Come ottenere la licenza di venditore ambulante

Tramite: O2O 22/03/2019
Difficoltà: difficile
110

Introduzione

Come ottenere  la licenza di venditore ambulante

Se si vuole aprire un'attività commerciale, bisogna tener conto di diversi fattori, di costi fissi come l'acqua, la luce, l'affitto e gli oneri fiscali. In particolare, se siete interessati alla vendita da ambulanti, avrete bisogno di determinati permessi, oltre a prestare attenzione ad alcuni aspetti fiscali. Continuate la lettura per scoprire come ottenere la licenza di venditore ambulante.

210

Occorrente

  • Requisiti
  • Documenti
  • Autorizzazioni
310

Il commercio ambulante

Se avete deciso di aprire un'attività da imprenditore ambulante, come artigiani o cuochi, allora dovete essere pronti a destreggiarvi tra i diversi moduli che vi richiederanno per ottenere tutte le licenze e i permessi. Il commercio ambulante può essere trattato esclusivamente da persone fisiche (ditte individuali e società di persone, Sas o Snc) e non da società di capitale (Spa o Srl). Le norme di riferimento sono la Riforma Bersani (decreto N.114 del 1998) e quelle della regione di riferimento. Per poter lavorare e vedere la propria merce ambulante è previsto il rilascio di licenze, che possono essere di tipo A oppure di tipo B.

410

La licenza di tipo A

La licenza di tipo A rilascia un posteggio fisso e prevede una concessione della durata di dieci anni da parte del comune in quei posteggi in area di mercato. Questa licenza regola anche l'opportunità di praticare vendita ambulante itinerante su tutto il territorio regionale e la possibilità di prendere parte a fiere su tutto il territorio italiano. Il rilascio in questione viene dato dal comune in cui si svolge la vendita: per averlo sarà necessario fare una richiesta con marca da bollo del valore di 14,62 euro al sindaco del comune di appartenenza, il quale ha l'incarico di conferire il posto in un mercato, previa verifica della disponibilità. In caso contrario, sarà necessario attendere la data del bando di concorso.

Continua la lettura
510

La licenza di tipo B

La licenza di tipo B, invece, viene accordata dal comune del richiedente ma consente di svolgere attività ambulante itinerante su tutto il territorio nazionale esclusivamente nei posteggi non assegnati o che momentaneamente non siano occupati dai titolari fissi. Questa licenza viene conseguita spedendo una lettera raccomandata A/R con marca da bollo del valore di 14,62 euro al sindaco del comune, il quale concedo il permesso entro trenta giorni. Se l?imprenditore opta per vendere prodotti non alimentari è sufficiente la licenza B.

610

La partita IVA

Una volta avuta la licenza, sarà indispensabile ottenere, se non la si ha già, una partita IVA, con la quale vi iscriverete alla Camera di Commercio, all?Inps e all'Inail. Per il rilascio della partita IVA, bisogna recarsi all'Ufficio delle Entrate, compilare il modulo AA9/7 e consegnare la fotocopia di un documento d'identità. Invece, per l'iscrizione alla Camera di Commercio, bisogna andare all'Ufficio del Registro, riempire il modulo R e versare la quadra per il diritto annuale di 90,00 euro. Infine, sarà necessario andare all'Inps per l'iscrizione previdenziale e all'Inail per gli infortuni.

710

I prodotti alimentari

In caso di vendita di prodotti alimentari, oltre che richiedere le licenze, sarà indispensabile essere in possesso di iscrizione alla CCIAA (Camera di Commercio Industria e Artigianato) dopo il superamento di un corso specifico per il commercio del settore alimentare con esame finale. Prima di spedire la richiesta, si deve attestare l'iscrizione al R.E.C. (Registro Esercenti al Commercio), dimostrare che si esercita l'attività di vendita ambulante "in proprio", oppure aver lavorato nel settore per almeno due anni come dipendente o collaboratore familiare. In alternativa, è possibile anche presentare istanza anche da parte di chi ha il diploma di scuola alberghiera o titolo equivalente.

810

La spunta

Nel caso in cui non voleste un posteggio fisso, potreste partecipare alla "spunta". Si tratta di una determinata procedura che ha luogo la mattina prima dell'apertura del mercato che dà diritto all'assegnazione del posteggio di un venditore assente. Per poter prendere parte, si presenta la richiesta al comune in cui si svolge il mercato riempiendo un semplice modulo che poi va mostrato, in caso di richiesta, all'ufficiale durante l'attività di vendita.

910

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire una piadineria ambulante

Con l'avanzare della crisi e il continuo aumento del tasso di disoccupazione, il numero dei ragazzi che sceglie di intraprendere una attività gastronomica è sempre maggiore. Aprire un locale, però non sempre è alla portata di tutti in termini economici...
Aziende e Imprese

Come acquisire la licenza di vendita bevande e alimenti

Avete intenzione di aprire o comprare un bar o un ristorante o una macelleria o qualunque tipo di locale che ha come obbiettivo quello di ottenere un guadagno attraverso la somministrazione di alimenti e bevande? Allora vi occorre frequentare e superare...
Aziende e Imprese

Come ottenere la licenza per aprire un catering

Intraprendere un'attività di catering è diventato al giorno d'oggi il sogno di molti. Un'attività in cui entusiasmo, spirito d'iniziativa, impegno e passione sono elementi imprescindibili. Tuttavia l'aspetto forse più complicato è rappresentato dal...
Aziende e Imprese

Come aprire un chiosco di bibite

L'apertura di un'attività richiede sempre una certa intraprendenza. Non è così facile fare un investimento e poi ottenere un riscontro soddisfacente a livello economico. Ciononostante, alcuni campi professionali sono in continua crescita, quindi vale...
Aziende e Imprese

Come gestire un supermercato

Il supermercato è la più grande struttura commerciale di un centro abitato. Con un considerevole aumento della densità demografica, i piccoli imprenditori della grande distribuzione organizzata, se vogliono continuare a lavorare, devono adeguarsi alle...
Aziende e Imprese

Come controllare una fattura

La fattura rappresenta un documento fiscale obbligatorio che deve essere emesso dal venditore nel caso in cui sia il titolare di una partita Iva. Attraverso la fattura è possibile comprovare la cessione dei beni o l'esecuzione dei servizi che danno allo...
Aziende e Imprese

Come compilare una nota di credito

Quando eseguiamo un acquisto (soprattutto online, che non conosciamo personalmente il venditore), è importante accertarsi che sia presente la nota di credito ovvero la garanzia che l'articolo qualora fosse difettoso, in quanto mancante di alcune parti...
Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di Campeggio

Trovare un lavoro al giorno d'oggi è diventato veramente molto complicato. Infatti sono sempre più le persone che, per colpa della crisi, perdono la propria occupazione. L'unico modo, allora, per provare a risolvere questo problema è quello di aprire...