Come registrare un preliminare di compravendita immobiliare

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per sapere come registrare un preliminare di compravendita immobiliare (cosiddetto "compromesso") possiamo avvalerci di un consulente, un avvocato, un notaio (necessario per legge nel momento della stipula finale chiamata "rogito") oppure redigere da soli tutta la documentazione prevista e adempiere le formalità necessarie. L'atto preliminare di compravendita, firmato da entrambe le parti, deve essere registrato entro 20 giorni dalla sottoscrizione. Ecco le fasi più salienti.

27

Scegliere il notaio

Per stipulare il preliminare di compravendita non è obbligatorio recarsi da un notaio (lo è invece per il rogito) ma è largamente consigliato, affinché l’acquisto di una casa vada a buon fine senza intoppi o irregolarità. I notai hanno un monopolio legale sul lavoro che comporta il trasferimento effettivo dei titoli giuridici legati agli immobili italiani e hanno il dovere speciale di redigere correttamente l'atto di acquisto (rogito) di ogni immobile presente sul territorio. Mediante il notaio siamo giuridicamente sicuri di compiere una corretta esecuzione degli atti relativi alla compravendita, fino alla legale registrazione e al pagamento di tutte le tasse accessorie in ordine al completamento dell'acquisto.

37

Adempiere le trafile catastali

Una volta che venditore e acquirente si sono accordati sul prezzo, si consulta il catasto per identificare tutte le relative caratteristiche dell'immobile. Si procede quindi a verificare l'assenza di vizi e impedimenti (per esempio ipoteche) compresi tutti i vincoli pendenti che gravano sulla proprietà.

Continua la lettura
47

Pagare l'anticipo dell'acquisto

Nel momento in cui le parti stipulano il contratto preliminare di compravendita, l'acquirente versa solitamente un anticipo sul prezzo della casa, che varia dal 10% fino anche al 20% del costo complessivo dell'immobile. Non mancano, comunque, casi in cui le parti si accordano diversamente (vedi mutui e contratti tipo "rent to buy" e simili).

57

Pagare la tassa di registro

La fattispecie giuridica della compravendita immobiliare stabilisce che la somma della tassa di registrazione (la cosiddetta imposta di registro) sia interamente addebitata alla parte acquirente, ma la prassi, tuttavia, trova molte eccezioni, tutte perfettamente legali, che prendono in considerazione gli accordi delle parti proprio in fase di stipula del compromesso (l'atto preliminare, appunto). Da sottolineare che, nel caso ci si avvalga di un notaio, tutta la somma dell'imposta di registro (calcolata in base all'acconto da versare in fase preliminare oppure in relazione a una "caparra confirmatoria") viene scorporata dal totale nel momento finale del rogito, che conclude e perfeziona l'acquisto.

67

Pagare l'IVA e l'imposta di bollo

Oltre alla tassa di registro, l'acquirente deve provvedere al pagamento dell'IVA e delle tasse ipotecarie e catastali (comunemente definite "imposte di bollo"). Normalmente, dove viene applicata l'IVA, le altre imposte sono ridotte ad un importo forfettario.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come registrare un preliminare di vendita

Il contratto preliminare di vendita è, semplicemente, un accordo tra il venditore ed il compratore. In base a tale accordo essi non fanno altro che impegnarsi a comprare un immobile. Il mondo del diritto può essere incomprensibile per chi non conosce...
Case e Mutui

Come tutelarsi nella mediazione immobiliare

Quando si decide di acquistare un immobile, di qualsiasi tipo esso sia, ci si può interessare in prima persona. Oppure ci si può affidare ai professionisti del settore che agiranno come mediatori. Questo per tutelarci in queste operazioni che spesse...
Case e Mutui

Come risparmiare sulla parcella del notaio nella compravendita di un immobile

Un atto di garanzia viene comunemente adoperato per trasferire l'interesse di un immobile o terreno ad nuovo proprietario, in cambio dell'accordo sul prezzo di vendita. Un atto di garanzia dà la concessione di un acquirente con una doppia garanzia. La...
Case e Mutui

5 motivi per acquistare casa con un'agenzia immobiliare

Acquistare una casa è sempre un passo importante. Il dilemma rimane quello di affidarsi o meno ad un'agenzia immobiliare. Gli intermediari hanno sempre un loro costo per svolgere il lavoro nell'interesse dei propri clienti. I motivi per acquistare casa...
Case e Mutui

Come capire se un'agenzia immobiliare è seria

Acquistare o vendere un'abitazione è un affare davvero complicato. Soprattutto oggi, in un momento di spiccata crisi economica, questo ambito può diventare molto difficile. Per questo motivo è sempre preferibile affidarsi ad un'agenzia immobiliare....
Case e Mutui

Come calcolare il costo del notaio per la compravendita di un immobile

Il contratto di compravendita di un immobile è il contratto definitivo, obbligatoriamente in forma scritta, con il quale il compratore e l'acquirente si impegnano a trasferire la proprietà dell'immobile. Il contratto di compravendita viene redatto da...
Case e Mutui

5 consigli per condurre una trattativa immobiliare

Quando si affronta una compravendita immobiliare, sia da venditore che da acquirente, occorre avere ben chiaro come condurre una trattativa immobiliare. Gli interessi in gioco, infatti, sono chiaramente contrapposti e per arrivare ad una transazione nelle...
Case e Mutui

Come ridurre i tempi di vendita nel settore immobiliare

È risaputo ormai che acquistare e vendere un appartamento è diventata un'impresa sempre più ardua, non solo per quanto riguarda il fattore economico. In Italia, infatti, i lunghi percorsi burocratici hanno penalizzato anche il mercato immobiliare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.