Come ricaricare la Postepay tramite il Bancopostaclick

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La posta consente di aprire dei conti correnti a costi praticamente irrisori, come il bancoposta click. Si tratta di un conto corrente che ha un costo di 12 euro annuali e che consente di controllare i propri movimenti, sia in entrata che in uscita, ovunque ci si trovi. Tutto ciò che occorre è un dispositivo che abbia una connessione internet ed i dovuti dati di accesso personali. Tra le varie operazioni online vi sono anche quelle di bonifici, versamenti ed inserimento del proprio denaro su dei conti di risparmio. Tutto questo consente un notevole risparmio di risorse perché sono operazioni usufruibili ovunque si vuole ed in qualsiasi momento. Tra le tante operazioni consente anche di effettuare delle ricariche nella postepay. Nella seguente guida vi spiegheremo come ricaricare correttamente la Postepay.

27

Occorrente

  • Account su BancoPosta Click
  • PostePay
  • Lettore BancoPosta
  • Opzionalmente carta di credito Visa o Mastercard
37

Ricarica

Terminata la fase di login nel proprio conto bancoposta, dall'apposito modulo collocato in alto a destra, si aprirà la pagina principale, nella quale si ha a disposizione un menù con tutte le operazioni disponibili, tra cui "Ricarica PostePay", quindi cliccare su di essa per selezionarla. Fatto ciò, si aprirà a pagina nella funzionalità di ricarica: selezionare la voce "Addebito su BancoPosta Click" dal menù a tendina ed in seguito "Seleziona metodo pagamento" quindi digitare il numero della carta da ricaricare.

47

Metodi di pagamento

Successivamente, cliccare su Continua. Nel caso in cui si vuole utilizzare un altro metodo di pagamento, si può scegliere dal menù visto in precedenza, PostePay oppure carta Visa o MasterCard. Scelto il metodo di pagamento desiderato, compilare gli altri campi richiesti con il nome dell’intestatario della PostePay da ricaricare, l’importo da inviare alla prepagata, quindi cliccare su "Continua". Per quanto riguarda l'addebito sul conto BancoPosta Click, bisognerà utilizzare il lettore Postamat, richiesto per l’utilizzo dei servizi dispositivi.

Continua la lettura
57

Codice Pin

Le operazioni eseguite online devono essere autorizzate, infatti, attraverso l’utilizzo dei codici “usa e getta” forniti dal lettore, che richiederà il codice "ID operazione", composto da una serie di 8 numeri visualizzato sia nella pagina web, sia nel PIN del Postamat. In risposta il lettore restituirà un altro codice composto da una serie di 8 numeri, visualizzato in due gruppi da 4 sul display che si andrà a digitare negli appositi campi, autorizzando così l’operazione di pagamento. A questo punto sono terminate le procedure per la ricarica della PostePay, bisogna solo attendere i tempi lavorativi per il bonifico che solitamente sono piuttosto brevi.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come ricaricare una qualsiasi Postepay dal menù del cellulare

Se avete proprio urgenza di ricaricare la vostra Postepay ma la pigrizia che vi contraddistingue vi incolla al divano, o addirittura avete dimenticato di ricaricare la Postepay dei vosti figli, niente paura: Poste Italiane vi permette di ricaricare la...
Finanza Personale

Come ricaricare la postepay dalle ricevitorie sisal

Quante volte vi è capitato di dover ricaricare la vostra carta Postepay presso uno sportello postale e di aver rinunciato per via delle lunghe file? Sappiate che esistono anche altre possibilità per poter ricaricare la vostra carta. A tal proposito,...
Finanza Personale

Come ricaricare la PostePay con BancoPosta online

Dopo l'avvento di Internet, gli acquisti e le vendite online sono decollati al punto tale da costituire una fetta importante del mercato in tutti i settori. I metodi di pagamento sono molto diversi tra loro. Si va dal Paypal al Western Union, dall'accredito...
Finanza Personale

Come ricaricare online la postepay con addebito su conto bancoposta

Postepay è la carta prepagata offerta da Poste Italiane e si attesta come una soluzione davvero pratica, perfetta per chi non ama avere troppi vincoli. Qualche vantaggio degno di nota? È un'ottima alternativa ai contanti per le proprie spese quotidiane...
Finanza Personale

Come ricaricare una carta Postepay

Effettuare una ricarica alla carta PostePay può sembrare un'esperienza complicata da eseguire. Sopratutto se si tratta di poste e banche, non si sa mai cosa sia la cosa giusta da fare. In realtà non è affatto un processo complicato, anzi, è a prova...
Finanza Personale

Come ricaricare il proprio conto paypal tramite bonifico bancario

Ecco una guida, molto utile, per tutti i nostri lettori, che amano eseguire degli acquisti interamente online, risparmiando dei soldi, che potranno essere impiegati in altro. Nello specifico cercheremo di capire come ricaricare, in piena sicurezza, il...
Finanza Personale

Come ricaricare il saldo PayPal tramite conto corrente

Un conto PayPal funziona in molto simile a qualsiasi altro conto di risparmio o conto corrente; la differenza è nel fatto che PayPal è stato progettato specificamente per le transazioni online, quindi per trasferire dei fondi in seguito a un acquisto...
Finanza Personale

Come effettuare una ricarica Postepay

La Postepay è una carta di pagamento che si ricarica; essa è rilasciata dalle Poste Italiane a chi ne fa richiesta. È utilizzata sia per lo shopping online che nei negozi che accettano carte di credito del circuito Visa. A ciascuna Postepay è associato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.