Come ottenere il legale patrocinio a spese dello Stato

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In Italia ci sono uffici di assistenza legale (detti anche servizi legali) di aiuto non-profit e anche agenzie che forniscono assistenza legale gratuita alle persone che non possono permettersi di assumere un avvocato. Mentre molti uffici di assistenza legale aiutano solo le persone con redditi molto bassi, alcuni uffici hanno regole di reddito più flessibili. Il patrocinio legale a spese dello Stato è un istituto giuridico previsto dall'ordinamento giudiziario italiano, con lo scopo di attuare l'articolo 24 della Costituzione, che stabilisce come la difesa giuridica sia un diritto inviolabile. Il patrocinio gratuito può essere utilizzato sia per difendersi, sia per far valere i propri diritti di fronte alla legge, in modo che chiunque possa concorrere per riparare ad ingiustizie e torti subiti. Molti uffici di assistenza legale, possono gestire diverse situazioni come: l'immigrazione, problemi consumistici e la disabilità. Alcuni uffici di assistenza legale si concentrano invece, su un settore di diritto, come il diritto di disabilità o il diritto immobiliare. Altri uffici di assistenza legale, ottengono finanziamenti da parte del governo e possono limitare i casi da prendere in carico. Ecco come ottenere il legale patrocinio a spese dello Stato.

25

Occorrente

  • Cittadinanza italiana
  • permesso di soggiorno se si è stranieri
  • essere apolidi
  • reddito non superiore a 10776,33 euro
35

Per poter beneficiare del patrocinio gratuito, il richiedente deve essere titolare di un reddito annuo imponibile, non superiore a euro 10776,33. Per verificarlo, fa fede la situazione patrimoniale evidenziata nell'ultima dichiarazione dei redditi. Questa cifra è il tetto massimo che deve raggiungere non solo il reddito della persona interessata, ma sommando tutti i redditi del nucleo familiare, compresi quelli delle persone conviventi sotto lo stesso tetto. Se uno dei familiari ha però interesse nel contenzioso, il suo reddito non deve essere calcolato nella somma dei redditi familiari. Il richiedente del patrocinio gratuito deve quindi sommare al suo reddito solo quelli degli altri familiari per vedere se può beneficiarvi.

45

Oltre al reddito occorrono altri prerequisiti per ottenere il patrocinio gratuito. Possono infatti ottenerlo: i cittadini italiani, i cittadini stranieri regolari in Italia quando si è avviato il processo giudiziario, gli apolidi e le associazioni che non inseguono fini di lucro. Il legale deve essere scelto tra coloro che sono iscritti al patrocinio gratuito del tribunale di competenza.

Continua la lettura
55

Scoprire se l'interessato è in possesso dei requisiti è compito dell'avvocato, che presenterà la richiesta al tribunale per essere poi pagato per i servigi resi al cittadino. Non dovete quindi far altro che contattare uno di questi legali e vedere se prendono in carico il vostro caso, tutto il resto è di competenza dell'avvocato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come si ricorre al TAR con patrocinio gratuito

Affrontare un processo o ricorrere a mezzi legali è spesso un vero e proprio lusso che non tutti hanno la possibilità di concedersi. Se non si hanno a disposizione mezzi economici sufficienti per sostenere le spese legali di un processo è possibile...
Richieste e Moduli

Come Richiedere Il Patrocinio Per Un Iniziativa Sportiva

Se un'associazione desidera organizzare una manifestazione sportiva, sia essa di calcio o di qualsiasi altro sport, per poter utilizzare lo stemma o il logo del comune deve necessariamente richiedere il patrocinio. Prima di organizzare tale evento, pertanto,...
Richieste e Moduli

Come scrivere una nota legale

La violazione di un contratto di locazione oppure il mancato pagamento del canone può essere motivo di sfratto ma per procedere correttamente ed in ottemperanza al quelle che sono le direttive di legge occorrerà conoscere bene la "nota legale"; ciò...
Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera legale

Almeno una volta nella vita ognuno di noi si è trovato nelle condizioni di dover scrivere una lettera ad un avvocato (i motivi possono essere veramente svariati).Può capitare di non averlo mai fatto o magari di avere dubbi a riguardo, tuttavia scrivere...
Richieste e Moduli

Come calcolare il rimborso Irpef sulle spese sanitarie e assicurative

L'aggravio fiscale che le famiglie italiane sono costrette a pagare sotto forma di tasse è davvero elevato, ragion per cui è sempre bene poter detrarre dalle tasse delle spese. Ci sono diversi servizi che si possono detrarre, ma le spese che occupano...
Richieste e Moduli

Come fare ricorso per mancato riconoscimento stato di invalidità

Invalido è chi ha difficoltà nell'eseguire le tipiche funzioni della vita quotidiana a causa di menomazioni fisiche, psichiche o intellettive. Le persone invalide possono ottenere dei particolari benefici, a seguito della presentazione di un'apposita...
Richieste e Moduli

Come ottenere un rimborso di spese funerarie dall'Enasarco

Chi ha lavorato come rappresentante oppure come agente di commercio, ha diritto ad una forma di pensione che l'ente Enasarco gli concederà vita natural durante, una volta raggiunto il limite di età lavorativa. Tale ente erogherà in caso di morte dell'assistito,...
Richieste e Moduli

Spese mediche: come funzionano le detrazioni

Con la dichiarazione dei redditi che effettuiamo ogni anno è possibile detrarre le spese mediche. Molti sono coloro che affidano le proprie pratiche al commercialista di fiducia senza interessarsi veramente al meccanismo alla base del famoso modello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.