Come Parametrizzare i costi variabili al fatturato all'interno di un business plan

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si redige un conto economico prospettico, ci si imbatte nella necessità di fissare il valore di alcuni costi futuri. Stabilire il valore dei costi variabili al fatturato non è un compito semplicissimo.
Nella seguente guida, passo dopo passo, vi illustreremo come parametrizzare i costi variabili al fatturato all’interno di un business plan. Poiché l’argomento richiede delle specifiche conoscenze, vi consigliamo di seguire con attenzione i consigli riportati. Vediamo dunque come fare.

25

Un business plan è un documento contabile, in cui si redige la previsione di spesa di un conto economico, dello stato patrimoniale e del Cash Flow. E’ possibile parametrizzare i costi variabili al fatturato, basandosi su alcune ipotesi. Si considerano i due fattori principali.
1) Le previsioni sull'andamento futuro dell'impresa
2) I dati storici dell’impresa stessa
I dati storici svolgono, naturalmente, un ruolo essenziale per prevedere i costi variabili al fatturato. Tramite il loro esame corretto ed appropriato, infatti, è possibile elaborare facilmente un business plan.

35

Bisogna poi ricordare che costi si dividono in due categorie:
1) Costi fissi
2) Costi variabili
Si considerano costi fissi quelle spese che esulano dalla produzione e rimangono costanti nel tempo.
Ne è un esempio affitto dei locali adibiti ad ufficio. Le spese non variano in relazione a quanto l’azienda lavora e fattura. I costi variabili, invece, derivano dalla produzione, ne sono dipendenti e variano con questa.

Continua la lettura
45

Un esempio di costi variabili sono gli acquisti di materie prime.
Al momento di redigere il business plan, l’azienda può parametrizzare i costi variabili al fatturato, considerando le spese del materiale. Come calcolare? Si dovrà semplicemente partire dai costi varabili storici dell'anno precedente. Bisogna considerare l'importo e suddividerlo per il fatturato dell’anno a cui fa riferimento. Quindi, si moltiplica il valore ottenuto per il fatturato dell’anno successivo. Qui di seguito vi illustreremo un esempio pratico che potrà esservi d'aiuto per comprendere meglio l'argomento in questione.
Fatturato 2014 = %u20AC 1.000.
Fatturato 2015 = %u20AC 2.000.
Costi di materie prime 2014 =100.
Dovete semplicemente dividere i costi delle materie prime per il fatturato dell’anno 2014.
Moltiplicate il risultato per il fatturato dell’anno 2015.
I costi per materie prime del 2015 saranno pari a %u20AC 200, ovvero 100 / 1.000 * 2.000.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare i costi d'importazione

L'importazione di merci provenienti da altri paesi verso l'Italia è in grado sia di fruttare parecchio guadagno, ma può anche rappresentare un grosso rischio finanziario. Per questa ragione è particolarmente importante conoscere quello che avviene...
Finanza Personale

Come inserire i costi di spedizione nel tasto paga ora di Paypal

Chi di noi oggi non usa qualche sito internet per acquistare e vendere in rete? Uno dei metodi più utilizzati per pagare e farsi pagare online è certamente Paypal, che consente di fare queste operazioni in sicurezza. Quando si vende è necessario includere...
Finanza Personale

Come ottenere il rimborso dei costi dovuti ad un dialer

A volte può capitare di ricevere una bolletta di un costo molto più alto rispetto a quello che in realtà si dovrebbe pagare. La causa di ciò molto spesso risiede nel dialer. Si tratta di un programma indisturbato che si insinua nel pc e, a propria...
Finanza Personale

5 cose da sapere prima di fare e-commerce

L'aumento del commercio elettronico ha offerto una straordinaria opportunità agli imprenditori. Questo tipo di attività tuttavia, comporta alcune sfide e prima di creare e intraprendere un business di e-commerce, è necessario conoscere le basi e le...
Finanza Personale

Guida all'outsourcing

In un’economia globalizzata dove la concorrenza non guarda in faccia nessuno, spesso la sopravvivenza di alcuni prodotti è legata a scelte di internalizzazione o esternalizzazione di alcune attività di gestione dell’impresa o porzioni di esse. In...
Finanza Personale

Come calcolare il tasso interno di rendimento di un investimento

Sempre più persone decidono di effettuare un investimento per poter avere un guadagno mensile più cospicuo, magari arrotondando lo stipendio stesso. Come tutte le scelte da prendere con in ballo il denaro, si vorrebbe avere un certo grado di sicurezza...
Finanza Personale

Come applicare le spese di spedizione a importo forfettario alle proprie vendite con Paypal

Per chi vende o compra nel mondo di Internet, paypal rappresenta una valida alternativa per pagare ed essere pagati con estrema sicurezza. Ciascun venditore può applicare le spese di spedizione che ritiene maggiormente opportune alle proprie vendite....
Finanza Personale

Cos'è lo spesometro

Cos'è lo spesometro? L'ufficio delle imposte ha previsto requisiti dettagliati per la nuova dichiarazione dell'IVA italiana, lo Spesometro, che fornisce un'analisi dettagliata delle operazioni IVA di circa € 3.600. Lo Spesometro, si propone per individuare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.