Come relazionarsi Con il Datore Di Lavoro

Tramite: O2O 21/04/2021
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il lavoro è sicuramente un qualcosa di fondamentale importanza. In numerose sono infatti le professioni che possiamo svolgere e che vanno per esempio dall'operaio in fabbrica e dal cuoco, fino ad arrivare a liberi professionisti quali per esempio dentisti ed avvocati. Tuttavia se facciamo un lavoro come dipendenti, risulta di fondamentale importanza il sapersi relazionare efficacemente sia con i nostri colleghi che soprattutto con il nostro capo. In questa guida infatti vedremo come relazionarsi con il datore di lavoro.

27

Occorrente

  • manuale dei buoni comportamenti
  • Internet
  • PC o smartphone
37

Parlare con il datore di lavoro

Il rapporto datore di lavoro-dipendente è fondamentale per ogni luogo di lavoro. Per prima cosa è fondamentale se abbiamo problemi di qualsiasi genere, parlarne immediatamente con il nostro datore di lavoro. Evitiamo di parlargliene in momenti in cui è teso o è troppo preso dal suo lavoro poiché ci potrebbe rispondere frettolosamente e soprattutto in alcuni casi anche con sgarbo. Scegliamo i momenti più opportuni quando è calmo e tranquillo nel suo ufficio. Evitare poi di litigare ma anzi cercare il dialogo e l'intesa, utilizzando toni pacati e soprattutto mettendo bene in evidenza quali sono i nostri eventuali disagi. Il consiglio è anche quello di non parlare mai male del proprio datore con i colleghi, poiché questi potrebbero riferire a lui ciò che abbiamo detto e il nostro datore potrebbe sentirsi molto offeso e arrabbiato con noi. Per promuovere solide relazioni datore di lavoro-dipendente, i datori di lavoro devono dimostrare di riconoscere e apprezzare i contributi che i loro lavoratori stanno dando all'azienda. Questo tipo di riconoscimento può avvenire in molte forme, da forti valutazioni a premi per dipendenti del mese a aumenti, bonus o promozioni di lavoro. In breve, i datori di lavoro dovrebbero ricordare che mentre le critiche sono una parte importante del mondo professionale, lo sono anche le lodi.

47

Rispettare il datore di lavoro

Evitare poi atteggiamenti troppo confidenziali, è sempre bello avere un bel sorriso sul volto quando parliamo con qualsiasi persona, ma con il datore di lavoro bisogna utilizzare il massimo rispetto e cortesia. Se siamo in difficoltà cerchiamo di porre rimedio da soli senza fare svolgere al datore il lavoro che dobbiamo svolgere noi stessi, possiamo chiedergli consiglio ma mai affidargli un nostro incarico, poiché il nostro capo potrebbe arrivare a considerarci inadeguati al ruolo che svolgiamo e in alcuni casi anche licenziarci. È poi molto importante prendersi le proprie responsabilità, senza scaricare la colpa sui colleghi nel caso commettiamo un qualsiasi errore, in questo modo il nostro datore ci vedrà come persone estremamente responsabili a cui può affidare incarichi anche di maggior fiducia. I datori di lavoro devono supportare i propri dipendenti per stabilire rapporti di fiducia e rispetto. Questo elemento può assumere diverse forme. Ad esempio, un datore di lavoro dovrebbe interessarsi agli obiettivi di un dipendente.

Continua la lettura
57

Intrattenere una conversazione

Capire cosa un dipendente vuole ottenere da un lavoro, per quanto riguarda esperienze, nuove competenze, conoscenze o simili, è una delle prime cose che dovrebbe accadere dopo l'assunzione. Da lì, il datore di lavoro dovrebbe compiere uno sforzo consapevole per aiutare il dipendente a raggiungere tali obiettivi. Ciò potrebbe significare assegnare la dipendente a progetti specifici o aiutarla a trovare opportunità di apprendimento e sviluppo professionale che possano avvantaggiare entrambe le parti. La mattina soprattutto quando si vede che il nostro datore è molto stanco, possiamo offrirgli una tazza di caffè e intrattenere con lui una conversazione molto piacevole. Infine l'ultimo suggerimento è sicuramente quello nel caso abbiamo qualsiasi problematica, di portarla subito alla luce discutendone col capo. Se evitiamo di parlarne le problematiche si potrebbero ingigantire e non venire risolte, ciò potrebbe anche causarci in alcuni casi stress e frustrazione. Sicuramente il relazionarci correttamente col nostro datore di lavoro, ci potrà dare delle grandissime gioie e soddisfazioni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Devono esserci dei limiti in ogni rapporto datore di lavoro-dipendente. Il primo è il confine tra il rapporto professionale e il rapporto personale. Molti capi amano essere amichevoli o addirittura socievoli con i propri dipendenti. Tuttavia, lo sviluppo di strette amicizie personali - o peggio, legami romantici - è un territorio disordinato che può portare ad accuse di molestie sessuali o favoritismi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come agire in caso di contributi non versati da parte del datore di lavoro

In questo articolo abbiamo pensato di affrontare un problema che purtroppo, molto spesso, affligge molti lavoratori. Vogliamo parlare di come poter agire nel caso in cui abbiamo dei contributi, che non vengono versati, da parte del nostro datore di lavoro....
Lavoro e Carriera

Cosa fare se il datore di lavoro non paga

Può accadere di avere dei seri problemi con il proprio datore di lavoro. I problemi con cui si può venire in contatto sono veramente tanti e possono succedere ogni giorno, in particolar modo in questo periodo di profonda crisi economica. Nello specifico,...
Lavoro e Carriera

Come chiedere una referenza al nostro ex datore di lavoro

La lettera di referenze è un documento molto importante, ma viene spesso sottovalutato. Questo strumento, viene poco utilizzato in Italia, ma ha un ruolo fondamentale nel processo che porta all'assunzione di un lavoratore. Quando si è alla ricerca di...
Lavoro e Carriera

Come impostare una lettera al datore di lavoro

Nei rapporti interpersonali con amici, parenti e famigliari è normale usare un linguaggio informale. Con chi ci è caro e vicino utilizziamo termini e forme leggere, confidenziali. Questo è perfetto in contesti informali e rilassanti, con persone che...
Lavoro e Carriera

Come Presentare Una Richiesta Di Permesso Al Datore Di Lavoro

Se avete necessità di richiedere un permesso retribuito ma non disponete di un modulo da compilare e presentare al vostro datore di lavoro, all'interno della seguente guida troverete alcuni consigli utili per formulare correttamente la vostra richiesta...
Lavoro e Carriera

Come richiedere lo smart working al datore di lavoro

Lo smart working è un nuovo modello lavorativo che "sfrutta" le tecnologie esistenti per migliorare la qualtà della vita del lavoratore. Esso ha una svariata lista di vantaggi. Infatti, il lavoratore ha maggiore libertà, ha un rsparmio di denaro, più...
Lavoro e Carriera

Come contattare via e-mail un possibile datore di lavoro senza errori

Nella vita odierna capita molto spesso di perdere il lavoro e trovarsi nella posizione di doverne trovare un altro con urgenza. In questi casi è molto importante essere in grado di scrivere ad un potenziale datore di lavoro per inviare la propria candidatura:...
Lavoro e Carriera

Come comunicare al datore di lavoro la gravidanza

Il mondo del lavoro può diventare un ambiente ostico specialmente per le donne, nonostante una teorica "uguaglianza" di diritti che non rispecchia la realtà: infatti è notizia di questi giorni come lo stipendio di una donna rimane più basso rispetto...