Come recedere da un contratto di affitto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nel momento in cui si stipula un contratto d’affitto tra il proprietario dell’immobile, cioè il locatore, e l’inquilino, cioè il conduttore, si fissa la durata del contratto.
Essa è stabilita per legge e varia in relazione al tipo di contratto, che può essere ad uso abitativo o commerciale.
La risoluzione anticipata del contratto d’affitto consente alle due parti di recedere dall’affitto prima della scadenza dei termini fissati. I motivi e le procedure da seguire sono diversi se la risoluzione è a carico del locatore o del conduttore e in base alla tipologia di contratto.
Vediamo insieme come procedere.

26

Come recedere da un contratto di locazione ad uso commerciale

Il periodo minimo stabilito per legge per un contratto ad uso commerciale, industriale e artigianale è di 6 anni, rinnovabili di ulteriori 6 anni allo scadere, quindi con la formula 6+6.
Se l’immobile è adibito ad uso alberghiero la durata dell’affitto sarà di minimo 9 anni, anche in questo caso vige la formula 9+9.
Si può recedere da questo tipo di contratto inviando comunicazione con un preavviso di 12 mesi tramite raccomandata A\R, specificando il motivo del recesso.
All’Agenzia delle Entrate bisogna presentare il modello RLI 2017 e pagare l’imposta dovuta.

36

Quando recedere da un contratto di locazione ad uso commerciale

Il locatore è tenuto a garantire la disponibilità dell’immobile per tutta la durata del tempo fissato, tuttavia può richiedere la risoluzione del contratto in alcuni casi:
se intende usufruire personalmente dell’immobile ad uso commerciale o destinarlo al coniuge, ai figli.
Se l'immobile deve essere assolutamente ristrutturato o demolito.
Se l’inquilino possiede un altro immobile libero nello stesso comune.
Il conduttore può richiedere il recesso se non viene rinnovato il contratto alla prima scadenza;
per accordo comune col locatario; se decide di ampliare o ridurre la sua azienda e quindi occupare locali più idonei; a causa di crisi economica che produca meno liquidità e impossibilità a mantenere l’affitto; per trasferimento dell’attività.

Continua la lettura
46

Come richiedere il recesso dal contratto di locazione ad uso abitativo

Esistono diverse tipologie di contratti di locazione residenziali, i più comuni sono il contratto ordinario a canone libero e il contratto transitorio.
Nel primo caso la legge stabilisce un periodo minimo di 4 anni rinnovabili tacitamente, quindi con la formula 4+4, nel secondo caso la durata va da un minimo di 3 mesi ad un massimo di 18 mesi.
Per recedere da questo tipo di contratto basta una raccomandata A\R con il preavviso di 3 mesi.
Per recedere da un contratto di locazione ordinario il locatore deve inviare una comunicazione scritta a mezzo A\R almeno 6 mesi prima dello scadere dei primi 4 anni e indicare il motivo per cui vuole riottenere il suo immobile, se la richiesta avviene allo scadere degli 8 anni, quindi alla seconda scadenza, non è tenuto a specificare il motivo.
Il conduttore può recedere dal contratto anche prima dei 4 anni, dalla prima scadenza, sempre tramite raccomandata A\R.
Si deve dare comunicazione all'Agenzia delle Entrate, compilare l’apposito modulo e pagare l'imposta prevista.

56

Quando richiedere il recesso dal contratto di locazione ad uso abitativo

In genere richiedere il recesso del contratto di locazione è più semplice per il locatario che per l’inquilino.
Le motivazioni che può avanzare il proprietario dell’immobile sono ristrette a particolari casi: destinare l’abitazione ad uso personale o ai figli o a parenti diretti, per indispensabili interventi di ristrutturazione, vendere l’immobile a terzi.
L’inquilino può chiedere il recesso anche entro i primi 4 anni per traslocare in una casa più adatta alle proprie necessità, per trasferimento, in tutti i casi in cui cambiano le esigenze sue o della sua famiglia.
La tassa dovuta all’Agenzia delle Entrate per la chiusura del contratto di affitto deve essere suddivisa in parti uguali tra il conduttore e il locatario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come risolvere anticipatamente un contratto di locazione

Quando si stipula un contratto di affitto tra il locatario (proprietario dell'immobile) ed il conduttore (persona fisica che occupa il locale) vengono stabilite diverse clausole, tra cui la durata di locazione. Nel contratto vi è un intero paragrafo...
Case e Mutui

Locazione a canone libero: 5 cose da sapere

Il contratto di locazione a canone libero (detto anche 4+4) è stato introdotto dalla legge 431 del 1998 ed è una forma di locazione che prevede che siano il locatore (colui che possiede il bene immobile) e il futuro inquilino (o conduttore) a decidere...
Case e Mutui

Locazione: motivi di risoluzione anticipata

Il contratto di locazione è un contratto mediante il quale una figura, detta locatore, cede un bene o un servizio ad una seconda parte, detta locatario, dietro la prestazione, di quest'ultimo, di una somma di denaro con periodicità regolare. Detta in...
Lavoro e Carriera

Regole di disdetta di un affitto in cedolare secca

Un argomento piuttosto delicato su cui spesso nascono controversie è quello dei contratti di affitto. Al momento della stipula e della firma del contratto, il proprietario dell'appartamento e l'inquilino stabiliscono di comune accordo la durata del contratto...
Richieste e Moduli

Come fare una scrittura privata per risoluzione consensuale del contratto di locazione

Spesso, quando si parla di locazione, si pensa immediatamente all'affitto di un'immobile, anche se esiste la possibilità di affittare un'automobile, una barca, persino vestiti e strumenti vari. Durante il periodo di locazione previsto, può accadere...
Richieste e Moduli

Come comunicare la risoluzione del contratto di locazione

Il contratto di locazione è il documentario mediante il quale il locatore (ovvero il proprietario dell'immobile) e l'affittuario (colui che prende in affitto l'immobile) si impegnano a rispettare tutte le clausole trascritte al suo interno. Il contratto...
Finanza Personale

Come scrivere una lettera di recesso anticipato di affitto

In tutti i contratti ci sono alcune norme da osservare. Molte di queste riguardano il termine del rapporto contrattuale. Questo vale anche per il contratto di affitto. Può però succedere che abbiate bisogno di rescinderlo con anticipo. Per fare tutto...
Richieste e Moduli

Come annullare un contratto di locazione firmato

Un contratto di locazione firmato si può annullare per motivi di diversa natura. Ad esempio si trova un locale più confortevole, oppure ci si deve necessariamente trasferire presso una nuova abitazione. Se l'immobile si trova in affitto, si può decidere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.