Come ottenere il marchio Dop

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La Denominazione di Origine Protetta, conosciuta come DOP, è un marchio fondamentale per identificare e tutelare giuridicamente a livello Comunitario le produzioni agricole e alimentari. Queste ultime devono essere di ottima qualità e devono appartenere ad una determinata zona geografica più o meno vasta. La condizione indispensabile per avere il riconoscimento è quella che le diverse fasi della produzione, cioè trasformazione ed elaborazione del prodotto certificato vengono eseguite tutte all’interno di un determinata area. Questo marchio è soggetto ad un Regolamento dell’Unione Europea (n.510 del 2006) e si può ottenere seguendo uno specifico iter procedurale che è lungo e complesso.

25

Presentazione istanza

La domanda per ottenere il marchio va preceduta dalla costituzione di un’associazione di produttori e trasformatori che si occupano dello stesso prodotto agricolo o alimentare. L’associazione fa l’istanza di riconoscimento allo Stato membro dell’Unione Europea sul cui territorio è situata la zona geografica. Nell’istanza devono essere indicati il nome e l’indirizzo dell’associazione, la denominazione e le caratteristiche obiettive del prodotto, l'elaborazione conforme agli utilizzi leali, la zona di produzione, la documentazione dell’origine storica (almeno 25 anni) del prodotto nella zona geografica proposta, il nome dell'ente incaricato ed il controllo che deve essere scelto fra quelli autorizzati dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali.

35

Valutazione della richiesta

Lo Stato italiano tramite un apposito ufficio del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali esamina la richiesta di registrazione e valuta se è coerente con le condizioni previste dal Regolamento, dopo aver consultato la Regione e la Camera di Commercio competenti per territorio. In caso affermativo emette la decisione favorevole e pubblica la proposta sulla Gazzetta Ufficiale, dando trenta giorni di tempo per eventuali opposizioni.

Continua la lettura
45

Decisione finale

Trascorso questo periodo di tempo trasmette la documentazione alla Commissione Europea che deve emettere la decisione definitiva. Dopo la presentazione all’UEE ed in attesa che l’iter viene completato, lo Stato membro dispone in via transitoria una protezione del prodotto; essa dura fino al rilascio del provvedimento finale. In questo caso si deve procedere alla costituzione del Consorzio di Tutela del prodotto, invece con l’ente prescelto si deve attivare il sistema di certificazione del prodotto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come rafforzare il proprio “brand name”

La marca, oppure, detto in lingua inglese, il brand name, è un simbolo, un nome, un marchio o un insieme di questi elementi, con i quali si intende identificare prodotti e servizi di uno o più venditori, differenziandoli da altri presenti sul mercato....
Aziende e Imprese

Come valorizzare un brand

Il mondo è pieno di marchi e brand diventati ormai famosi ed esportati in tutte le parti del mondo. Abbiamo avuto un'idea geniale e vincente e vogliamo sapere come promuovere un nuovo marchio? A questo punto non ci resta da fare altro che cercare di...
Aziende e Imprese

5 cose da sapere sul franchising nella ristorazione

Se abbiamo deciso di aprire un'attività commerciale ed in particolare nel settore della ristorazione e vogliamo affidarci ad un franchising, ci sono alcuni importanti aspetti da valutare prima di decidere quale marchio scegliere. A tale proposito nei...
Aziende e Imprese

Come Procedere Con La Codifica Prodotti Tramite Barcode

La consapevolezza su ciò che compriamo, mangiamo e beviamo sta diventando sempre più forte e questo è un bene per la nostra salute e per il nostro dovere di cittadini che fanno parte di una comunità. L'informazione è un diritto e un dovere fondamentale...
Aziende e Imprese

Come creare un logo aziendale

Quando siamo proprietari e manager di un'azienda, è molto importante saper entrare in un mercato sempre più chiuso e difficile per farsi conoscere. Proponiamo un articolo utilissimo su come creare un logo aziendale. Il logo è quel disegnino e quella...
Aziende e Imprese

Come preparare un piano di marketing

Il piano di marketing è il documento che un’azienda prepara per immettere sul mercato il proprio prodotto, per acquisire una clientela mirata ed ottimizzarne i guadagni. In questa guida ci sono tutte le indicazioni utili, su come preparare un piano...
Aziende e Imprese

Come aprire una concessionaria BMW

L’automobile oltre che un bene irrinunciabile per spostarsi dovunque, è anche una vera passione ed è per questo motivo che fioccano le richieste di affiliazione con le grandi case automobilistiche per ottenere una concessionaria, possibilmente esclusiva...
Aziende e Imprese

Punti di forza e di debolezza di una strategia di differenziazione

Se siamo i proprietari di un'azienda, ma siamo ancora alle prime armi con questo importantissimo ruolo, per riuscire a fa crescere sempre la nostra attività, dovremo conoscere una serie di strategie essenziali. Grazie ad internet potremo trovare tantissime...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.