Come presentare la domanda di inizio lavori

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando nasce l'esigenza di ristrutturare un appartamento o comunque quando il proprietario di un immobile decide di effettuare dei lavori all'interno della casa di sua proprietà, occorre prima di tutto presentare una domanda di inizio lavori. Questa, in gergo, viene definita "Cila". Qundi, in questi casi, si possono apportare dei lavori al proprio immobile senza dover presentare un titolo abilitativo ma semplicemente, come detto, una comunicazione di inizio lavori. Vediamo ora come presentare questa comunicazione.

26

Recatevi presso l'Ufficio Tecnico

La domanda di inizio lavori deve essere inoltrata dal proprietario della casa presso l'Ufficio Tecnico del Comune di residenza. In altri casi, tale domanda può essere presa in consegna anche dall'esperto abilitato che deve redigere i disegni tecnici. Tale figura, presente in alcuni comuni, valuterà dunque in via preliminare la domanda e ne correggerà eventuali inesattezze o imprecisioni. Quindi, la presentazione della domanda potrà poi avvenire in tutta tranquillità e con la certezza che questa non contenga errori, mancanze o omissioni di alcun genere.

36

Rivolgetevi allo Sportello per l'Edilizia

Veniamo ora al nocciolo della questione. Dove va presentata la domanda e cosa deve contenere? Come deve essere compilata? Per prima cosa chiariamo che la domanda va presentata all'Ufficio Tecnico comunale. In particolar modo, dovrete rivolgervi allo Sportello Unico per l'Edilizia, un settore che è attivo in quasi tutti i comuni italiani. Basterà allegare un modulo da riempire in ogni sua parte, il così detto Modulo Cila. Nel caso in cui, tuttavia, dovrete effettuare interventi di ristrutturazione del vostro appartamento, al suddetto modulo dovranno essere aggiunti anche i documenti di cui tratteremo ora.

Continua la lettura
46

Allegate una relazione tecnica

Quindi sarà necessario presentare allo Sportello per l'Edilizia anche una relazione tecnica che indichi chiaramente l'aspetto legittimo dei lavori. Ma non è tutto: alla relazione tecnica dovrete aggiungere dei prospetti che indichino mediante disegni gli aspetti della casa prima, durante e dopo i lavori per i quali si chiede l'autorizzazione.

56

Allegate il DURC

Ma il materiale da presentare non finisce qui: ricordatevi a tal proposito di allegare alla domanda anche uno stralcio catastale e quello del Piano Regolatore, nonchè il Documento Unico di Regolarità Contributiva emanato dalla società che esegue l'opera e gli interventi. In assenza di uno solo di questi elementi, la richiesta non potrà essere soddisfatta.

66

Presentate il Progetto degli impianti

Vi ricordiamo che il Comune verificherà il Documento Unico di Regolarità Contributiva direttamente in modalità telematica, fornendo immediatamente, nel caso, una risposta positiva e di nullaosta. Infine dovrete allegare alla domanda anche un Progetto degli Impianti e il titolo di proprietà dell'immobile. Ecco dunque illustrato nel dettaglio come presentare domanda di inizio lavori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come richiedere il DURC

Il DURC, abbreviazione di Documento Unico di Regolarità Contributiva, è l'attestazione con la quale si certifica che sono stati assolti da parte dell'impresa tutti gli obblighi legislativi e contrattuali nei confronti di: INPS, INAIL e Cassa Edile....
Case e Mutui

Come Effettuare Una Voltura Catastale

Hai appena comprato una casa? Hai appena ricevuto in eredità un appartamento? È in ballo una donazione su di un immobile? Ti consiglio allora di leggere attentamente questa guida. Seguendola otterrai utili informazioni su come ottemperare ad un adempimento...
Case e Mutui

Come controllare che un rogito abbia la regolarità catastale

Per quanto riguarda la regolarità catastale a partire dal 1° luglio 2010 è entrata in vigore una norma ben precisa, che richiede la verifica della regolarità catastale dei fabbricati prima del rogito. Il notaio dunque dovrà verificare che l’immobile...
Case e Mutui

Come Segnalare La Presenza Di Amianto

L'amianto (dal greco amiantos che significa immacolato) o asbesto è un minerale naturale a struttura microcristallina e di aspetto fibroso. Appartiene agli inolisicati (nome di origine greca che significa fibra) ed ai fillosilicati (termine di origine...
Richieste e Moduli

Come richiedere il Durc online

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva è una certificazione che attesta la regolarità di un'impresa negli adempimenti contributivi, previdenziali, assistenziali ed assicurativi in conformità alla normativa vigente di riferimento nei confronti...
Finanza Personale

Come disdire il pagamento della tassa rifiuti in caso di trasferimento

La tassa che tutti quanti pagano per la raccolta dei rifiuti soliti urbani, viene chiamata TARSU. In buona sostanza rappresenta una tassa obbligatoria a chiunque getti rifiuti. Pertanto viene pagata per il servizio di smaltimento dei rifiuti urbani che...
Case e Mutui

Come controllare la regolarità di un immobile prima dell'acquisto

Quando si deve effettuare un'acquisto di un bene mobile o di uno immobile vi sono sempre delle condizioni che devono essere verificate (per gli elettrodomestici le misure per la collocazione, ecc..), per non trovarsi in difficoltà o in altri tipi di...
Richieste e Moduli

Come frazionare un appartamento al catasto

Di questi tempi frazionare un immobile potrebbe rivelarsi una soluzione davvero utile dal punto di vista economico. Le recenti leggi hanno infatti abolito tutti gli oneri economici legati a questa trattazione, il che rende il frazionamento davvero vantaggioso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.