Come redigere una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà

Tramite: O2O 29/12/2020
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L '?autocertificazione? è una dichiarazione giurata che l'interessato redige e sottoscrive nel proprio interesse, al fine di dichiarare fatti e circostanze personali, e che viene utilizzata con la Pubblica Amministrazione e con i Servizi Pubblici al cittadino.
Nel rapporto con un soggetto privato, il ricorso all'autocertificazione è discrezionale e dipende dal soggetto stesso. La dichiarazione può sostituire le normali certificazioni oppure i certificati di notorietà. Con il DPR n. 445/2000 e con Legge n. 183/2011 è stato avviato un importante processo di semplificazione amministrativa per riformare la pubblica amministrazione e farla funzionare in modo più efficiente e trasparente. La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà è un documento con il quale un cittadino in un rapporto con la pubblica amministrazione o con i gestori di pubblici servizi può certificare diverse situazioni che lo riguardano. Egli infatti in questo modo non deve ricorrere ai tradizionali certificati rilasciati da un ente governativo. Così facendo si possono risparmiare tempo e denaro. L'obiettivo di questo tutorial è quello di dare delle indicazioni su come redigere correttamente questo documento.

27

Occorrente

  • Atto di notorietà
  • Computer
  • Stampante
  • Carta di identità
  • Dichiarazione sostitutiva
37

Redattare i documeti

L'atto di notorietà è un titolo valido per provare l'adempimento - o meno - del fatto o dell'evento determinante di un testamento con ricorsi condizionati. Pertanto, sebbene l'articolo 82 del Regolamento sui mutui si riferisca a questi documenti solo per "registrare l'estinzione della sostituzione o l'inefficacia del ricorso sostitutivo, a causa del rispetto o del mancato rispetto della condizione", la Direzione generale dei registri e dei notai (DGRN ) comprende che valgono anche per testamenti soggetti a condizione. In base al Dpr. 445/2000 le informazioni rilasciate con la dichiarazione sostitutiva debbono essere accolte dalla pubblica amministrazione, pena violazione dei doveri d'ufficio. I documenti devono essere redatti conforme a determinate norme, altrimenti non sono validi. È importante sapere che possono redigere la dichiarazione sostitutiva i cittadini italiani e quelli dell'Unione europea maggiorenni e non interdetti ed enti o associazioni legalmente riconosciuti. I cittadini non comunitari possono avvalersi di tale documento solo per fatti attestabili dalla pubblica amministrazione, invece i minori o gli inabilitati devono presentare la dichiarazione di fronte ad un pubblico ufficiale.

47

Redigere il documento

In rete si trova il modello che guida alla corretta compilazione. Per redigere questo documento bisogna andare sul sito specifico. Successivamente si devono inserire di dati personali: nome e cognome, sesso, data e luogo di nascita ed il proprio indirizzo di residenza. All'interno di un apposito riquadro va specificato il motivo per cui si intende avvalersi del documento. La dichiarazione sostitutiva si può utilizzare per attestare stati (la proprietà di un immobile), fatti (il condono di un abuso edilizio o l'assolvimento di obblighi contributivi), qualità personali (il diritto all'esenzione dall'imposta sui redditi, il godimento dei diritti civili e politici, la qualifica professionale posseduta).

Continua la lettura
57

Creare l'anteprima

Dopo questa operazione bisogna fare il salvataggio delle modifiche cliccando sul riquadro "crea il certificato". In questo modo si può vedere un'anteprima della dichiarazione sostitutiva compilata e verificare la correttezza dei dati immessi. Ora non bisogna fare altro che stamparla e apporre la propria firma. In base alla destinazione d'uso la dichiarazione sostitutiva può essere presentata in originale, cioè trasmessa tramite fax debitamente firmata e datata. Il documento ha validità illimitata se sostituisce quei certificati che rilascia la pubblica amministrazione e che riguardano stati e qualità personali non soggetti a modificazioni; per i restanti casi hanno una validità di 6 mesi a partire dalla data di compilazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • 'atto notarile è un atto attraverso il quale il notaio emette un giudizio sulla notorietà di un fatto e che, quindi, non richiederà prova. In ogni caso, come specificato dalla DGRN, l'atto non attesta la verità o l'esattezza del fatto, ma piuttosto quella delle dichiarazioni dei testimoni o degli atti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come compilare da soli la dichiarazione dei redditi online

La dichiarazione dei redditi costituisce lo strumento attraverso il quale il contribuente dichiara il reddito personale all'Erario e procede sia all'autoliquidazione che al versamento dell'imposta stabilita dalla legge vigente. La dichiarazione dei redditi...
Finanza Personale

Come consultare una dichiarazione 730 di alcuni anni fa

Arriva per tutti quel momento dell'anno in cui bisogna fare la dichiarazione dei redditi ma non ci si ricorda come compilarla, per questo consultare quelle vecchie di tanto in tanto potrebbe rivelarsi la soluzione più adatta. Non hai a portata di mano...
Finanza Personale

Dichiarazione dei redditi: differenze tra 730 e Unico

Tutti i contribuenti, lavoratori e pensionati, che percepiscono dei redditi al di sopra di una determinata soglia sono tenuti alla presentazione della dichiarazione per i redditi percepiti nell’anno solare precedente. La presentazione della dichiarazione...
Finanza Personale

Come fare un'autocertificazione

La legge Bassanini ha introdotto delle semplificazioni nei rapporti tra cittadini e Pubblica Amministrazione. Ogni cittadino può adesso autocertificare, sottoscrivendo una dichiarazione sostitutiva sotto la propria responsabilità. Questa dichiarazione...
Finanza Personale

Come compilare da soli da dichiarazione dei redditi

Come tutti gli anni è arrivato il momento di effettuare la dichiarazione dei redditi, attraverso la compilazione del 730 e del 740. Sono sempre di più i contribuenti che optano per la formula fai da te, ossia, compilare da soli la dichiarazione dei...
Finanza Personale

Come redigere un testamento senza notaio

Chi intende redigere un testamento ma non vuole andare dal notaio è importante sapere che può farlo, ed è anche valido a tutti gli effetti purché non ci siano errori di forma e soprattutto di compilazione. A tale proposito, ecco una guida con consigli...
Finanza Personale

Come funziona la dichiarazione dei redditi prodotti all'estero

Con la nascita del fisco di massa è stato introdotto l'obbligo della presentazione della dichiarazione dei redditi da parte di tutti i contribuenti. Attraverso la dichiarazione il contribuente, mediante la compilazione dei modelli ministeriali approvati...
Finanza Personale

Come compilare la dichiarazione IVA

Tra gli argomenti più ostici e meno facili da capire ed interpretare c'è sicuramente quello che riguardo il sistema tributario, in merito a ciò infatti abbiamo pensato di realizzare questa guida per spiegare come compilare la dichiarazione Iva. Essa...