Come protocollare una lettera al Sindaco

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le autonomie locali (Comuni, Province e Città metropolitane) sono amministrazioni pubbliche organizzate secondo disposizioni di legge statale e regionale. In questo modo vengono garantiti il buon andamento, la legalità e l'imparzialità degli Enti Locali. Gli organi fondamentali del Comune sono il Consiglio comunale, la Giunta comunale ed il Sindaco. Il primo cittadino deve garantire l'esecuzione degli atti per il funzionamento dei servizi e degli uffici pubblici. Altre competenze del Sindaco sono l'adozione delle ordinanze contingibili ed urgenti nei casi di emergenza sanitaria a carattere locale e le funzioni in materia elettorale. Le attività del primo cittadino possono venire coadiuvate anche dagli abitanti, quando riscontrano dei problemi che non vengono affrontati. In questi casi è possibile inoltrare una lettera importante presso l'ufficio del Sindaco. Qual è la procedura da seguire? Generalmente si usa protocollare la missiva con l'obiettivo di avere una prova concreta attestante l'effettiva spedizione. Nel presente tutorial vediamo quindi come protocollare correttamente una lettera destinata al Sindaco.

27

Occorrente

  • Lettera
  • Firma
  • Raccomandata semplice o A/R (opzionale)
  • Ufficio Protocollo (opzionale)
  • Francobollo
37

Protocollare mediante raccomandata semplice o A/R

Protocollare una lettera al Sindaco è davvero semplice e si può fare in diversi modi. Uno dei più comuni prevede l'impiego della classica raccomandata semplice. Questo metodo è davvero comodo, poiché basta compilare il modulo prestampato e consegnarlo all'ufficio postale. Grazie alla presenza della ricevuta che ci viene consegnata, sapremo che la lettera ha raggiunto il destinatario. Se poi utilizziamo la raccomandata con ricevuta di ritorno, avremo inoltre conferma dell'avvenuta consegna. La raccomandata serve a noi per avere la certezza che la lettera giunga a destinazione Questo modulo non può comunque dimostrare l'effettivo contenuto della missiva diretta al Sindaco.

47

Fare richiesta di protocollo gratuitamente all'Ufficio competente

La raccomandata semplice o con ricevuta di ritorno è un comodo sistema di protocollare una lettera al Sindaco, ma esiste un'alternativa ancora più sicura. Si tratta di protocollare gratuitamente la lettera consegnandola direttamente all'Ufficio Protocollo del Comune. In questo modo, il recapito sarà ancora più veloce e ci verranno timbrati tutti i fogli. La documentazione elaborata, anche se formata da tante pagine, giungerà a destinazione in totale sicurezza ed in ogni sua parte. La timbratura completa dei fogli avverrà soltanto facendo richiesta di protocollo, alltrimenti risulterà timbrata esclusivamente la prima pagina.

Continua la lettura
57

Registrare la lettera nel libro del protocollo

Dopodiché bisogna registrare la lettera nel libro del protocollo, nel rispetto della legge vigente. Si avranno così garanzie in caso di controversie legali. Ad occuparsi delle presenti registrazioni sono gli uffici appositi. Bisogna pertanto recarsi in questi luoghi per eseguire la spedizione protocollata. Il materiale in uscita e/o in entrata viene accolto ed annotato nel registro. Devono esserci dati limpidi e certi, anche qualora la registrazione avvenisse elettronicamente. Le cinque informazioni fondamentali che non devono mancare alla pratica sono il numero progressivo, la data di ricezione, il mittente, il destinatario ed il regesto (breve riassunto del contenuto della lettera).

67

Inserire tutti i dati necessari

Gli ulteriori dati che andranno riportati nella lettera protocollata al Sindaco sono ad esempio il numero degli allegati, l'ufficio di competenza, il numero di categoria e quello di sezione. Qualora si trattasse di una corrispondenza, è necessario annotare inoltre le seguenti due informazioni. Il numero progressivo del documento di riferimento spedito in precedenza ed il numero progressivo della documentazione di risposta. Brevemente occorre presentarsi, spiegare il problema, indicare le soluzioni e ringraziare per l'attenzione. A questo punto non resta che intestare e firmare la lettera, ed apporre il francobollo obbligatorio prima di inviare. Ecco quindi spiegato come protocollare una lettera al Sindaco.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non dimenticare i dati essenziali e spiegare al meglio il contenuto della lettera.
  • Intestare la lettera e firmarla prima di recapitarla al Sindaco.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera legale

Almeno una volta nella vita ognuno di noi si è trovato nelle condizioni di dover scrivere una lettera ad un avvocato (i motivi possono essere veramente svariati).Può capitare di non averlo mai fatto o magari di avere dubbi a riguardo, tuttavia scrivere...
Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera di sollecito

Se pensiamo ad una lettera di sollecito la colleghiamo automaticamente a un pagamento o ad una riscossione mancata. La lettera di sollecito non è piacevole né da ricevere e né da inviare poiché, nella maggioranza dei casi, indica una mancanza di denaro....
Richieste e Moduli

10 consigli per redigere una lettera per un giudice

Scrivere una lettera indirizzata ad un giudice non sempre è cosa facile. Si tratta infatti di un compito che reca ansia e pressione, dal momento che è necessario utilizzare una terminologia ben precisa, chiara e formale. Nella seguente guida, a tal...
Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera di rifiuto

Una lettera che contenga la comunicazione di un rifiuto deve avere pecualiari caratteristiche di forma e contenuto, poiché tratta di un argomento particolarmente delicato: ossia il respingimento di una proposta.Accade che l'azienda con la quale si collabora...
Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera di reclamo all'amministratore condominiale

Può capitare di dover scrivere una lettera di reclamo all'amministratore condominiale per questioni inerenti al condominio che siano state considerate o valutate diversamente. Magari per provvedimenti, riparazioni o altro che non abbracciano tutti gli...
Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera per annullare le dimissioni

Al giorno d'oggi, sapere come scrivere correttamente una lettera per annullare le dimissioni non è affatto semplice. L'azienda non è tenuta ad assumere nuovamente il dipendente e le motivazioni delle dimissioni possono essere diverse: l'inserimento...
Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera di diffida ad adempiere

La lettera di diffida ad adempiere è un utilissimo strumento che la legge affida nelle mani del creditore e può essere considerata un'alternativa molto più celere rispetto ad un ricorso al tribunale: quando, ad esempio, inviamo un cellulare, un orologio,...
Richieste e Moduli

Come e perché fare una lettera di costituzione in mora

La lettera di costituzione in mora è una richiesta che il creditore effettua per iscritto al debitore. Sostanzialmente si chiede di adempiere all'obbligazione che il debitore ha assunto in precedenza. Può trattarsi solitamente del pagamento di una determinata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.