Come redigere una dichiarazione di successione

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Quando una persona viene a mancare, bisogna adempiere a vari obblighi. Se la persona in questione possedeva diritti reali su beni immobili e mobili, i suoi eredi hanno l'obbligo di presentare la Dichiarazione di Successione entro un anno dalla sua data di morte. È bene precisare che non bisogna presentare la dichiarazione se l'eredità è devoluta dal defunto al coniuge e ai parenti e se il suo valore non supera i 25.823 euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari. La legge 262 del 2006 ha introdotto la tassa di successione, che era stata abolita nel 2001, e quindi ha creato un po' di confusione. Vediamo quindi insieme come redigere una dichiarazione di successione.

27

Occorrente

  • Modello 4
  • Varie documentazioni riguardati il deceduto e i suoi beni
37

Innanzitutto dotatevi del modello base di dichiarazione del ministero, cioè il Modello 4, reperibile agli sportelli dell'agenzia delle entrate oppure on-line. Per completare la compilazione del modulo sarà necessario presentare anche alcuni documenti in allegato, che dovranno essere elencati nella dichiarazione, tra i quali visure catastali, certificato di morte, stato di famiglia, eventuale dichiarazione sostitutiva per la richiesta di agevolazione prima casa, certificato di destinazione urbanistica, prospetto della liquidazione delle imposte (F23), ricevuta di pagamento delle imposte, nel caso di rinuncia all'eredità una copia autentica del verbale, copia originale o autenticata del testamento. Per quanto riguarda la prima casa, non di lusso, è stata abolita l'imposta di successione, anche se si deve sempre pagare l'imposta ipotecaria o di trascrizione del 2% e l'imposta catastale pari all'1%, a meno che non rappresenti per l'erede la prima casa.

47

In quest'ultimo caso è possibile usufruire di un'agevolazione, semplicemente utilizzando un modulo apposito da allegare alla dichiarazione. In questo modo pagherete soltanto una quota fissa pari a 168 euro per entrambe le imposte appena elencate. Gli autoveicoli non devono essere inseriti nella dichiarazione. Devono essere inseriti, invece, i conti correnti bancari, i libretti di risparmio, i titoli e le azioni, escludendo i titoli di Stato. Il pagamento tramite autoliquidazione delle imposte ipotecarie e catastali dovrete farlo tramite il modello F23, compilando solo le parti di competenza. Per tutti gli altri beni, come gioielli, mobili, opere d'arte e denaro contante, non bisogna fare nulla. Nel caso invece di cessione di un'azienda, viste la difficoltà dovuta alle molte variabili, consiglio di consultare un commercialista.

Continua la lettura
57

L'obbligo di presentare la dichiarazione di successione sussiste solo nel caso in cui nell'eredità vi siano beni immobili che si trovano sul territorio italiano. La dichiarazione dev'essere fatta entro un anno dal decesso. In caso di ritardo ci saranno delle sanzioni. Firmate il Modello 4 di dichiarazione in originale e in tutte le copie presentate. La dichiarazione va presentata alla sede dell'Agenzia delle Entrate della vostra città, o meglio quella di competenza dell'ultimo domicilio fiscale del deceduto. Si occuperà quest'ultima di passare il tutto all'Agenzia del Territorio per la trascrizione definitiva. Per ulteriori informazioni consultate i siti internet che vi lascio nella sezione apposita.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come compilare una voltura catastale per successione

Nel momento in cui viene ereditato un bene immobile è di fondamentale importanza adempiere ad alcuni obblighi imposti dalla normativa vigente, per poter regolarizzare la propria posizione in merito alla nuova titolarità acquisita. Le pratiche da effettuare...
Richieste e Moduli

Come compilare il prospetto di liquidazione successione

Nel campo delle pratiche burocratiche definiamo piano di liquidazione quella dichiarazione che generalmente viene allegata ad un modulo di successione in cui si presenta in chiaro l'insieme dei tributi che sono stati già versati. Il modello di riferimento...
Richieste e Moduli

Come fare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà valida davanti ad un giudice

Le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà sono dichiarazioni rese e sottoscritte dall'interessato, sotto la propria responsabilità, ai sensi dell'art.47 del DPR 445/2000. Esse possono riguardare: situazioni, fatti, a diretta conoscenza del...
Richieste e Moduli

Come rimediare un errore nella dichiarazione dei redditi

Quando si compila la dichiarazione dei redditi può capitare di commettere degli errori causati da dimenticanze o errori di calcolo. Succede più spesso di quanto possiate pensare, per questo oramai è diventato molto semplice risolvere questo piccolo...
Richieste e Moduli

Errori da evitare in una dichiarazione sostitutiva di atto notorio

L'atto di notorietà, anche detto atto notorio, costituisce quel documento mediante il quale un "deponente" rilascia una dichiarazione, sotto giuramento e alla presenza di due testimoni, per certificare stati, qualità personali o fatti di cui è a conoscenza...
Richieste e Moduli

Come effettuare una dichiarazione IMU

Visto che le tasse non bastano mai.... Dal 2011, con il governo Berlusconi e Monti, venne creata un'altra imposta tributaria, che viene applicata solo alle componenti immobiliari dei cittadini italiani che ne sono proprietari effettivi, per regolare i...
Richieste e Moduli

Quando usare la dichiarazione sostitutiva di certificazioni

La dichiarazione sostitutiva di certificazioni è un'autocertificazione che sostituisce i certificati rilasciati dalla pubblica amministrazione. Con il DPR 455/2000 questa dichiarazione è stata introdotta. Trattasi di un documento redatto in carta semplice,...
Richieste e Moduli

Dichiarazione sostitutiva del Cud, facile da compilare

All'interno della presente guida, andremo a parlare di Dichiarazione sostitutiva. Nello specifico, come avrete già potuto notare tramite la lettura del titolo della guida stessa, ora andremo a parlarvi della Dichiarazione sostitutiva del Cud, facile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.