Come redigere una dichiarazione di successione

Di: M. T.
Tramite: O2O 13/01/2021
Difficoltà: difficile
19

Introduzione

Quando una persona viene a mancare, bisogna adempiere a vari obblighi. Se la persona in questione possedeva diritti reali su beni immobili e mobili, i suoi eredi hanno l'obbligo di presentare la dichiarazione di successione entro un anno dalla sua data di morte. È bene precisare che non è necessario presentare la dichiarazione se l'eredità è devoluta dal defunto al coniuge e ai parenti. Lo stesso vale se il suo valore non supera i 25.823 euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari. La legge 262 del 2006 ha introdotto la tassa di successione, che era stata abolita nel 2001, e quindi ha creato un po' di confusione. Vediamo quindi insieme come redigere una dichiarazione di successione.

29

Occorrente

  • Modello 4
  • Visure catastali
  • Documentazione dei conti bancari
  • Testamento (eventuale)
39

Precisazione

Partiamo da una piccola premessa. Se il defunto ha redatto o meno il testamento. Nel caso in cui il defunto non abbia redatto alcun testamento, vige la cosiddetta "legittima". In questo caso, gli eredi sono stabiliti per legge secondo un ordine ben preciso, con ovvia precedenza ai familiari più stretti. Questi comprendono i coniugi, i figli di qualsiasi natura (naturali, adottivi o legittimati) fino ai nipoti. Se i figli non dovessero esserci, allora ne beneficeranno gli ascendenti (nonni o genitori) ed i fratelli. In caso di nessuno di questi casi, a beneficiarne sono i parenti fino al sesto grado e, nell'ulteriore caso non ve ne siano, tutto passa nelle mani della Stato. Tornando alla iniziale premessa, se il defunto invece ha redatto un testamento, bisogna redarre la successione testamentaria, ovvero l'oggetto di questa guida.

49

Documentazione necessaria

Innanzitutto dotatevi del modello base di dichiarazione del ministero, cioè il Modello 4, reperibile agli sportelli dell'Agenzia delle Entrate oppure online. Per completare la compilazione del modulo sarà necessario presentare anche alcuni documenti in allegato, che dovranno essere elencati nella dichiarazione, tra i quali visure catastali, certificato di morte, stato di famiglia, eventuale dichiarazione sostitutiva per la richiesta di agevolazione prima casa, certificato di destinazione urbanistica, prospetto della liquidazione delle imposte (F23), ricevuta di pagamento delle imposte. Nel caso di rinuncia all'eredità una copia autentica del verbale, copia originale o autenticata del testamento.

Continua la lettura
59

Esenzione prima casa

Per quanto riguarda la prima casa, non di lusso, è stata abolita l'imposta di successione, anche se si deve sempre pagare l'imposta ipotecaria o di trascrizione del 2% e l'imposta catastale pari all'1%, a meno che non rappresenti per l'erede la prima casa. In quest'ultimo caso è possibile usufruire di un'agevolazione, semplicemente utilizzando un modulo apposito da allegare alla dichiarazione. In questo modo pagherete soltanto una quota fissa pari a 168 euro per entrambe le imposte appena elencate. Nel caso degli immobili, si ricorda che l'obbligo di presentare la dichiarazione di successione sussiste solo nel caso in cui nell'eredità vi siano beni immobili che si trovano sul territorio italiano.

69

Beni da dichiarare e non

Gli autoveicoli non devono essere inseriti nella dichiarazione. Devono essere inseriti, invece, i conti correnti bancari, i libretti di risparmio, i titoli e le azioni, escludendo i titoli di Stato. Il pagamento tramite autoliquidazione delle imposte ipotecarie e catastali dovrete farlo tramite il modello F23, compilando solo le parti di competenza. Per tutti gli altri beni, come gioielli, mobili, opere d'arte e denaro contante, non bisogna fare nulla. Nel caso invece di cessione di un'azienda, viste la difficoltà dovuta alle molte variabili (ad esempio la suddivisone in quote societarie), è consigliabile rivolgersi ad un commercialista.

79

Presentazione

La dichiarazione dev'essere fatta entro un anno dal decesso. In caso di ritardo ci saranno delle sanzioni. Firmate il Modello 4 di dichiarazione in originale e in tutte le copie presentate. La dichiarazione va presentata alla sede dell'Agenzia delle Entrate della vostra città, o meglio quella di competenza dell'ultimo domicilio fiscale del deceduto. Si occuperà quest'ultima di passare il tutto all'Agenzia del Territorio per la trascrizione definitiva. Per ulteriori informazioni consultate i siti internet che vi lascio nella sezione apposita.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il notaio presso il quale è stato deposto il testamento vi guiderà passo a passo in tutto l'iter burocratico
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come compilare il prospetto di liquidazione successione

Nel campo delle pratiche burocratiche definiamo piano di liquidazione quella dichiarazione che generalmente viene allegata ad un modulo di successione in cui si presenta in chiaro l'insieme dei tributi che sono stati già versati. Il modello di riferimento...
Richieste e Moduli

Come compilare una voltura catastale per successione

Nel momento in cui viene ereditato un bene immobile è di fondamentale importanza adempiere ad alcuni obblighi imposti dalla normativa vigente, per poter regolarizzare la propria posizione in merito alla nuova titolarità acquisita. Le pratiche da effettuare...
Richieste e Moduli

Come compilare F24 per pagare l'imposta di successione

Dopo aver calcolato in autoliquidazione le varie imposte di successione, occorre comprendere come procedere al versamento necessario per il loro pagamento. Dall'anno 2017 è divenuto obbligatorio procedere ed effettuare questo versamento utilizzando il...
Richieste e Moduli

Come rimediare un errore nella dichiarazione dei redditi

Quando si compila la dichiarazione dei redditi può capitare di commettere degli errori causati da dimenticanze o errori di calcolo. Succede più spesso di quanto possiate pensare, per questo oramai è diventato molto semplice risolvere questo piccolo...
Richieste e Moduli

Errori da evitare in una dichiarazione sostitutiva di atto notorio

L'atto di notorietà, anche detto atto notorio, costituisce quel documento mediante il quale un "deponente" rilascia una dichiarazione, sotto giuramento e alla presenza di due testimoni, per certificare stati, qualità personali o fatti di cui è a conoscenza...
Richieste e Moduli

Come effettuare una dichiarazione IMU

Visto che le tasse non bastano mai.... Dal 2011, con il governo Berlusconi e Monti, venne creata un'altra imposta tributaria, che viene applicata solo alle componenti immobiliari dei cittadini italiani che ne sono proprietari effettivi, per regolare i...
Richieste e Moduli

Come richiedere all'agenzia delle entrate una dichiarazione dei redditi relativi ad anni passati

La dichiarazione dei redditi all'Agenzia delle Entrate viene presentata ogni anno da tutti i contribuenti che lavorano sul territorio nazionale italiano. Questa dichiarazione avviene principalmente attraverso due tipologie di moduli: il 730, che può...
Richieste e Moduli

Dichiarazione sostitutiva del Cud, facile da compilare

All'interno della presente guida, andremo a parlare di Dichiarazione sostitutiva. Nello specifico, come avrete già potuto notare tramite la lettura del titolo della guida stessa, ora andremo a parlarvi della Dichiarazione sostitutiva del Cud, facile...