Come presentare la domanda di messa a disposizione per le scuole

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Al fine di avere più possibilità di essere chiamati dalle scuole per ricevere incarichi, è necessario presentare una domanda di messa a disposizione, conosciuta anche con il nome di Mad. È possibile presentarla per mezzo di diverse modalità, che spiegheremo in questa guida. Ecco quindi come presentare la domanda di messa a disposizione per le scuole.

25

Compilare il modulo

Per presentare la Mad, occorre seguire poche semplici istruzioni. Questo documento, infatti, può essere consegnato alle scuole in formato cartaceo, compilando un fac-simile con i dati personali e la preferenza sulla materia di insegnamento. L'aspirante insegnante potrà presentare questa domanda a tutte le scuole che vorrà e dovrà inserire, nel piano di studi, la materia per la quale ha conseguito il titolo di accesso all'insegnamento.

35

Inserire il curriculum vitae

È importante conoscere anche i più piccoli dettagli che potrebbero servire per ottenere un incarico da qualche scuola. Ad esempio, bisogna sapere che il periodo più consono per inviare la domanda è all'inizio dell'anno scolastico. La Mad dovrà inoltre avere in allegato il curriculum vitae e il suo invio sarà valido fino alla fine dell'anno scolastico corrente.

Continua la lettura
45

Presentare la domanda

La Mad potrà essere inviata da tutti gli aspiranti insegnanti che abbiano conseguito il titolo di studio di accesso all'insegnamento, cioè la laurea magistrale o triennale specialistica. Il modulo potrà essere inviato sia alle scuole pubbliche che a quelle paritarie. Per presentare la Mad non è necessario essere iscritti nelle graduatorie di istituto. Chi invece è iscritto, e ha presentato il modello B per la scelta delle scuole, potrà presentare la domanda ad altri istituti scolastici della stessa provincia, al fine di permettere la valutazione del punteggio nella graduatoria in cui sono iscritti.

55

Scegliere le istruzioni scolastiche

Chi è incluso nelle graduatorie di istituto può inviare la Mad alle scuole non scelte e inserite nel modello B, in modo da avere la possibilità di garantirsi incarichi in un numero maggiore di scuole. Chi non è incluso nelle graduatorie può scegliere le istruzioni scolastiche senza riserve. Non c'è un vero e proprio numero di domande che è possibile inviare. La Mad può essere inviata per posta privata, posta certificata, oppure può direttamente essere consegnata a mano presso la segreteria della scuola, che prenderà in carico il documento e lo archivierà. Per tutto l'anno scolastico corrente sarà possibile ricevere incarichi di insegnamento. Ogni anno sarà necessario rinnovare l'invio della Mad e ovviamente si avrà anche la possibilità di cambiare le proprie scelte, in relazione ad eventuali titoli conseguiti in seguito, ad esempio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come presentare domanda per il riscatto della laurea

Una buona notizia per tutti i dottori. Come è noto, l'Inps consente a tutti coloro che hanno conseguito una laurea, di poter riscattare gli anni trascorsi a studiare per ottenere le opportune agevolazioni ai fini pensionistici. Ma muoversi tra le decine...
Richieste e Moduli

Come presentare domanda per l'invalidità civile

Possono presentare domanda per il riconoscimento dell'invalidità civile i cittadini affetti da malattie e menomazioni permanenti e croniche, sia di natura fisica che psichica e intellettiva, il cui grado minimo è stabilito da specifiche norme legislative....
Richieste e Moduli

Come presentare la domanda della NaspI

In questa guida ci occuperemo si dare alcuni consigli molto utili su come presentare la domanda della Naspi. Quest'ultima è l'indennità di disoccupazione che, un paio di anni fa ha sostituito la vecchia Aspi e Mini Aspi a opera del governo Renzi. Nello...
Richieste e Moduli

Come presentare la domanda di disoccupazione online

Le indennità di disoccupazione si dividono in ASPI (Assicurazione Sociale per l'Impiego) e mini ASPI che, a partire dal 1° gennaio 2013, vanno a sostituire le vecchie indennità di disoccupazione agricola e non agricola, ordinaria e ridotta. Sono tutti...
Richieste e Moduli

Come presentare la domanda di rimborso dell'IRAP

Con la grande crisi economica che stiamo attualmente attraversando, le tasse continuano ad aumentare ed i soldi a diminuire. Pertanto possiamo affermare che qualsiasi occasione di racimolare del denaro è sicuramente ben accetta da tutti. L'IRAP rappresenta...
Richieste e Moduli

Come presentare la domanda di esonero dalle tasse scolastiche

Come vedremo nel corso di questa guida, normalmente gli istituti scolastici impongono ai propri studenti il pagamento di determinati contributi, allo scopo di garantire agli stessi un miglioramento dei servizi scolastici in generale. Come vedremo tuttavia,...
Richieste e Moduli

Come compilare la domanda di assegnazione provvisoria

Il termine assegnazione provvisoria è riconducibile all'ambito scolastico: si intende la possibilità di docenza presso scuole medie o superiori richiesta per uno ricongiungimento al coniuge, al convivente, ai genitori, ai figli, per gravi e certificati...
Richieste e Moduli

Come fare la domanda per l'Esercito Italiano

Entrare a far parte dell'Esercito Italiano è l'ambizione di tantissimi giovani, sia uomini che donne, soprattutto a causa della carenza di posti di lavoro che negli ultimi anni sta costringendo tante persone ad oltrepassare i confini del "Bel Paese"...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.