Come recuperare i crediti da lavoro dipendente

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La relazione creditore-debitore tra il datore di lavoro e il lavoratore, può causare una sorta di frustrazione, soprattutto se il dipendente diventa delinquenziale. Nella maggior parte dei casi, non si tratta di un percorso chiaro, veloce e facile nel recuperare tutto il denaro da parte del dipendente. Soluzioni forti come il sequestro dei salari, sono perseguibili penalmente. La presentazione di una querela, può costare più soldi rispetto al valore del debito. Questo significa che la prospettiva per il successo dipende dalla volontà del dipendente nel collaborare con il datore di lavoro. In questa guida, saranno illustrate tutte le indicazioni utili, su come recuperare completamente o in parte, i crediti da lavoro dipendente. Si suggerisce di seguire passo dopo passo quanto segue così da non commettere errori o mancanze che potrebbero fa solamente perdere parecchio tempo. Buona lettura.

26

Trattativa

Facendo un esempio pratico, nel caso in cui abbiate dato le dimissioni e l'azienda non vi paga il TFR (trattamento di fine rapporto), dovete subito organizzare un incontro per poter dar luogo ad una trattativa. In tal caso, l'azienda vi proporrà il pagamento dell'80 per cento del TFR ma dilazionato. Potete decidere di accettare e con il datore di lavoro, dovrete recarvi all'Ufficio Provinciale del Lavoro, per dar luogo ad un'intesa che costituirà titolo esecutivo.

36

Decreto ingiuntivo

Qualora non accettasse il TFR nella misura dell'80 per cento e dilazionato, dovete subito recarvi dal vostro avvocato di fiducia, intraprendendo la strada del decreto ingiuntivo. Per rendere tale decreto esecutivo, dovrete attendere il tempo necessario, di regola non meno di 4 mesi. L'avvocato comunque guiderà sulla corretta strada e potrebbe anche riuscire a restringere i tempo ma comunque non meno di 3 mesi.

Continua la lettura
46

Istanza di fallimente

Qualora dopo la sentenza l'azienda non dovesse pagarvi ciò che vi spetta, non vi resterà che procedere con l'istanza di fallimento. Tenete comunque presente che gran parte dei vostri crediti, potrebbero essere insoddisfatti, in quanto buona parte del patrimonio dell'azienda in questione, sarebbe priva di un patrimonio sufficiente. Per avere più garanzie, si consiglia vivamente di effettuare l'iscrizione al Fondo di Solidarietà dell'INPS, il quale provvederà a coprirvi le ultime tre mensilità che non vi sono state corrisposte, nonché il TFR che vi spetta. È importante stare attenti a ciò o si rischia di perdere delle mensilità che di diritto devono essere in mano al lavoratore.

56

Redigere una diffida

Un ulteriore modo di procedere al recupero dei crediti di lavoro dipendente, consiste nel redigere una diffida scritta al datore di lavoro, avvalendovi del vostro avvocato di fiducia. In alternativa, provate con il tentativo di conciliazione direttamente alla Direzione Provinciale del Lavoro, dove tenterete di arrivare ad un accordo con il datore di lavoro per evitare il giudizio in tribunale. Adesso che la guida è terminata è possibile recuperare i crediti da lavoro dipendente, l'importante è seguire tutti i passi alla lettera per evitare di presentarsi nei vari uffici ed essere in carenza di qualche documento e dover, quindi, ripetere tutta la procedura. Non resta che augurare buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Cosa sono i crediti NPL

Tra i vari termini finanziari ne troviamo uno che è identificato con la sigla NPL che è l’acronimo di Non Performing Loans, ovvero un prestito in sofferenza derivante da somme di denaro erogate ad un soggetto che non effettua i pagamenti previsti...
Finanza Personale

Come recuperare le tasse di una ritenuta d'acconto

Se si è un freelance e non si ha la partita IVA la maggior parte dei servizi vengono erogati dietro pagamento con ritenuta d'acconto. Essa, come tutti i contratti commerciali, comporta il pagamento delle tasse. La ritenuta che si applica su compensi...
Finanza Personale

Come recuperare una fattura non pagata

Il mondo del commercio attualmente sta diventando sempre più insidioso. Per via della recente crisi economica che ha colpito il nostro Paese, i venditori si trovano spesso in difficoltà. Questo perché devono arginare un problema molto diffuso che riguarda...
Finanza Personale

Come recuperare uno scontrino fiscale sbiadito

Quando viene effettuato un acquisto, per la Legge Italiana deve essere consegnato anche un documento che viene chiamato "scontrino fiscale" del prodotto. Esso può appartenere a diverse tipologie, quali elettrodomestici, materiali elettronici e telefoni...
Finanza Personale

Come recuperare la tassa governativa sugli abbonamenti telefonici

La Tassa di Concessione Governativa è un tributo che riguarda anche gli abbonamenti telefonici. Gli importi da pagare mensilmente sono tuttavia piuttosto piccoli; infatti, si parla di cifre di 12,91 € per quanto riguarda le aziende e per i liberi...
Finanza Personale

Come affrontare un colloquio di lavoro telefonico

Sempre più spesso aziende, studi, agenzie, cooperative e associazioni mettono mano al telefono per contattare direttamente i propri ipotetici candidati, al fine di evitare perdite di tempo nella prima fase della selezione e della scrematura delle domande....
Finanza Personale

Come leggere il CUD

In questa semplice ed esauriente guida andremo a vedere come è possibile procedere per effettuare una corretta lettura del modulo Cud, oggi denominato semplicemente CU. Il Cud è il Certificato Unico Dipendente, ossia la certificazione rilasciata dal...
Finanza Personale

Come calcolare gli assegni famigliari

Il termine “assegni famigliari” è quello che comunemente si utilizza per indicare l'ANF, Assegno Nucleo Familiare. Esso è una prestazione previdenziale che viene erogata al lavoratore dipendente nel periodo della sua attività lavorativa oppure...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.