Come rendere i tuoi dipendenti soddisfatti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Mantenere stretti i migliori dipendenti è una delle priorità di un’azienda: riunire un team motivato e compromesso con gli obiettivi dell’impresa è un compito fondamentale se non si vuol perdere competitività. Ma allora, come motivare e rendere soddisfatti i dipendenti compensandoli oltre l’aspetto economico? Come riuscire a raggiungere l’equilibrio tra il benessere personale e lavorativo dei dipendenti e, al tempo stesso, incrementare la competitività dell’impresa? Se vuoi rendere soddisfatti i tuoi dipendenti leggi con attenzione i passi seguenti, in quanto vi spiegheremo come procedere.

26

Aumentare la produttività

L’insoddisfazione degli impiegati intacca i risultati dell’impresa a cui sono legati: è dimostrato che un dipendente motivato con atteggiamento positivo sul lavoro è meno predisposto ad abbandonare l’azienda. Inoltre è più costoso selezionare e formare nuovi candidati che trattenere quelli attuali. La scarsezza di talento, l’urgenza di migliorare la competitività e il cambio nelle aspettative dei nuovi lavoratori, stanno motivando le imprese a cercare formule per mantenere e attrarre i migliori dipendenti: strategie che permettano generare senso di appartenenza tra i suoi impiegati, migliorare il clima lavorativo e aumentare la produttività. Usa questa formula nella tua azienda, dando in cambio del lavoro un qualunque compenso, retribuzione o controprestazione non monetaria, che sia un beneficio fortemente apprezzato dai tuoi dipendenti.

36

Potenziare i benefici

Potenzia i benefici sociali, come la flessibilità di orari, la qualità di vita, i processi di formazione offerti dall'impresa, la libertà di esprimere le proprie idee e suggerimenti, le opportunità di ascensione e promozione, gli asili infantili per i bambini delle madri dipendenti, finanziamenti o borse di studio. Tieni presente che le necessità di ciascun dipendente sono singolari, proprie e cambianti, pertanto la formula del salario emozionale non è generalizzabile.

Continua la lettura
46

Riconoscere il rendimento

Non esitare a riconoscere il rendimento dei tuoi dipendenti: si tradurrà in effetti tangibili e positivi per la tua impresa e, dunque, in una migliore produttività a un basso costo. Pensa a come vorresti essere informato dei cambiamenti o riconosciuto per un buon lavoro: fai lo stesso con i tuoi dipendenti. Includere il riconoscimento e l’apprezzamento come base della tua cultura di impresa, ti assicurerà un clima lavorativo produttivo e sereno, e dipendenti grati, soddisfatti e leali.

56

Soddisfare i dipendenti

Il dipendente è soddisfatto quando l'ambiente lavorativo è sano; se c'è astio tra il personale si può avere una perdita di produttività. Inoltre il personale sarà molto più contento se ci sono delle adeguate norme di sicurezza. Infine, il datore di lavoro o comunque il responsabile dell'azienda deve preoccuparsi del perché i propri dipendenti non sono soddisfatti, così potrà risolvere eventuali problemi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere bene la guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

5 ragioni per cui è importante avere clienti soddisfatti

Parliamo di clienti, linfa di totale importanza per poter fare andare avanti un commercio, un'azienda, attività differenti una con l'altra, investire in comportamenti accoglienti è di totale importanza per tenersi caro nel tempo l'acquisito acquirente....
Lavoro e Carriera

Come premiare i dipendenti

Se si lavora in un gruppo è importante da parte del titolare di un'azienda premiare i propri dipendenti. Infatti, i successi di un'azienda dipendono non soltanto da una buona gestione del titolare ma anche dalla collaborazione e dalla bravura dei suoi...
Lavoro e Carriera

Come redarguire i dipendenti

Per un datore di lavoro non è facile dover rimproverare un proprio dipendente, ma purtroppo spesso è necessario. Un lavoratore inadempiente necessita di una strigliata, è un diritto del datore di lavoro che ha bisogno di tutelarsi, e allo stesso tempo...
Lavoro e Carriera

10 modi per rendere l'ufficio confortevole

Si stima che una buona metà della propria vita venga passata sul posto di lavoro. Chi ha un suo ufficio personale può ritenersi fortunato, in quanto può gestire i propri orari e può arredarlo come meglio crede. Ma comunque è difficile ambientarsi...
Lavoro e Carriera

10 consigli per rendere efficace il profilo Linkedin

Ormai molte aziende utilizzano Linkedin per la selezione del personale. Per questo motivo oggi è indispensabile avere un profilo. Tuttavia non è facile renderlo efficace e darsi visibilità. Gli utenti sono tanti, per cui spiccare è una vera impresa....
Lavoro e Carriera

Come rendere il tuo curriculum efficace

Quando si è alla ricerca di una occupazione, che sia la prima volta o si possieda già esperienza, una delle prime azioni da compiere è quella di redigere il proprio curriculum vitae. Il curriculum è una presentazione attraverso la quale ci si fa conoscere...
Lavoro e Carriera

10 trucchi per rendere più piacevole la tua giornata al lavoro

Andare al lavoro è un gesto quotidiano che si fa ormai senza pensare: si esce di casa, si affronta l'eventuale traffico e si svolgono le proprie mansioni spesso in maniera automatica. Oggigiorno è quasi impossibile svolgere un lavoro (quando si ha la...
Lavoro e Carriera

Come rendere un curriculum vitae originale

Un curriculum vitae, è sostanzialmente il biglietto da visita con cui un candidato si introduce ad una azienda od ente e si presenta prima ancora di aver modo di colloquiare. È composto solitamente da varie paragrafi, dovendo illustrare l'excursus culturale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.