Come redigere le tesine annuali per i praticanti Consulenti del Lavoro

Tramite: O2O 11/10/2021
Difficoltà: media
17

Introduzione

I Consulenti del Lavoro devono avere una laurea magistrale o specialistica, preferibilmente in giurisprudenza, economia o scienze politiche, devono effettuare un tirocinio di almeno due anni, presso un consulente del lavoro o uno studio di professionisti e poi fare l?esame di Stato finale, per iscriversi come professionista all'apposito albo. Il tirocinante, oltre all'obbligo di effettuare 20 ore settimanali di pratica presso lo studio scelto, deve anche presentare una tesina teorico-pratica o una relazione sulle attività svolte e le materie trattate durante il tirocinio, con cadenza semestrale. Se sei un praticante e devi redigere le tesine annuali richieste, di seguito troverai delle indicazioni utili a tal fine.

27

Occorrente

  • Codice o Manuale o di Diritto del Lavoro
  • Codice o Manuale di Diritto Tributario
  • Codice o Manuale di Diritto della previdenza sociale
37

Le principali materie

La tesina deve basarsi sulle tre principali materie, oggetto della professione ossia: diritto del lavoro, diritto tributario e legislazione sociale. Queste, infatti costituiscono le discipline fondamentali che caratterizzano un buon consulente del lavoro. La tesina annuale deve contenere, oltre ad una parte teorico-descrittiva degli argomenti trattati durante le ore del praticantato, anche l?indicazione dei diversi casi di studio ed un?accurata analisi di questi ultimi. Inoltre, deve essere composta da circa una ventina di pagine e deve contenere degli specifici riferimenti sulle leggi e gli articoli consultati e studiati.

47

Le sezioni

Innanzitutto la tesina deve essere divisa in tre parti o sezioni riguardanti appunto le tre materie oggetto dello studio. Si può iniziare con l'enunciazione degli argomenti trattati, che in questo caso possono servire anche come ripasso della normativa giuslavorista, inserendo una breve enunciazione delle maggiori normative di riferimento. Inoltre, è vivamente consigliando parlare anche della riforma del collocamento, delle differenze tra lavoro autonomo e subordinato, delle differenze tra i vari tipi di contratto e dei diritti dei lavoratori. Questo perché i consulenti del lavoro devono tenere conto di quanto siano importanti le ore che il lavoratore dedica allo sviluppo delle proprie attività in azienda e quante ne dedica alla formazione.

Continua la lettura
57

L'argomentazione

In materia di legislazione sociale si può fare riferimento alle innovazioni avute in ambio previdenziale e assistenziale, esaminare la disciplina della pluri-efficacia delle trasmissioni telematiche, le denunce UNI-EMENS, le denunce contributive DM10, le denunce alle Casse Edili, le denunce ENPALS, le domande di disoccupazione, le domande di CIG con riferimento anche a quelle edili, alla normativa del Libro Unico, Autoliquidazione Inail.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come iscriversi all’albo dei praticanti avvocati

Se si vuole ottenere l'abilitazione per esercitare la professione di avvocato oltre ad essere in possesso dei requisiti fondamentali, ovviamente la Laurea in Giurisprudenza ed il pieno godimento dei diritti civili, è indispensabile aver fatto pratica...
Lavoro e Carriera

Come diventare consulenti ambientali

Il consulente ambientale è una figura che negli ultimi tempi è particolarmente richiesta nel mondo del lavoro. Questo a causa della sensibilizzazione mondiale verso il pianeta e dell'esaurimento delle risorse, che appare sempre più allarmante. Egli...
Lavoro e Carriera

Come redigere un fax da inviare

L'invio e la ricezione di comunicazioni a mezzo fax è tra le azioni più diffuse ormai da numerosi anni. L'evoluzione tecnologica ha introdotto nuovi e diversi modi di comunicare, tuttavia non ha sostituito la modalità di comunicazione via fax che,...
Lavoro e Carriera

Come redigere una scheda di mansioni del dipendente

Se lavorate nel settore della Pubblica Amministrazione come Amministrativi (e, pertanto, nel ramo impiegatizio), vi potrebbe essere richiesta la compilazione di una scheda di mansioni del dipendente, secondo il suo profilo professionale; solitamente,...
Lavoro e Carriera

Come redigere un curriculum per operatore di call center

Ultimamente uno dei lavori che viene maggiormente richiesto è l'operatore di call center. Si tratta di una professione che interessa profili di vario genere. L'operatore di call center, oltre a essere un esperto di telemarketing, ovvero di vendita di...
Lavoro e Carriera

Come redigere un curriculum professionale per infermieri professionali

Cercare un lavoro è già di per se un lavoro, in quanto bisogna dedicare molte ore al giorno e tanta pazienza all'invio dei CV e alla ricerca di una posizione adatta alle nostre qualifiche.Generalmente, il primo passo per ottenere un lavoro, di qualsiasi...
Lavoro e Carriera

Come redigere un curriculum vitae sintetico

Cercare un nuovo lavoro, comporta tanto tempo e tanto impegno. Per cominciare bisogna recarsi nei luoghi dove ci può essere una minima possibilità di lavorare e presentare il Curriculum Vitae. Questo documento è lo strumento che sintetizza le proprie...
Lavoro e Carriera

Come redigere un computo metrico

Il computo metrico è un calcolo numerico che viene fatto per accertare le dimensioni relative ad ogni categoria di lavori attuati in una costruzione. In campo edile maggiormente, tale funzione particolare facilita la quantificazione dei costi finale,...