Come presentare richiesta di rimborso all'Agenzia delle Entrate

Tramite: O2O 21/09/2019
Difficoltà: media
17

Introduzione

Può capitare che il fisco sbagli a calcolare i tributi, per cui si rivela utile poter consultare una guida pratica, per sapere come presentare richiesta di rimborso all'Agenzia delle Entrate. Sono previsti due metodi: la richiesta effettuata direttamente nella dichiarazione dei redditi oppure una domanda specifica. A seconda del tipo di rimborso le modalità di domanda saranno diverse. Le modalità di accredito, invece, varieranno a seconda dell'importo del rimborso.

27

Occorrente

  • Documenti che attestino i versamenti
  • Modello 730, Unico o pensione
  • Richiesta in carta semplice
  • Documento d'identità
  • modello F24
37

Il rimborso tramite modello 730

I lavoratori dipendenti e i pensionati possono chiedere il rimborso tramite il modello 730, direttamente al proprio datore di lavoro o all'ente che eroga la pensione. Dal 2014 i rimborsi possono anche essere utilizzati come accredito per il pagamento delle tasse successive, in compensazione. Si potrà usare il credito per tutte le tasse presenti nel modello F24. Qualora ci si accorgesse che il rimborso non fosse avvenuto, bisognerà rivolgersi all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate situato nella provincia di residenza, allegando una certificazione del datore di lavoro o dell'ente pensionistico. I lavoratori che sono soliti usare il Modello Unico, dovranno richiedere il rimborso nell'apposito riquadro RX, oppure questo credito verrà usato in compensazione per l'anno successivo o per il pagamento di altri tributi.

47

L'istanza per il rimborso

Per chiedere un rimborso mediante un'istanza, bisognerà tenere in considerazione il fatto che, dopo un certo tempo, scadranno i tempi utili, di conseguenza il diritto al risarcimento decadrebbe. Per le imposte dirette, il tempo massimo per la richiesta di rimborso è pari a 48 mesi. Lo stesso vale per le ritenute delle pubbliche amministrazioni, i sostituti d'imposta e i versamenti diretti alle imposte sui redditi, la scadenza dei termini è sempre di 48 mesi. Per le imposte indirette come tasse di successione, donazioni e bollo il termine per presentare l'istanza è un po' più breve: 36 mesi. La richiesta va presentata in carta semplice presso un ufficio dell'Agenzia delle Entrate, situato nella provincia di residenza del contribuente o dove sia stato registrato l'atto. In tale istanza dovranno essere spiegati i motivi per i quali si chiede il rimborso e andranno allegate le ricevute di versamento o le certificazioni dei versamenti che certificano l'eccedenza. Dopo l'istanza la domanda potrà essere accolta, respinta, oppure l'ufficio potrebbe non rispondere. Se la domanda venisse respinta, trascorsi 60 giorni si potrà presentare un ricorso. Nel caso in cui trascorressero 90 giorni senza nessuna comunicazione da parte dell?Agenzia delle Entrate, tale istanza dovrà ritenersi rifiutata, in quanto vige la regola del silenzio-rifiuto. In questo caso ci si potrà rivolgere alla Commissione Tributaria, trascorsi i 90 giorni, entro il termine previsto per la prescrizione, ovvero 10 anni.

Continua la lettura
57

Le modalità di pagamento

L'Agenzia delle Entrate pagherà i rimborsi tramite accredito sul conto corrente bancario o postale di chi ha presentato la richiesta. Per importi fino a 999,99 euro c'è la possibilità di andare in qualunque ufficio postale, esibendo il proprio documento d'identità. L'ufficio postale provvederà ad effettuare il pagamento in contanti. La persona che si presenti in veste di delegato dovrà esibire, oltre alla delega, anche il documento d'identità del delegante. Per rimborsi da 999,99 Euro a 51645,69 bisognerà comunicare all'ufficio postale le proprie coordinate bancarie e compilare l'apposito modello. Qualora non si presentassero le coordinate bancarie, l'Agenzia delle Entrate emetterà un vaglia della Banca d'Italia. Per i rimborsi dai 51.645,69 in su, comprensivi di interessi o nel caso di soli interessi, di qualsiasi importo essi siano, sarà necessario comunicare le coordinate di un conto corrente bancario o postale. Questo per ragioni di sicurezza, vista l'entità dell'importo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In materia di rimborsi, per non commettere errori e se non ci sentiamo molto ferrati in materia, è meglio farsi assistere da un Caf
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come ottenere le ricevute documenti telematici Agenzia delle Entrate

Utilizzando i servizi telematici offerti dal sito internet dell'Agenzia delle Entrate è possibile inviare documenti (ad esempio, dichiarazioni dei redditi, certificazioni uniche) comodamente da casa o dall'ufficio. Successivamente, per poter verificare...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso dell´IVA a credito

Dal 2015 sono cambiati alcuni dettagli legati ai limiti, alle condizioni e ai requisiti per richiedere il rimborso del'IVA a credito. Le novità introdotte sono state moltissime, soprattutto dal punto di vista della procedura per ottenerne il rimborso....
Finanza Personale

Come calcolare il rimborso Irpef dal Cud

Ogni anno il lavoratore dipendente sa che riceverà dal datore di lavoro il CUD. Il CUD permette di fornire una certificazione sui propri redditi. Dal modello CUD è possibile calcolare il rimborso IRPEF. L'IRPEF è un'imposta diretta sui redditi dei...
Finanza Personale

Come recuperare le tasse di una ritenuta d'acconto

Se si è un freelance e non si ha la partita IVA la maggior parte dei servizi vengono erogati dietro pagamento con ritenuta d'acconto. Essa, come tutti i contratti commerciali, comporta il pagamento delle tasse. La ritenuta che si applica su compensi...
Finanza Personale

Come Richiedere Il Rimborso Di Imposte Versate In Eccesso

Se un contribuente ha versato imposte in eccesso, quindi non dovute, può richiederne il rimborso. Le modalità per effettuare tale richiesta sono diverse e diversi sono i modi in cui l'amministrazione finanziaria provvede al rimborso. Sicuramente vi...
Finanza Personale

Come rettificare o integrare il Modello Unico

Il modello Unico può essere utilizzato da tutti i contribuenti tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi percepiti o prodotti nell’anno solare precedente. Diversamente da quanto accade con il modello 730, i crediti o i debiti risultanti, dovranno...
Finanza Personale

Come fatturare un rimborso spese

Raggiungete i vostri clienti in auto con i mezzi o con la vostra auto? Spesso pernottate e mangiate fuori casa? La cancelleria è il vostro "pane quotidiano"? Che siate dipendenti o liberi professionisti, ogni giorno, per lavoro, affrontate delle spese...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso per un pacco arrivato in ritardo

Se spedite dei pacchi alle poste, dovrete sapere che a seconda del servizio che scegliete, esistono delle garanzie sugli stessi servizi. Un servizio tra questi è quello che chiede il rimborso relativo ad un pacco che è giunto a destinazione con ritardo,...