Come rendere il tuo profilo Linkedin di successo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questo periodo di crisi, per gli italiani sta diventando sempre più complicata la ricerca di un lavoro.
La parola magica per riuscire a trovare il lavoro che si è sempre sognato è "mettersi in gioco", ebbene sì, dovete avere astuzia e creatività, per destreggiarvi in questo mondo del lavoro sempre più agguerrito, giorno dopo giorno.
Ma come fare tutto ciò?
Col web ovviamente, ormai ci sono tantissimi portali famosissimi, che permettono di mettere in visibilità il proprio curriculum, difronte a persone molto importanti nel campo in cui si è interessati, con buone possibilità di venire contattati se il vostro curriculum avrà stupito qualcuno.
In questa guida vi spiegherò come rendere il vostro profilo LinkedIn di successo.

24

L'iscrizione al sito LinkedIn è molto semplice e richiede pochi minuti. La prima cosa che fa saltare all'occhio nel profilo ideale di LinkedIn è la foto di profilo. Qui si parla di una piattaforma con un certo tono formale, nulla a che fare con il tono colloquiale di Facebook, per questo è molto importante che selezioniate la foto di profilo adatta. Nessuna foto tra amici o altre persone di qualsiasi genere, una foto semplice, "acqua e sapone" che vi permetta di mostrare agli altri ciò che siete realmente. Una foto di profilo seria, rappresenta già un ottimo biglietto da visita.

34

Dopo aver selezionato per bene la foto idonea al contesto, è arrivato il momento di riportare i vostri titoli di studio. Riportate i diplomi o lauree, indicando i rispettivi istituti dove sono stati conseguiti. Se affianco ai vari titoli di studio, vengono riportati i rispettivi voti, verranno certamente più apprezzati. Non inventate titoli di studio che non avete mai conseguito, altrimenti al colloquio di lavoro "la verità viene a galla" e non farete altro che metterci la faccia in una brutta figura che potrebbe pregiudicare la vostra reputazione .

Continua la lettura
44

Dopo i titoli di studio ci sono gli aspetti secondari che servono a "decorare il vostro curriculum, ma attenzione molto spesso sono proprio queste caratteristiche che incuriosiscono i futuri datori di lavoro. Le esperienze di volontariato sono molto apprezzate, sopratutto se si è lavorati in una ONG, oppure qualsiasi altra esperienza è accettata, non date nulla per scontato, anche esperienze da cameriera o da babysitter possono fare la differenza. Inoltre è possibile aggiungere le proprie competenze (es: saper scrivere, competenze particolari in contabilità ecc...), che potranno essere certificate da altri soggetti che vi conoscono e che seguono il vostro profilo. Ora non vi resta altro che connettervi ed immergervi nel pieno nel mondo del lavoro. Buona fortuna !!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come ottimizzare il profilo Linkedin

Con più di 100 milioni di utenti attivi nel mondo e più di 5 milioni presenti nel nostro Paese, LinkedIn è il social network gratuito divenuto una piattaforma fondamentale per voi che dovete presentarvi in modo composto dinanzi ai vostri futuri datori...
Lavoro e Carriera

10 consigli per trovare lavoro con Linkedin

Per chi cerca lavoro, oppure desidera cambiarlo o, altro esempio, ampliare il proprio portafoglio clienti, il web può rivelarsi un'autentica manna. Facilità ad effettuare ricerche di offerte impiego, e non solo in ambito locale bensì dove si desidera,...
Lavoro e Carriera

Come promuoversi con Linkedin

LinkedIn è una rete con 65 milioni di professionisti in tutto il mondo. Il membro medio LinkedIn ha un reddito medio familiare annuo di 10.000 euro. Una persona crea un account di accesso di LinkedIn ogni secondo. Quasi il 50% dei membri di LinkedIn...
Lavoro e Carriera

5 consigli per costruirsi un ottimo profilo lavorativo

Se intendiamo costruire un profilo lavorativo, che ci consente di ottenere degli ottimi risultati e in tempi brevi, indipendentemente se si tratta di un lavoro sul web o in un azienda quindi in questo caso di un colloquio, è importante attenersi ad alcune...
Lavoro e Carriera

Le 10 competenze più richieste su Linkedin

Linkedin consiste in un servizio sostanzialmente gratuito, con particolari e facoltative opzioni a pagamento, offerto dal web per lo sviluppo di contatti professionali. Su Linkedin, infatti, qualsiasi utente ha la possibilità di pubblicare e diffondere...
Lavoro e Carriera

10 trucchi per un business plan di successo

Se vogliamo che la nostra azienda sia un' azienda vincente sul mercato, dovremo creare ogni anno un vero e proprio business plan di successo. Tuttavia, per creare un business plan di successo, dovremo adottare alcuni validi accorgimenti. In questa guida...
Lavoro e Carriera

Le regole fondamentali per un progetto di successo

Nella vita arriva per tutti il momento in cui si sente il bisogno di cambiare, modificare qualcosa per sentirsi migliori. Tutti siamo abituati a pensare, ci frulla sempre qualcosa per la testa ma arriva il giorno in cui quell'idea appare diversa. Qualcosa...
Lavoro e Carriera

Come diventare una scrittrice di successo

Nel corso della nostra vita siamo cresciuti grazie alle favole ed i racconti dei nostri nonni e genitori e queste lunghe storie ci hanno accompagnato lungo tutto il corso della nostra gioventù, tuttavia è davvero difficile riuscire a diventare un bravo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.