Come ottenere l'esenzione della tassa sui rifiuti urbani

Tramite: O2O 17/08/2017
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Le Amministrazione Comunali prevedono ogni anno delle facilitazioni nei pagamenti per chi ha delle difficoltà economica. Queste persone possono quindi avvalersi dell'esenzione dal pagamento della TARSU (tassa per i rifiuti solidi urbani). Per richiedere l'esenzione dal pagamento della tassa bisogna possedere determinati requisiti economici e presentare una domanda e dei documenti, al fine di verificare di essere in regola con le caratteristiche richieste. Attraverso i passaggi seguenti vi daremo alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come è possibile ottenere questo tipo di esenzione.

26

Occorrente

  • Essere in possesso dei requisiti descritti nel corso dell'articolo
  • Presentare l'istanza
  • Modulo ISEE
36

Conoscere i requisiti

Prima di cominciare è bene sapere che la tassa sui rifiuti urbani viene calcolata dal Comune in modo del tutto indipendente dallo Stato. Per poter ottenere lo sgravio di questa tassa bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti: innanzitutto è necessario avere la residenza nel Comune da almeno 1 anno; bisogna avere un reddito familiare con un importo inferiore o pari a 6.000,00 euro annui e non essere proprietario di altri immobili (è possibile essere titolare solamente dell'abitazione principale); ancora, non bisogna avere fruito durante l'anno di alcun beneficio da parte dell'Amministrazione Comunale o da altri Enti per un importo pari o inferiore a 1.900,00 euro.

46

Presentare la domanda

Se si possiedono tutti i requisiti si può presentare la domanda e solamente a questo punto l'Ufficio amministrativo istruisce l'istanza che è stata inoltrata e stila una graduatoria, privilegiando i redditi più bassi e le famiglie numerose. Il tempo affinché avvenga l'accertamento è variabile, ma la comunicazione del diritto al beneficio viene notificata al proprio indirizzo di residenza. È bene sapere che ogni Amministrazione Comunale decide autonomamente lo sgravio fiscale da applicare. Per ottenere la riduzione si deve presentare il certificato ISEE, tenendo conto del fatto che la dichiarazione ha validità di 1 anno a partire dal giorno di presentazione.

Continua la lettura
56

Conoscere i benefici

Alcuni Comuni, a causa della grave contingenza economica, applicano ulteriori benefici per chi rientra in determinate categorie. I benefici riguardano principalmente coloro che possiedono una cassa integrazione a 0 ore per almeno 12 settimane (anche non continuative), chi ha perso il lavoro da almeno 3 mesi e dichiara immediata disponibilità presso i Centri per l?impiego, chi è stato sospeso dal lavoro per almeno 90 giorni lavorativi (Legge 2/2009), chi è iscritto nelle liste di mobilità da almeno 3 mesi. Questi ulteriori benefici vengono concessi solamente su istanza documentata sulla base dell?ISEE. IN queste circostanze è importante essere a conoscenza del fatto che lo sgravio corrisponde ad un limite massimo del 50%. I soggetti beneficiari della presente agevolazione devono acquisire la dichiarazione ISEE fatta nell'anno precedente per permettere all?Amministrazione di effettuare il controllo e l?eventuale conguaglio degli importi erogati.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Verificate di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come richiedere la riduzione della TARSU

L'Italia, come tanti altri Paesi europei, sta attraversando un periodo di grave crisi economica. Quest'ultima risulta dovuta soprattutto alla mancanza di un lavoro durevole e retribuito a sufficienza. Esistono comunque ulteriori fattori negativi, come...
Finanza Personale

Come richiedere l'esenzione dal ticket per reddito basso

In questa guida vedremo come richiedere l'esenzione dal ticket per reddito basso, vedendo così come farne richiesta, quali categorie di persone possono riceverlo e secondo quali modalità. Per le prestazioni specialistiche, infatti, se non si supera...
Finanza Personale

Come recuperare la tassa governativa sugli abbonamenti telefonici

La Tassa di Concessione Governativa è un tributo che riguarda anche gli abbonamenti telefonici. Gli importi da pagare mensilmente sono tuttavia piuttosto piccoli; infatti, si parla di cifre di 12,91 € per quanto riguarda le aziende e per i liberi...
Finanza Personale

Come compilare ilmodello F24 per il pagamento della TARSU

In Italia esistono diverse tasse statali, regionali, provinciali e comunali da pagare ogni anno. Le difficoltà economiche che molte famiglie hanno rendono quasi impossibile affrontare tutte le spese con tranquillità. Molti italiani devono pertanto fare...
Finanza Personale

Come calcolare la Tarsu

Il decreto legislativo numero 507 del 15 novembre 1993, ha previsto, per dentro i confini italiani, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. L'applicazione di questa tassa è delegata dallo Stato centrale, alle istituzioni comunali presenti...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale francese

Il sistema fiscale francese non è sicuramente molto semplice. Vi sono diversi tipi di imposte e, la più importante è chiamata IRPP (Impot sur Revenu des Personnes Physique), non è altro che la tassa sulle persone fisiche. Un'altra tassa è l'imposta...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale a Capo Verde

Capo Verde oggi è un paese che è aperto agli investimenti stranieri, in quanto gode di stabilità socio-politica ed è credibile per i governi, le aziende e le istituzioni finanziarie internazionali. Ciò è dovuto dalla sua ottima posizione geografica,...
Finanza Personale

Come calcolare la quota variabile della Tari

In merito alla riscossione di alcuni tributi i comuni d'Italia recentemente si sono adeguati alle nuove normative in materia della Tari. Quest'ultima è nota per essere la tassa su rifiuti la cui quota è calcolabile in due modalità, ovvero fissa e variabile....