Come preparare un corso di formazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per preparare un corso di formazione, è importante tenere conto di diverse variabili e conoscere le metodologie più utili da applicare per un suo corretto svolgimento. Ovviamente, l'argomento delle lezioni incide molto sulle attività di progettazione ma, a prescindere da tematiche e argomenti, esistono fasi e regole valide in ogni caso per ottenere un buon risultato. Ecco come fare!

25

Il primo step è chiamato "macro-progettazione". Momento fondamentale di tutto il processo di preparazione del corso, in questa fase si devono definire gli aspetti del corso a livello generale. Si avrà così una vera e propria guida per la messa a punto degli aspetti più specifici ed operativi. In particolare si dovranno identificare: gli obiettivi formativi che si intendono raggiungere con l'intervento, il tipo di studenti cui il corso è rivolto, la durata complessiva, quali metodi e/o attività didattiche utilizzare (lezioni tradizionali, lavori di gruppo, dibattiti, studi di casi, ecc). In questa fase è utile anche individuare il sistema di valutazione da usare a chiusura del corso.

35

Fissati gli aspetti più generali, si può passare a quelli più operativi. A partire da quanto definito a livello macro, nella fase di micro-progettazione si dovrà provvedere, in primo luogo, a stilare nel dettaglio quali argomenti trattare all'interno delle lezioni, suddividendoli e organizzandoli. Sarà d'aiuto in questo caso redigere una scaletta dei temi da trattare, indicando i titoli di ognuno, gli eventuali sotto-argomenti, e la durata necessaria alla spiegazione degli stessi. Tenendo conto del monte ore di durata totale del percorso formativo si potrà, di pari passo alla scaletta, costruire anche il calendario dettagliato degli incontri, in cui specificare date e orari.

Continua la lettura
45

Più impegnativa sarà poi la scelta del metodo didattico prevalente da utilizzare. La tradizionale spiegazione da docente ad allievi può essere integrata con differenti attività didattiche da scegliere in base ai requisiti del corso. Se, ad esempio, si vuole dare all'intervento formativo un taglio collaborativo e coinvolgente per i discenti, si potranno progettare esercitazioni e lavori di gruppo, oppure si potrà individuare un articolo, o anche un brano o un video, da portare in aula per sollecitare la discussione e il confronto tra i partecipanti. Infine si dovrà sviluppare il sistema di valutazione scrivendo le domande degli appositi test e questionari, o sviluppando altri strumenti ritenuti utili, per conoscere il livello di apprendimento raggiunto dai partecipanti.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consiglia di realizzare le slide di supporto alla spiegazione in modo sintetico e di usare immagine o schemi per mantenere vive attenzione e concentrazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come fare domanda di ammissione ad un corso di formazione professionale gratuito

Le attività di formazione professionale si pongono l'obiettivo di formare sia i giovani che intendono entrare nel mondo del lavoro, sia gli adulti interessati a ricominciare la loro carriera occupazionale o ad elevare il proprio livello culturale e professionale....
Lavoro e Carriera

Come promuovere un corso di formazione

Se avete deciso di avviare un corso di formazione, dovete sapere che uno degli ostacoli più grandi (oltre ovviamente alla fase organizzativa), è pubblicizzarlo. La maggioranza delle persone in cerca di un corso, si rivolge ad internet. Pubblicizzare...
Lavoro e Carriera

Come progettare dei corsi di formazione

Il processo di formazione riveste un ruolo fondamentale nella società contemporanea, sia per creare delle professionalità atte a svolgere particolari mansioni, sia per specializzare determinate qualifiche. Inoltre gli alti tassi di disoccupazione e...
Lavoro e Carriera

Come redigere un progetto di formazione per la sanità

Tutti gli operatori che lavorano in una struttura sanitaria, svolgono un lavoro molto importate che allo stesso tempo richiede una grande responsabilità. È dunque fondamentale, per tutti coloro che svolgono questa professione, rimanere sempre aggiornati...
Lavoro e Carriera

Come diventare coordinatore tecnico pratico di un corso di laurea in infermieristica

Come diventare Coordinatore Tecnico Pratico di un Corso di Laurea in Infermieristica? In prima battuta il candidato deve essere Infermiere, dipendente a tempo indeterminato di una Azienda Sanitaria, possedere una Laurea Specialistica in Infermieristica,...
Lavoro e Carriera

Come accreditare e.c.m. un corso o seminario

Il Ministero della Sanità, dal 2002, chiede a tutte le figure professionali con mansioni specifiche sanitarie, ad esempio medici, infermieri, fisioterapisti e altri, di aggiornarsi continuamente secondo i criteri definiti dall'E. C. M. (Educazione Continua...
Lavoro e Carriera

Come diventare docente in Enti di Formazione Professionale

Avere acquisito una profonda competenza nel campo professionale in cui si opera non determina soltanto l'efficacia dell'azione nell'impiego di tutti i giorni, ma dà anche la possibilità di poter diventare un docente nella materia specifica di cui ci...
Lavoro e Carriera

Come organizzare un corso di cucito base

Al giorno d'oggi ci sono corsi di qualsiasi cosa, l'offerta è vasta e ciò che li differenzia talvolta è il prezzo certo, ma la cosa più importante che fa la differenza è la qualità di ciò che si offre e la professionalità con la quale viene presentato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.