Come presentare richiesta di rimborso all'Agenzia delle Entrate

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

A volte anche il fisco sbaglia a calcolare i tributi ed è utile avere una guida pratica per sapere come presentare richiesta di rimborso all'Agenzia delle Entrate mediante i due metodi previsti e cioè tramite la dichiarazione dei redditi o con una domanda specifica. A seconda del tipo di rimborso le modalità di domanda sono diverse, così come quelle di accredito.

27

Occorrente

  • Documenti che attestino i versamenti
  • Modello 730, Unico o pensione
  • Richiesta in carta semplice
37

I lavoratori dipendenti e i pensionati possono chiedere il rimborso mediante il modello 730 direttamente al proprio datore di lavoro o all'ente che eroga la pensione. Dal 2014 si possono usare i rimborsi come accredito per il pagamento delle tasse in compensazione che si possono versare con il modello F24. Se ci si accorge che il rimborso non è stato fatto, bisogna rivolgersi all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate situato nella provincia di residenza, allegando una certificazione del datore di lavoro o dell'ente pensionistico. I lavoratori che usano il modello Unico devono richiedere il rimborso nel riquadro RX o riportare in compensazione il credito per l'anno successivo o per il pagamento di altri tributi.

47

Per chiedere un rimborso mediante un'istanza, bisogna tenere in considerazione che dopo un certo tempo scadono i tempi utili e il diritto al risarcimento decade. Per le imposte dirette il tempo massimo di richiesta di rimborso è di 36 mesi, per le ritenute delle pubbliche amministrazioni, i sostituti d'imposta e i versamenti diretti alle imposte sui redditi, il tempo è di 48 mesi. La richiesta va presentata in carta semplice presso un ufficio dell' Agenzia delle Entrate che si trovi nella provincia di residenza del contribuente o dove è stato registrato l'atto. Nell’istanza devono essere spiegati i motivi per i quali si chiede il rimborso e vanno allegate le ricevute di versamento o le certificazioni dei versamenti eccedenti. Se la domanda viene respinta, trascorsi 60 giorni si può presentare ricorso e se passano 90 giorni senza nessuna comunicazione dell’Agenzia delle Entrate si intende rifiutata. In questo caso ci si può rivolgere alla commissione tributaria entro il termine di prescrizione, che solitamente è di 10 anni.

Continua la lettura
57

I rimborsi vengono pagati tramite accredito sul conto corrente bancario o postale intestato a chi farà richiesta. Per importi fino a 999,99 euro si può andare direttamente presso un ufficio dell'agenzia ed essere pagati in contanti, purché munite di documento di identità o di delega firmata. Per rimborsi fino a 51.645,69 bisogna necessariamente comunicare le coordinate di un conto corrente bancario, altrimenti viene emesso un vaglia dalla Banca d'Italia. Per importi superiori è previsto esclusivamente l'accredito tramite conto corrente bancario o postale.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come fare istanza di rimborso delle imposte per versamento indebito

Capita spesso nel periodo delle dichiarazioni dei redditi o dei pagamenti delle imposte, che avvengano degli errori riguardanti i versamenti. Questo tipo di errore può dipendere da una nostra svista, che si trasforma in un versamento maggiorato dell'imposta....
Richieste e Moduli

Dichiarazione dei redditi: come richiedere i rimborsi fiscali

Ogni anno a molti cittadini italiani, tocca presentare la dichiarazione dei redditi nei limiti fissati dalla legge, rilevando i beni che si posseggono e i vari redditi. Vale la pena allora, documentarsi oppure, rivolgersi a professionisti esperti che...
Richieste e Moduli

Come chiedere lo sgravio di una cartella esattoriale

Apriamo questa guida innanzitutto spiegando cos'è una cartella esattoriale. Una cartella esattoriale è quel documento che legittima l'agente della riscossione registra un mancato pagamento da parte di qualche contribuente di riscuotere obbligatoriamente...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso del bonifico errato per detrazione fiscale

Come specificato nel decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013, sono stati decisi interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia, per l'acquisto sia di elettrodomestici che di arredamenti. Per usufruire di tale vantaggio, è necessario...
Aziende e Imprese

Come ottenere un rimborso IVA

L'IVA (Imposta sul valore aggiunto) è una tassa adottata, a livello mondiale, da 68 Paesi. Viene applicata sul valore aggiunto, in fase di produzione e scambio, di beni servizi. In Italia entrò in vigore nel 1972 e fino ad oggi, l'aliquota massima,...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso dei buoni lavoro inutilizzati

Il D. L. 92/2012 ha sancito la riforma del mercato del lavoro disciplinando le prestazioni lavorative di tipo accessorio ed istituendo come mezzo di pagamento di alcune funzioni i cosiddetti buoni lavoro. Con questa riforma viene conferito all'INPS la...
Richieste e Moduli

Come documentare i rimborsi chilometrici

I rimborsi chilometrici sono rappresentati da tutti quei costi relativi all'utilizzo delle auto private che alcuni lavoratori, in particolare i liberi professionisti, ma non solo, ricevono per recarsi presso le sedi dei committenti per prestare la propria...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso IRAP all'Agenzia delle Entrate

L'IRAP è stata istituita da governo Prodi col decreto legislativo n. 446 del 15 dicembre 1997. È stata redatta da Vincenzo Visco, che è stato il Ministro delle Finanze con la Finanziaria dell'anno 2008. È un'imposta regionale relativa alle attività...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.