia), ma al "nucleo dichiarato nell'isee" dove appunto si dichiarano tutti i soggetti conviventi e non a carico del richiedente fisicamente.

48

Conoscere l'importo degli assegni familiari

Adesso è fondamentale conosce l'importo degli assegni familiari. L'importo mensile cambia a secondo del numero composto e del reddito del nucleo familiare. Per conoscerlo si deve fare riferimento alle tabelle pubblicate dall'Inps sul sito apposito. Oppure recasi direttamente negli uffici. Quest'ultime sono aggiornate in base ai dati dell'inflazione. Per il 2017 e fino al 2019 l'importo è rimasto invariato per via del leggero calo dell'inflazione.

Continua la lettura
58

Fare la richiesta degli assegni familiari

A questo punto si può fare la richiesta degli assegni familiari. Il richiedente non convivente può richiedere gli assegni familiare se il coniuge non lavora o dopo autorizzazione dell'Inps con le seguenti modalità: Per i lavoratori dipendenti va fatta domanda al proprio datore presentando il modulo sr16. Direttamente all'inps negli altri casi con diverse modalità call center, caf, on line. La domanda va presentata al datore di lavoro, nel caso in cui si svolga un'attività lavorativa dipendente (non agricola). In tutti gli altri casi, come ad esempio, quelli in cui il pagamento è effettuato in modo diretto all'Inps.

68

Presentare la domanda degli assegni familiari

Per concludere si può presentare la domanda degli assegni familiari. Quest'ultima si presenta all'Istituto previdenziale scaricando il modulo dal sito Inps. Dopodiché si invia online. Ad esempio, dovranno seguire questa procedura i disoccupati, gli operai, agricoli, colf, badanti e pensionati. Per chiunque abbi i requisiti e abbia fatto la domanda la risposta verrà fornita dai 30 ai 60 gg, laddove venga respinta vi è possibilità di ricorso. La domanda ha scadenza un anno e va ripresentata una richiesta ogni anno. Qualora durante l'anno vi siano cambiamenti nel nucleo familiare ne va informato direttamente l'Inps, allegando la nuova documentazione.

78
Guarda il video
88
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Consiglio di controllare sempre prima tutta la documentazione e presentare le domande con largo anticipo e se inesperti rivolgersi ad un patronato
  • In caso di cessazione del rapporto di lavoro, i datori inviteranno il dipendente alla compilazione di una dichiarazione provvisoria per stabilire l'esistenza o meno del diritto. In caso di mancata presentazione della dichiarazione o di accertamento del superamento dei limiti del reddito provvederanno ai recuperi in un'unica soluzione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere un visto per ricongiungimento familiare

I lavoratori stranieri che operano in Italia possono richiedere il visto d’ingresso per il ricongiungimento familiare sia a tempo determinato che indeterminato purché siano regolari. Il visto va rilasciato presso l’Ambasciata Italiana del paese...
Richieste e Moduli

Come ottenere gli assegni familiari arretrati

Gli assegni familiari sono dei contributi che in Italia vengono elargiti dall'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, meglio conosciuto come Inps. Questi vengono assegnati alle famiglie nelle quali i lavoratori appartenenti non superano determinati...
Richieste e Moduli

Come compilare la domanda per assegni familiari

L'assegno per il nucleo familiare non è altro che un sussidio rivolto ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, il cui reddito complessivo ricade nelle fasce inferiori stabilite per legge. Altre categorie di lavoratori a cui spetta sono: i disoccupati...
Richieste e Moduli

Come compilare il modulo per gli assegni familiari

Gli assegni familiari sono un contributo di natura economica, che viene dato dallo Stato italiano alle famiglie facenti parte di alcune categorie di lavoratori che non raggiungono un determinato reddito annuo. Ovviamente tale contributo non viene elargito...
Richieste e Moduli

Come cambiare stato di famiglia

Lo Stato di Famiglia è un documento che attesta quali sono i componenti di un determinato nucleo familiare che abitano nello stesso luogo e hanno la stessa residenza. Se un soggetto della famiglia va a vivere fuori casa allora deve cambiare il suo stato....
Richieste e Moduli

Come Richiedere I Permessi Per Assistenza Ai Familiari Disabili

Quando si ha una condizione di disabilità, si assiste ad una perdita della capacità di svolgere in modo autonomo qualunque attività della vita quotidiana (alimentarsi, lavarsi, vestirsi, spostarsi, camminare, utilizzare i servizi igienici). La disabilità...
Richieste e Moduli

Come richiedere il libretto di lavoro

Il libretto di lavoro era un particolare documento che aveva il compito di tenere nota delle competenze e delle esperienze lavorative del suo portatore. Attualmente, quello che conoscevamo con il nome di libretto di lavoro, si chiama invece scheda lavorativa/professionale...
Richieste e Moduli

Come richiedere i benefici della L.104/92 per i lavoratori dipendenti

La legge 104/92 contiene norme e agevolazioni dirette a garantire l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate. Essa rientra tra le politiche di welfare del governo italiano e ha come obiettivo quello di tutelare i...