Come presentare domanda di iscrizione alle liste di mobilità

Tramite: O2O 23/06/2018
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il lavoro è un diritto che spetta ad ogni cittadino e per tutelarlo esistono diversi modi. Come ad esempio le liste di mobilità, che tutelano il lavoratore e portano alcuni vantaggi al proprio datore di lavoro.
Non tutti conoscono a pieno il diritto all'iscrizione alle liste di mobilità. Spesso si crede che spetti solo ai lavoratori di grosse aziende o ci si confonde con un altro istituto chiamato mobilità. Spesso si pensa sia poco utile e si rinuncia. In realtà fare questa domanda è molto importante, ti permette di essere inserito in una lista e avere vantaggi. In caso di assunzione il tuo datore di lavoro pagherà meno tasse e sarà incentivato. Hanno diritto all'iscrizione alle liste di mobilità coloro a cui viene sospeso il lavoro in un'impresa che abbia almeno 15 dipendenti e coloro che vengono licenziati collettivamente in una determinata azienda. Questo diritto equivale a quello dei disoccupati da più di due anni. Vediamo come presentare la domanda di iscrizione alle liste di mobilità, attraverso pochi e semplici passaggi daremo utili consigli in merito. Mettiamoci all'opera quindi e vediamo di chiarirci un po' di più le idee. In quest guida come letto già dal titolo vedremo principalmente come presentare domanda di iscrizione alle liste di mobilita. Ovviamente le liste di mobilità come tutti sanno o anche per chi non conosce queste liste sono degli elenchi istituiti dalla legge italiana dove vengono raccolte tutte quelle persone che vengono o che sono state licenziate collettivamente dalle imprese. Entrare a far parte di questa lista vuol dire che ci troviamo ancora senza lavoro o meglio vuol dire che siamo stati licenziati da un'azienda e che quindi tramite domanda vogliamo far parte di questi elenchi. Vediamo di seguito come presentare domanda.

26

Occorrente

  • modulistica
36

Centro servizi per il lavoro

Se vieni licenziato perché non c'è più lavoro in azienda che tu possa svolgere, perché la tua assunzione era stata decisa per determinati lavori, perché la tua azienda si sta ristrutturando o sta trasformando la sua attività hai diritto a chiedere iscrizione alla lista di mobilità. Recati subito al centro servizi per il lavoro della tua zona di residenza (ex uffici di collocamento) e richiedi la modulistica per la mobilità. Il modulo per la richiesta di mobilità deve essere inviato entro e non oltre i 68 giorni dal giorno del licenziamento. Come abbiamo detto se ci troviamo in una situazione di licenziamento è molto importante fin da subito e non aspettare del tempo per fare domanda per queste liste speciali o di mobilità. Per fare domanda bisogna procurarsi una modulistica presso gli ex uffici di collocamento e lì dobbiamo anche inviare questi moduli non oltre un tot di giorni che sono stabiliti dalla legge italiana per quanto riguarda questa procedura.

46

La compilazione della richiesta

Ti verrà fornito un solo modulo in duplice copia. Devi recarti dal tuo ex datore di lavoro per la compilazione della richiesta. I campi da compilare sono pochi e semplici. Devi scrivere solamente i tuoi dati e quelli dell'azienda, il tuo ex datore di lavoro deve indicare con una croce il motivo del licenziamento scegliendo fra le uniche due possibilità sopracitate. È fondamentale che il tuo ex principale timbri il foglio (con il timbro aziendale) e lo firmi a mano. Porta i moduli compilati all'ufficio servizi per il lavoro e consegnali. Presenta un documento di identità e verifica che la tua posizione con l'ufficio sia in regola. Accertati che ti venga data la ricevuta, come prova della tua richiesta e attendi finché ti verrà recapitata per posta la risposta del tuo inserimento nella lista. Ovviamente per compilare tutta la modulistica bisogna che voi vi recaste negli uffici del vostro datore di lavoro per anche un aiuto per completare questa richiesta. Per quanto riguarda la modulistica ci saranno 2 copie che una va consegnata al datore di lavoro mentre un'altra è personale.

Continua la lettura
56

L'indennità di mobilità

Coloro che hanno lavorato per almeno 12 mesi hanno diritto all'indennità di mobilità che varia a seconda dell'età del richiedente. Se ha meno di 40 anni l'indennità dura 12 mesi, da 40 a 49 dura 24 mesi e infine se ha compiuto 50 anni dura 36 mesi. L'importo è uguale allo stipendio che si guadagnava prima del licenziamento nei primi 12 mesi successivamente, invece, è l'80% dello stipendio. Dalla lista di mobilità si può essere eliminati a seconda determinati fattori che è bene vi andiate a cercare per conoscere le varie normative.
Iscriversi alle liste di mobilità non è particolarmente complicato. Infatti basterà seguire le istruzioni di questa guida per fare tutto nella maniera più veloce possibile, senza troppi sforzi. In men che non si dica il vostro diritto al lavoro sarà tutelato da specifiche regole.
Come abbiamo già specificato chi percepisce o meglio chi ha il diritto dell'indennità di mobilità sta per ricevere un bonus ovvero una semplice disoccupazione mensile anche per ricoprire un certo senso le spese. Con questo piccolo bonus, lo stato italiano vi riconoscerà che state senza lavoro e che quindi siete disoccupati.

Non mi resta quindi che augurare buon lavoro e buona fortuna.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come presentare domanda di supplenza di terza fascia

La terza fascia di istituto è aperta ai docenti non abilitati, ma in possesso del titolo di studio valido per l'insegnamento. Per iscriversi alla terza fascia occorre essere in possesso di una laurea magistrale e aver conseguito tutti i crediti necessari...
Lavoro e Carriera

Come presentare domanda di aggravamento patologia

Si definisce aggravamento della patologia quella situazione in cui una malattia già precedentemente diagnosticata si aggrava, comportando un peggioramento generale dello stato di salute del paziente ed un aggravamento dei sintomi. In questa guida vedremo...
Lavoro e Carriera

Come presentare domanda per l'indennità di disoccupazione

Chiunque abbia cessato un rapporto lavorativo da dipendente, e abbia accumulato 52 settimane contributive di lavoro nel biennio che precede la data di cessazione del rapporto di lavoro, potrà presentare la domanda per l'indennità di disoccupazione....
Lavoro e Carriera

Come presentare domanda di tirocinio alle agenzie regionali lavoro

Al giorno d'oggi, molte aziende, prima di assumere un nuovo dipendente, preferiscono che questo abbia già svolto, in qualche modo, delle mansioni e sia un esperto del lavoro che viene offerto. A volte può essere difficile trovare un lavoro in cui sia...
Lavoro e Carriera

Come fare domanda per scrutatore di seggio

Fare lo scrutatore di seggio durante le elezioni può rivelarsi un ottimo lavoro temporaneo, con un guadagno adeguato al lavoro svolto. Per essere scrutatore di seggio devi possedere tutti i requisiti richiesti dalla legge. Per ottenere questo incarico...
Lavoro e Carriera

Categorie protette: requisiti di iscrizione

Quando si parla di categorie protette, si fa riferimento a quella fascia di popolazione che si trova in difficoltà a livello fisico o sociale per motivi naturali o sopraggiunti. Anche le persone che fanno parte delle categorie protette hanno il diritto...
Lavoro e Carriera

Come richiedere la domanda di disoccupazione

Tutti coloro che hanno dei contratti a tempo determinato hanno la possibilità di usufruire dell'indennità di disoccupazione per un periodo di tempo limitato e calcolato in base ad alcune caratteristiche principali. In questa guida ci occuperemo di...
Lavoro e Carriera

Come fare domanda di assegno ordinario di invalidità

L'inps: l'istituto nazionale di previdenza sociale, concede la pensione di invalidità civile ai lavoratori dipendenti, agli autonomi e a quanti siano iscritti ad alcuni fondi pensionistici sostitutivi ed integrativi dell'assicurazione generale obbligatoria....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.