Come ottenere l'attestato di prestazione energetica (APE)

Tramite: O2O 24/07/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

La crisi economica diffusa nella penisola italiana, soprattutto al meridione, non permette di spendere cifre esagerate. In particolare, questo risulta valido per le spese "inutili" come i viaggi internazionali e l'acquisto di gioielli preziosi o automobili di lusso. Di conseguenza è meglio risparmiare quanto più possibile, in modo da elargire soldi per cose fondamentali. Tra gli acquisti importanti che si possono fare rientra quello di un'abitazione, quasi sempre comprata ricorrendo ad un prestito bancario/postale. Sulla casa esistono però tante norme burocratiche in costante aggiornamento, quindi si rimane spesso dubbiosi riguardo numerosi aspetti. Uno di questi si riferisce al famoso Attestato di Prestazione Energetica, sintetizzato tramite l'acronimo APE. Questo documento obbligatorio risulta un ammodernamento del vecchio Attestato di Certificazione Energetica, che veniva indicato con la sigla ACE. L'Attestato di Prestazione Energetica ha la funzione di stimare la classe energetica di uno specifico appartamento e viene chiesto in svariate occasioni che vanno dalla compravendita di un bene immobile fino ai lavori di ristrutturazione coprenti una percentuale uguale o maggiore al 25% rispetto alla superficie dell'involucro (tetti e pareti) di tutto l'edificio. Nel presente dettagliato ed importante tutorial vediamo come ottenere l'APE, in modo piuttosto semplice. Nonostante la facilità di ricezione dell'Attestato di Prestazione Energetica, bisogna fare molta attenzione per quanto riguarda lo specialista incaricato.

27

Occorrente

  • Documentazione sulle caratteristiche dell'immobile
  • Specialista certificatore affidabile
  • Denaro
37

Richiedere gli allegati dell'APE

Per ottenere l'Attestato di Prestazione Energetica, è necessario possedere svariati documenti. Allegando quest'ultimi, si renderà valido l'APE di fronte alla legge italiana corrente. I documenti che non potranno assolutamente mancare sono quattro. Uno si chiama planimetria catastale dell'immobile, la quale rappresenta un grafico dove vengono specificati i dati principali (come la superficie, i vani e la destinazione d'uso interno). Il secondo riguarda le informazioni sull'anno di costruzione relativo all'abitazione. Il terzo deve riportare la giusta ubicazione dell'edificio, con l'indicazione della Provincia e del Comune. L'ultimo certificato si riferisce ai libretti degli eventuali impianti a caldaia od impianti centralizzati. Ritornando al primo documento citato, la sua richiesta potrà avvenire direttamente nel sito web ufficiale dell'Agenzia delle Entrate. In alternativa, bisogna recarsi all'Ufficio provinciale di tale ente pubblico economico e consegnare i moduli occorrenti.

47

Pagare lo specialista certificatore incaricato

Per ottenere l'Attestato di Prestazione Energetica, non esistono dei prezzi uniformati da sostenere. I costi possono infatti variare in funzione del professionista al quale ci si rivolge. Risulta comunque possibile farsi un'idea approssimativa sulla base della grandezza dell'immobile di riferimento. Per un appartamento di circa 100 mq, il prezzo dell'APE va dai 150,00? fino ai 250,00?. Il costo dell'Attestato di Prestazione Energetica potrà inoltre cambiare a seconda dei documenti forniti allo specialista certificatore. Quest'ultimo dovrà valutare numerosi aspetti, prima di rilasciare effettivamente l'APE. Un primo aspetto rilevante è l'ottimale valutazione dell'area climatica. Successivamente è necessario analizzare l'orientamento dell'appartamento, fondamentale per assicurare un maggiore comfort ed un risparmio economico. Dopodiché occorre stimare l'impianto idraulico (tubi ed apparecchi che garantiscono l'esatto trasporto dell'acqua) e l'impianto di ventilazione/condizionamento/riscaldamento. Altrettanto importante da far valutare è la presenza eventuale degli impianti per la formazione di energia rinnovabile.

Continua la lettura
57

Attendere le valutazioni del tecnico certificatore

Un consiglio rilevante è quello di non lasciarsi ingannare da quei professionisti che offrono consulenze e documenti a costi vantaggiosi. Questi specialisti infatti non vengono generalmente riconosciuti come tecnici certificatori, dunque l'APE che rilasciano non ha validità in termini di legge. Non tutte le Regioni italiane possiedono un albo o registro di certificatori accreditati. Per questo motivo, talvolta è difficile riconoscere queste finte professionalità e tenersi lontano dalle truffe. Una volta ricevuta tutta la documentazione necessaria, lo specialista certificatore potrà fare le dovute valutazioni. Adesso il professionista incaricato sarà quindi capace di assegnare un indice di prestazione energetica alla casa analizzata. Questo vuol dire che il tecnico riuscirà inoltre a stabilire la classe energetica di merito all'appartamento. Qualunque Attestato di Prestazione Energetica ha una durata uguale a 10 anni, ma potrà decadere se intanto bisogna compiere ulteriori cambiamenti all'edificio. Ecco quindi illustrato nel dettaglio come ottenere facilmente l'APE.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere l'attestato di destinazione urbanistica

Durante la compravendita di un terreno agricolo, che si tratti di uno edificabile o meno, di un appartamento o di qualsiasi altro immobile, è bene sapere che ci sono dei documenti imprescindibili. Uno tra questi è sicuramente l'attestato di destinazione...
Richieste e Moduli

Come fare una ricevuta fiscale per prestazione di lavoro autonomo

Come vedremo nel corso di questa guida, lo svolgimento di un lavoro autonomo, se occasionale, comporta l'obbligo per il lavoratore di emettere una ricevuta fiscale (nel momento in cui percepisce il suo compenso), senza la necessità di adempiere ad altri...
Richieste e Moduli

Come stampare un attestato di malattia dal sito dell'INPS

Con lo sviluppo della tecnologia si sono fatti numerosi passi avanti in diversi settori, molte attività si sono modernizzate e quindi anche semplificate. Ovviamente, in qualsiasi ambito non possiamo sicuramente escludere l'utilizzo di vari siti internet...
Richieste e Moduli

Come chiedere il rimborso del ticket sanitario

Il cittadino italiano deve pagare un ticket per ogni tipo di prestazione specialistica ambulatoriale assicurata dal Servizio Sanitario Nazionale. Il costo dipende dalla regione italiana in cui ci si trova e dal tipo di prestazione richiesta dal cittadino....
Richieste e Moduli

Come richiedere la sospensione della Naspi

Fra le manovre di sostegno al reddito, dal 01/05/2015 esiste la Naspi. Si tratta di una prestazione nuova di assicurazione sociale per gli impiegati. Ne possono usufruire i lavoratori subordinati che hanno perso l'impiego involontariamente. Oltre allo...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso del ticket sanitario

Come tutti sappiamo ognuno di noi ha l'obbligo di partecipare in parte alle spese sanitarie per prestazioni erogate dal sistema sanitario nazionale. Quindi, in tutti i casi in cui ci sottoponiamo a visite specialistiche, esami di diagnostica o di analisi...
Richieste e Moduli

Come Ricavare A Ritroso I Dati Di Una Parcella Usando Un Foglio Di Calcolo

Spesso capita di negoziare una prestazione, senza essere a conoscenza di quanto ci si ritroverebbe in realtà in tasca, oppure di ricevere un pagamento e dover compilare la fattura. Usando un foglio di calcolo ed un paio di formule, si può creare un...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso del bonifico errato per detrazione fiscale

Come specificato nel decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013, sono stati decisi interventi di efficienza energetica, di ristrutturazione edilizia, per l'acquisto sia di elettrodomestici che di arredamenti. Per usufruire di tale vantaggio, è necessario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.