Come registrare al catasto le modifiche strutturali dell'abitazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Orientarsi nel complicato mondo degli adempimenti catastali può sembrare impossibile, ma si rivela indispensabile quando abbiamo bisogno di registrare modifiche strutturali di un'abitazione. Come farlo? È obbligatorio? Da un lato, in caso di omessa registrazione o di ritardo nella registrazione delle modifiche, l'amministrazione può elevare sanzioni e dall'altro, la non conformità tra quanto dichiarato al catasto e quanto rilevato nella realtà può causare problemi al momento della vendita o dell'affitto dell'immobile.

24

Quali modifiche vanno registrate

Innanzitutto, occorre chiarire che non tutte le modifiche devono essere registrate, ma solo quelle che modificano la rendita catastale di un immobile. Se per esempio voglio procedere all'apertura di una porta in più che colleghi una camera ad un corridoio, posso procedere senza registrazioni al catasto, in quanto la rendita non è modificata. Diverso è il caso in cui voglia ampliare l'immobile o diminuirne la superficie, o, ancora, aggiungere vani. Ad esempio, nel caso in cui volessi creare una bagno o una taverna o trasformare una grande casa coloniale in una bifamiliare, ma può valere anche il contrario, se per esempio volessi avere un appartamento unico unendo due mini appartamenti. Sappiamo infatti che più di un'imposta comunale è calcolata in base alla rendita catastale ed è quindi necessario che questa sia sempre aggiornata.

34

Come e quando procedere

Le modifiche vanno comunicate entro 30 giorni dal momento della conclusione dei lavori. Un tecnico abilitato (architetto, geometra, ingegnere edile, in genere lo stesso tecnico che si è occupato degli adempimenti amministrativi precedenti ai lavori) attiva la procedura tramite il software DOCFA (Documenti Catasto Fabbricati) e presenta a mano allo sportello o telematicamente le planimetrie aggiornate. È necessario affidarsi a tecnici dotati di esperienza e competenza, essendo questo un ambito dove i regolamenti edilizi comunali la fanno da padroni, avere un collaboratore non aggiornato vuol dire incorrere in probabili problemi risolvibili poi solo attravetso condoni e sanatorie.

Continua la lettura
44

Oneri del proprietario

Il proprietario deve presentare un documento d'identità e la comunicazione o l'autorizzazione CIL (Comunicazione Inizio Lavori) CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata) o SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività) in base alla quale ha iniziato i lavori. Nel giro di qualche giorno la richiesta viene protocollata dagli uffici. Il costo non è elevato, si tratta in media di poche decine di euro, anche se la cifra può variare da comune a comune.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come richiedere il certificato di agibilità per un'abitazione

Il certificato di agibilità è quel documento che attesta, secondo la normativa vigente, che un'abitazione rispetti le condizioni di sicurezza, salubrità, igiene e risparmio energetico. Il certificato di agibilità deve essere richiesto dal proprietario,...
Case e Mutui

Requisiti per abbassare la rendita catastale di un'abitazione

Chi ha una casa di proprietà, ha certamente dovuto fare i conti con la tanto temuta tassa dell'IMU. Molte persone, dopo aver calcolato l'imponibile dovuto per la tassazione attraverso gli strumenti delle nuove procedure moltiplicative, hanno potuto osservare...
Case e Mutui

Come cedere il diritto di abitazione

Come stabilito dall'Articolo 1022 del Codice Civile, l'abitazione è il diritto reale di godere di un immobile altrui che concede al titolare la possibilità di vivere nella casa in quesione coerentemente con i bisogni propri e della propria famiglia....
Case e Mutui

Come richiedere la certificazione energetica della propria abitazione

La certificazione energetica rappresenta, secondo l'attuale normativa italiana, un elemento necessario per la compravendita delle abitazioni. Dal 2012 anche negli annunci immobiliari devono essere indicati gli indici di prestazione energetica delle abitazioni....
Case e Mutui

Modifica della mappa catastale: 5 cose da sapere

Quando si eseguono dei lavori in casa di ristrutturazione che prevedono dei cambiamenti interni ad un appartamento, ad una villa o ad un edificio, è importante segnalare il cambiamento della mappa al catasto per evitare di beccarsi qualche multa salata....
Case e Mutui

Come registrare un contratto di locazione di comodato d'uso

Se abbiamo una casa od un appartamento che vogliamo affittare a terzi, una delle cose più importanti da fare è quella di registrare tempestivamente il contratto d' affitto che abbiamo stipulato. In questa guida vedremo come registrare un contratto di...
Case e Mutui

Come registrare un contratto d'affitto

Se possedete una casa o un locale e ad un certo punto decidete di affittarla ad una famiglia, ad un gruppo di studenti universitari oppure ad alcuni turisti in vacanza, dovrete prima regolarizzare il tutto facendo registrare il contratto presso un qualsiasi...
Case e Mutui

Come registrare online un contratto di locazione

Al giorno d'oggi, molte procedure burocratiche che una volta venivano compilate su cartaceo, vengono registrare tutte, in maniera digitale. Questo, porta chiaramente, un fortissimo risparmio, di tempo, sia per chi deve compilare e sicuramente anche per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.