Come ottenere lo status di disoccupato

Tramite: O2O 20/06/2018
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Oggigiorno, purtroppo, a causa soprattutto della crisi economica che ha colpito duramente il nostro paese negli ultimi anni virgola sono sempre di più le persone che ce l'hanno da un giorno all'altro si ritrovano senza un lavoro. Molto spesso, però, la parola disoccupato viene abusata, perché per la legge italiana esiste una netta distinzione tra lo status di disoccupato e quello di inoccupato. Si definisce disoccupato colui che ha lavorato per un certo periodo di tempo, dopodiché è stato licenziato o si è dimesso; inoccupato è invece colui che non ha mai lavorato con regolare contratto di lavoro. Se la disoccupazione dura da più di due anni, si hanno alcuni privilegi per ottenere più facilmente un nuovo lavoro e avere una riduzione sulle tasse per il datore di lavoro. A tal proposito, vediamo nella seguente guida come ottenere lo status di disoccupato.

26

Occorrente

  • Documentazione attestante eventuale licenziamento o dimissioni
36

Distinzione tra disoccupato e inoccupato

Prima di richiedere lo status di disoccupato, è necessario fare una breve distinzione tra inoccupazione e disoccupazione. Nel Decreto Legislativo del 19 Dicembre 2002 n. 297 si evince una netta distinzione tra le due categorie. Parliamo di inoccupazione quando una persona maggiorenne e in pieno possesso dei suoi diritti è in cerca della sua prima occupazione, ovvero che non ha mai lavorato prima. Lo status di inoccupazione prevede invece una ricerca dell'impiego di almeno 6 mesi se si tratta di un giovane di età compresa tra i 18 e i 25 anni, e di almeno 12 mesi per tutti gli altre fasce di età superiori. Da qui si capisce che l'inoccupato il lavoro non lo ha perso affatto perché in realtà non ha mai lavorato.

46

Definizione di status di disoccupato

Quello che invece si sta cercando di definire in questa sede è lo status di disoccupato. Il disoccupato è una persona che ha terminato un rapporto di lavoro ed è alla ricerca di una nuova occupazione da più di sei mesi, se si tratta di un giovane tra i 18 e i 25 anni, e da almeno 12 mesi per gli over 25. Essere disoccupato non è una cosa di cui vergognarsi, perché non significa essere stati licenziati, anche se spesso non si viene licenziati per scarso rendimento o perché è stato commesso un grave errore o un'infrazione, ma soltanto perché si era stati impiegati a tempo determinato. Non ha quindi nessuna importanza la motivazione che riguarda la cessazione del rapporto lavorativo, ma è necessario che il lavoro fosse stipulato con regolare contratto. Si definisce dunque disoccupato anche un individuo che lavora, ma che non raggiunge un reddito minimo di occupazione che gli consenta di vivere del suo lavoro. Il reddito annuo lordo minimo in questione ammonta ad 8.000 euro per i lavoratori dipendenti e a 4.800 euro per i lavoratori autonomi.

Continua la lettura
56

Iscrizione al centro per l'impiego

Per essere riconosciuto come disoccupato un soggetto deve necessariamente essere iscritto al Centro per l'impiego competente (si determina sulla base del domicilio) e deve dichiararsi disponibile a lavorare; inoltre, bisogna presentare anche la documentazione attestante un eventuale licenziamento o dimissioni. Solo i soggetti iscritti possono dimostrare di essere disoccupati. Quindi è sempre importante aggiornare la scheda anagrafica nel centro per l'impiego alla quale siamo iscritti, così da poter ottenere lo status di disoccupazione documentabile. Quando si è in questa condizione, si percepisce anche l'indennità di disoccupazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come iscriversi al centro per l'impiego

I Centri per l'Impiego sono degli uffici sparsi su tutto il territorio nazionale italiano, che hanno il compito di ricevere e raccogliere le generalità e le referenze delle persone che vi si iscrivono allo scopo di trovare un lavoro. Oggi la disoccupazione...
Lavoro e Carriera

10 idee per guadagnare d'estate

L'estate è un'occasione ghiotta per guadagnare qualcosa con dei facili lavoretti. Per arrotondare le magre finanze dello studente o del giovane disoccupato, il periodo estivo offre numerose opportunità per fare esperienza lavorativa e guadagnare un...
Lavoro e Carriera

Come richiedere la domanda di disoccupazione

Tutti coloro che hanno dei contratti a tempo determinato hanno la possibilità di usufruire dell'indennità di disoccupazione per un periodo di tempo limitato e calcolato in base ad alcune caratteristiche principali. In questa guida ci occuperemo di...
Lavoro e Carriera

Roma: come trovare lavoro

Se il vostro sogno è quello di trovare lavoro a Roma o più semplicemente di trovare lavoro, allora in questa guida vi mostreremo come fare. Lavorare a Roma non è impossibile se avete le giuste nozioni di base. Trovar lavoro infatti non è una questione...
Lavoro e Carriera

Come E Perchè Iscriversi Ad Un Sindacato Per Il Lavoro

Tutti noi sappiamo molto bene che i sindacati sono degli enti non riconosciuti nel nostro ordinamento giuridico. I sindacati hanno come obiettivo primario quello di rappresentare e tutelare gli interessi di tutti i lavoratori dipendenti. I sindacati,...
Lavoro e Carriera

Come diventare avvocato

L'avvocato è uno delle attività lavorative più gettonate al mondo non solo per una questione economica ma anche per lo status sociale che conferisce. Per poter svolgere questa professione, una delle abilità principali, è quella di essere dei buoni...
Lavoro e Carriera

Come funziona il Lavoro Occasionale Accessorio

Lavorare è un diritto di tutti, ma spesso trovare lavoro in Italia è veramente difficile. Nascono in questo modo delle categorie di lavoro che permettono anche ai meno agiati di poter lavorare, avendo un discreto guadagno, però non è poi così semplice...
Lavoro e Carriera

Lavoro intermittente ed accessorio: differenze

Il decreto applicativo del "Jobs Act" ha portato alla cosiddetta "Riforma dei contratti", attraverso la quale sono state apportate delle modifiche relative, tra gli altri, al lavoro accessorio. Al contrario, quello noto come "lavoro intermittente" ha...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.