Come riaprire i conti del bilancio a inizio anno

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

È il primo gennaio, l'inizio di un nuovo esercizio! Quindi dobbiamo accingerci a riaprire i conti del bilancio che abbiamo da poco chiuso in questo modo. I conti accesi ai costi ed ai ricavi del precedente esercizio hanno creato il reddito d'esercizio, i conti accesi alle attività, passività e patrimonio netto hanno rappresentato il patrimonio presente nell'azienda arrivati alla fine del periodo amministrativo.  

24

Innanzitutto bisogna dire che lo stato patrimoniale, all'inizio del nuovo esercizio, va riaperto, con lo stesso saldo della chiusura. Il patrimonio presente al 31 Dicembre (31.1. N), al momento della chiusura, dovrà, necessariamente, essere lo stesso presente del primo Gennaio (31.1. N+1), al momento della riapertura. Il conto economico, avendo esaurito la sua utilità, con il reddito d'esercizio, non verrà più riaperto. Il conto che utilizzeremo per la riapertura, si chiama "Bilancio d'apertura". Al suo interno andranno iscritti in avere i saldi dei conti, e in dare i saldi dei conti che si trovavano in avere. Possiamo passare alla seconda parte.

34

I conti che, nell'esercizio precedente, hanno avuto manifestazione finanziaria ma non competenza economica, i quali debbono essere imputati al nuovo esercizio. Mentre, i costi e ricavi maturati economicamente nell'esercizio precedente, ma con manifestazione finanziaria in quello nuovo, andranno rettificati.  
Rimanenze di merci: il valore dei beni non venduti del precedente esercizio, al primo "Gennaio" diventano un costo di competenza del nuovo esercizio e, quindi, va tolto dal conto Merci del Patrimonio e girato al conto Merci c. Esistenze iniziali del reddito. Possiamo passare alla terza ed ultima parte della guida.

Continua la lettura
44

Risconti attivi e passivi: i risconti attivi sono costi che hanno avuto manifestazione finanziaria nell'esercizio precedente ma sono di competenza del nuovo esercizio.
Ratei attivi e passivi: Alla fine del precedente esercizio i ratei attivi si trovavano in ricavi di competenza. I ratei passivi, al contrario, si trovavano in costi di competenza e sono considerati debiti in corso di maturazione. All'inizio del nuovo esercizio, i ratei attivi e passivi, vengono girati al costo o al ricavo che li ha generati. Per poi impostare le Fatture da emettere e quelle da ricevere.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Bilancio aziendale: le valutazioni fiscali di inizio esercizio

Avviare un'attività, perlomeno da un punto di vista fiscale, non rappresenta un compito gravoso. Una volta ottenuta una Partita IVA dall'Agenzia delle Entrate e determinato il regime contabile conforme alla tipologia di impresa prescelta, in via del...
Aziende e Imprese

Come si redige una relazione di revisione legale dei conti

La revisione legale dei conti è un'attività svolta per garantire un preciso controllo di revisione del bilancio di una società. Questa va eseguita in base all'ultima prerogativa adotta dall'Unione Europea, fatta entrare in vigore il 7 aprile 2010....
Aziende e Imprese

Come risanare un bilancio

Capita spesso, soprattutto nei periodi di recessione economica, che il bilancio, ovvero quel sistema di valori che definisce la situazione economica e patrimoniale di uno stato, di un'impresa, di un ente o di una famiglia, si trovi in passivo. È importante,...
Aziende e Imprese

Come leggere un bilancio aziendale

Il bilancio è un documento che le aziende redigono alla fine di ogni anno con lo scopo di rappresentare la situazione patrimoniale e finanziaria dell'impresa: si tratta senza dubbio di un documento di estrema importanza, la cui lettura e interpretazione...
Aziende e Imprese

Come depositare un bilancio

Il bilancio è un particolarissimo documento di tipo contabile che ogni attività deve redigere periodicamente, come previsto dalla legge, ed ha lo scopo di accertare la situazione patrimoniale e finanziaria dell'attività. Se siamo alle prime armi con...
Aziende e Imprese

Come redigere l'analisi di bilancio

Il bilancio d'esercizio, dal punto di vista sostanziale, è un metodo tecnico e contabile finalizzato a conteggiare, in un periodo amministrativo, i risultati gestionali. Dal punto di vista formale può essere considerato un documento che rivela il capitale...
Aziende e Imprese

Come Inserire I Leasing In Bilancio

La guida in questione andrà a occuparsi di aspetti di carattere economico e, come avrete notato dal titolo, il fulcro del discorso girerà intorno alla risoluzione di Come inserire i leasing in bilancio. Partiamo andando a definire che cosa sia un contratto...
Aziende e Imprese

Come condurre un'analisi di bilancio per indici

L'analisi di bilancio per indici offre una sintesi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria dell'azienda, per monitorarne l'andamento. Questo tipo di bilancio è rivolto ai soci, ai creditori, agli azionisti, allo stato, ecc, ed è utile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.