Come ricaricare la postepay

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Sei uno shopper attento e curioso, navighi spesso online a caccia di affari e di offerte vantaggiose, conosci alla perfezione ogni negozio sul Web ma non puoi portare a termine il pagamento perché non hai più saldo disponibile nella tua postepay? In questo caso, non dovrai fare altro che provvedere a ricaricare la carta prepagata emessa da Poste italiane per riprendere senza problemi il tuo shopping online o negli store fisici in Italia e all'estero. L'operazione di ricarica è molto semplice e piuttosto veloce, in più potrà essere eseguita anche dai non titolari della prepagata. Per saperne di più, prosegui nella lettura della guida che segue, nella quale ti verrà descritto come ricaricare facilmente la postepay e quali modalità avrai a disposizione.

25

Occorrente

  • carta postepay
35

Per ricaricare la postepay, potrai scegliere di recarti direttamente negli uffici postali della tua città e provvedere a ricaricarla tramite un versamento in contanti, un trasferimento di denaro da un'altra carta postepay o ricorrendo ad una carta Bancoposta abilitata. Chiaramente, dovrai fornire il numero della carta e il nome dell'intestatario, qualora non dovesse essere la tua, e pagare una piccola cifra per la commissione. Se non intendi perdere tempo in interminabili file in attesa del tuo turno negli uffici postali, potrai sempre optare per gli sportelli automatici postemat, utilizzando un'altra carta del circuito Visa Electron, una carta Bancoposta o Postemat Maestro. Questa opzione ti costerà 3€ di commissione.

45

Se nelle vicinanze della tua abitazione c'è una tabaccheria convenzionata appartenente al circuito Sisal, potrai andare lì ad effettuare la ricarica della carta prepagata in base all'importo che desideri. Ricorda che sarà possibile ricaricare la tua carta o quella di una terza persona, da un minimo di 1€ ad un massimo di 997.99€ ad operazione. Anche in questo caso dovrai fornire tutti i dati necessari, cioè il numero di carta e il codice fiscale del titolare, affinché l'operazione vada a buon fine, pagando 2€ di commissione. Se non hai alcuna voglia di uscire di casa e hai un conto Bancoposta, Bancopostaclick o un'altra postepay, potrai procedere al trasferimento di denaro accedendo al sito delle poste o andando al seguente link www.postepay.it.

Continua la lettura
55

Se ancora non ti senti del tutto soddisfatto, puoi sempre richiedere il nuovo servizio ricarica Postepay a domicilio o scaricare la nuova App di Poste Italiane. Attraverso questa applicazione potrai ricaricare la tua postepay e tenere sempre sotto controllo il tuo saldo e la lista dei tuoi movimenti. Se invece hai una sim Postemobile associate ad un conto Bancoposta, potrai trasferire i soldi direttamente dal menu della tua scheda. Oltre alle modalità appena descritte, potrai ricorrere anche alle reti abilitate per questo servizio, tra le quali si segnalano Banca ITB, seguendo le medesime modalità delle ricevitorie Sisal, e i conti online della Banca Popolare di Milano, avvalendoti del servizio di home banking.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come ricaricare Postepay con il bancomat

Da molti anni, possedere una carta di credito/debito è semplice per tutti. La carta di debito, in particolare, è accessibile per chiunque la richieda. Non è infatti necessario avere un conto corrente. Sarà sufficiente depositare una piccola somma...
Finanza Personale

Come ricaricare la postepay dalle ricevitorie sisal

Quante volte vi è capitato di dover ricaricare la vostra carta Postepay presso uno sportello postale e di aver rinunciato per via delle lunghe file? Sappiate che esistono anche altre possibilità per poter ricaricare la vostra carta. A tal proposito,...
Finanza Personale

Come ricaricare la PostePay con BancoPosta online

Dopo l'avvento di Internet, gli acquisti e le vendite online sono decollati al punto tale da costituire una fetta importante del mercato in tutti i settori. I metodi di pagamento sono molto diversi tra loro. Si va dal Paypal al Western Union, dall'accredito...
Finanza Personale

Come effettuare una ricarica Postepay

La Postepay è una carta di pagamento che si ricarica; essa è rilasciata dalle Poste Italiane a chi ne fa richiesta. È utilizzata sia per lo shopping online che nei negozi che accettano carte di credito del circuito Visa. A ciascuna Postepay è associato...
Finanza Personale

Come ricaricare una qualsiasi Postepay dal menù del cellulare

Se avete proprio urgenza di ricaricare la vostra Postepay ma la pigrizia che vi contraddistingue vi incolla al divano, o addirittura avete dimenticato di ricaricare la Postepay dei vosti figli, niente paura: Poste Italiane vi permette di ricaricare la...
Finanza Personale

Come ricaricare la Postepay tramite il Bancopostaclick

La posta consente di aprire dei conti correnti a costi praticamente irrisori, come il bancoposta click. Si tratta di un conto corrente che ha un costo di 12 euro annuali e che consente di controllare i propri movimenti, sia in entrata che in uscita, ovunque...
Finanza Personale

Come compilare il modulo per ricaricare la postepay

La carta Postepay è una vera e propria carta di credito, infatti vi si possono effettuare pagamenti in negozi o supermercati che accettino carte facenti parte del circuito Visa. Per averla non è necessario avere un conto corrente bancario o postale...
Banche e Conti Correnti

Dove ricaricare la Postepay

La carta Postepay è una carta ricaricabile prepagata molto utile e ormai utilizzata da moltissime persone sia grandi che più giovani. È possibile attivarla presso qualsiasi ufficio postale, ed è ricaricata in vari modi. Questa carta è molto semplice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.