Come ottenere il contrassegno di sosta per residenti a Torino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando sentiamo parlare di contrassegno di sosta ci riferiamo a uno speciale permesso che viene rilasciato dal Comune in cui si risiede e consente ai residenti di sostare nei parcheggi a loro riservati (quelli contrassegnati da strisce blu) nella propria sottozona. Possono richiedere questo "pass" anche coloro che sono proprietari di un box auto. Attraverso questa guida darò informazioni su come ottenere il contrassegno di sosta per residenti a Torino.

24

Costo del contrassegno

A partire dal 1° maggio 2017 il costo per ottenere il contrassegno di sosta viene calcolato in base a tre fasce isee. Coloro che hanno un reddito che varia da 0 a 20.000 euro annui il prezzo è di 45 euro. Se il reddito non supera i 12.000 euro il costo è 10 euro. Da 20.000 a 50.000 euro il costo sale a 90 euro mentre per coloro che superano in 50.000 euro il prezzo è di 180 euro. Tutti i costi riferiti prevedono un pagamento che ha valore annuale. Ricordo che per poter usufruire delle tariffe agevolate è necessario presentare il certificato isee nel momento in cui verrà fatta la richiesta.

34

Richiesta del contrassegno

Possono richiedere il rilascio di tale contrassegno le persone fisiche residenti a Torino che possiedono un'auto. Oltre ai proprietari di un veicolo possono far richiesta coloro che hanno un'auto in usufrutto o acquistata tramite procedura di leasing, coloro che utilizzano un veicolo aziendale (uso gratuito o benefit), coloro che utilizzano l'auto del coniuge (in regime di comunione di beni) o che sia intestata non alla propria persona ma a un familiare. Per finire anche coloro che hanno un contratto di locazione.

Continua la lettura
44

Documenti necessari

Per tutte le categorie indicate nel passo precedente, per ottenere il contrassegno, è necessario presentare, obbligatoriamente, tutti questi documenti: carta d'identità valida, codice fiscale e libretto di circolazione. Di seguito riporto alcune categorie che, oltre ai tre documenti specificati sopra, dovranno aggiungerne altri. Coloro che utilizzano il veicolo aziendale dovranno esibire anche una dichiarazione di uso esclusivo dell'auto aziendale. Invece coloro che utilizzano l'automobile con benefit dovranno presentare la dichiarazione di benefit su carta intestata della ditta. La persona fisica che utilizza il veicolo del coniuge dovrà dimostrare di essere in regime di comunione dei beni ed esibire un'autocertificazione, per quanto riguarda invece chi utilizzi l'auto intestata a un familiare sarà necessaria una dichiarazione di uso esclusivo della vettura. Chi ha invece un veicolo a noleggio dovrà avere con sè un documento che attesti il noleggio.
Tutti i documenti sopracitati (a seconda della categoria cui si appartiene) vanno presentati in uno dei Centri di Servizi al Cliente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come ottenere il contrassegno di sosta per residenti a Milano

Nelle grandi città diviene appunto indispensabile richiedere questo pass. In questa guida vedremo insieme come fare per richiederlo e fare in modo che vi sia rilasciato. Buona lettura. In molte città tra cui Roma e Milano, il traffico cittadino può...
Richieste e Moduli

Contrassegno invalidi: cos'è e come richiederlo

Chi possiede un invalidità sa bene come spesso la vita nelle nostre città possa rappresentare un vero e proprio problema quotidiano. Fortunatamente negli ultimi anni viene sempre più presa in considerazione l'idea di abbattere le barriere architettoniche,...
Richieste e Moduli

Come richiedere il contrassegno arancione per disabili

Le condizioni di una persona disabile possono spesso precludere le autonomie e la capacità di rendersi indipendenti negli spostamenti. Il contrassegno arancione per invalidi consiste una misura tesa a garantire loro una migliore qualità della vita,...
Richieste e Moduli

Come fare l'autocertificazione per il rilascio contrassegno invalidi

Le persone invalide possono godere di alcune particolari agevolazioni ma per riuscire ad ottenerle bisognerà eseguire un particolare iter burocratico che varia in base al tipo di agevolazione che si ha intenzione di richiedere. Se non abbiamo mai eseguito...
Richieste e Moduli

Come ottenere il contrassegno invalidi

Le disabilità portano complicazioni nella vita di tante persone. Spesso si tratta di invalidità gravi, che riducono enormemente l'autonomia dell'individuo. In una società civile è indispensabile andare incontro alle necessità di questi cittadini....
Finanza Personale

Come funziona il pagamento in contrassegno

Il pagamento in contrassegno è una procedura di invio e emissione a distanza di pacchi, raccomandate o plichi. È così definito perché è gravante nei confronti di colui che paga quanto dovuto e stabilito, al momento dell'arrivo della merce richiesta,...
Finanza Personale

Come spedire un pacco in contrassegno

Al giorno d'oggi esistono moltissimi modi per fare acquisti, ma quello che si sta diffondendo maggiormente negli ultimi anni è la compravendita online. Come si può facilmente intuire, l'utilizzo dei numerosi metodi di spedizione diventa fondamentale...
Finanza Personale

Come compilare un modulo di spedizione di un pacco postale

Se volete spedire un pacco, la società Poste Italiane sarà in grado di offrirvi un'ampia scelta di forme di spedizioni tra cui scegliere. La tipologia di pacchi varia dal classico pacco ordinario, che può essere spedito sino ad un peso massimo di 20...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.