Come ottenere agevolazioni e contributi per installare uno scaldabagno

Tramite: O2O 21/11/2019
Difficoltà: media
17
Introduzione

La casa moderna rappresenta una struttura estremamente complessa. Questo ambiente ospita rifiniture e impianti di diverso tipo. Gli impianti principali sono quello elettrico, di riscaldamento e idraulico. Quest'ultimo è composto da due sezioni: quella di rifornimento di acqua fredda e calda. Ovviamente per produrre l'acqua calda è necessario installare uno scaldabagno elettrico o a gas. In questa maniera l'acqua calda raggiungerà tutti i rubinetti con un secondo impianto idraulico. La cura e la manutenzione accurata, garantiscono la durata nel tempo dello scaldabagno. Ma quando smette di funzionare è essenziale sostituirlo con uno nuovo e a norma. Nei negozi di idraulica vengono venduti modelli di scaldabagno, come quelli a pompa di calore che hanno un costo abbastanza elevato. Naturalmente per sostenere questa spesa è possibile ottenere dei contributi e agevolazioni. Scegliendo il conto termico o l'eco bonus. Nella seguente guida vi spiego come fare.

27
Occorrente
  • Scaldabagno a pompa di calore
  • Certificato del fornitore
  • Codice fiscale
  • Carta d'identità
  • Fatture
  • Sportello energia del Comune di appartenenza
  • Ricevute di pagamento
  • Sito ENEA
  • Partita IVA
  • Ricevuta con codice CPDI
37

Scegliere lo scaldabagno

La prima cosa che dovete fare è quella di scegliere lo scaldabagno. Ma prima di recarvi nei negozi e compralo fate varie ricerche e informatevi bene. Cercate in primo luogo di valutate se state acquistando un modello che fa al caso vostro a un prezzo conveniente. Inoltre quando trovate il modello che fa per voi, controllate se esaudisce a pieno i requisiti per potere usufruire dell'eco bonus o del conto termico. Gli incentivi maggiori riguardano la sostituzione del vostro vecchio impianto con le caldaie a condensazione, a biomassa o con pompe di calore. Gli scaldabagni a condensazione, che sfruttano anche il calore dei fumi di combustione e assicurano una temperatura costante, possono costare anche il doppio di quelli tradizionali. In cambio pero vi assicurano risparmi fino al 30% sui consumi. Una volta acquistato lo scaldabagno è essenziale che trovate anche un installatore serio e qualificato. Questo perché una cattiva installazione può compromettere le prestazioni dello scaldabagno e in alcuni casi provocare danni. Dopodiché potete decidere se richiedere la detrazione o ottenere il conto termico.

47

Richiedere la detrazione

Negli ultimi anni per chi acquista scaldabagni a pompa di calore, vengono erogati ecobonus con uno sconto del 65%. Questi sono collegati a installazioni e ristrutturazioni degli impianti. Ma se la condensazione non è evoluta, il bonus scende a 50%. Per richiedere la detrazione lo scaldabagno deve avere i seguenti requisiti: COP 2,6 misurato secondo la norma RN 16147. Inoltre per ricevere l'agevolazione fiscale, dovete prima inviare la scheda descrittiva dei lavori all'ENEA. Quindi Attendete che l'ente vi invii il codice e dopo presentare la documentazione completa. Questa deve contenere le spese di smontaggio, installazione, posa e l'intervento di un tecnico. A questa si devono aggiungere le relative fatture, i dati del bonifico dell'acquirente, ricevute e certificati del fornitore.

Continua la lettura
57

Ottenere il conto termico

Un'altra detrazione è quella di ottenere il conto termico. Con questa agevolazione, riuscirete a ricevere un rimborso di una percentuale della spesa che avete sostenuto, installando lo scaldabagno. Questo incentivo non viene condizionato dal governo e viene fornito attraverso un bonifico bancario. Una volta fatta la richiesta, l'incentivo viene mandato al beneficiario in breve tempo. Per riceverlo è necessario che inviate una documentazione specifica. Questa deve attestare le spese sostenute, il certificato di smaltimento e la dichiarazione di conformità dell'impianto nuovo. Allegando a questa anche le fatture, i vostri dati, le causali di pagamento e i vostri documenti.

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Quando fate installare lo scaldabagno, chiedete al tecnico di lasciare un po' di spazio libero intorno all'elemento. Per garantire la circolazione dell'aria
  • Se fate installare lo scaldabagno in un luogo esterno, cercate un punto dove non arriva la luce diretta del sole
  • Informatevi sui regolamento del vostro condominio per non avere problemi nell'istallazione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come ottenere agevolazioni e contributi per installare i pannelli fotovoltaici

Per chi decide di installare i pannelli fotovoltaici, ogni anno il governo italiano propone degli incentivi che consistono nella detrazione fiscale della maggior parte delle spese sostenute per l’acquisto dei materiali e della creazione dell’impianto....
Finanza Personale

Come ottenere agevolazioni e contributi per installare un allarme

La nostra società è certamente più civile e colta rispetto a qualche secolo fa. Tuttavia la percezione di molti individui è di un livello di sicurezza pericolosamente in calo. Sono ancora tante le persone che installano in casa un sistema di allarme....
Finanza Personale

Come ottenere agevolazioni e contributi per installare una caldaia

L'installazione di una caldaia nelle case o negli uffici è un processo che richiede molta cura perché implica conoscenza ed esperienza da parte del tecnico, in quanto ne sarà responsabile..Il Fondo di solidarietà per le sovvenzioni e la ridistribuzione...
Finanza Personale

Come ottenere agevolazioni e contributi per installare un montascale

Il montascale è un accessorio molto utile nelle case in cui vivono dei disabili. Esso infatti consente a queste persone di muoversi liberamente in tutti gli ambienti, anche se il corpo non lo permette. Un montascale è come un piccolo ascensore che scorre...
Finanza Personale

Come ottenere agevolazioni e contributi per le persiane nuove

Con la legge di bilancio 2019 è possibile ottenere ottime detrazioni fiscali per tutti gli interventi che consentono di migliorare il rendimento energetico della tua abitazione. Sono interessati moltissimi interventi, anche quelli che meno ti aspetteresti....
Finanza Personale

Come pagare i contributi agricoli

Tutti i soggetti che esercitano un’attività lavorativa hanno l’obbligo di pagamento dei contributi previdenziali all’INPS. Non è esente da ciò il settore del lavoro agricolo e chi ne esercita la relativa attività. I coltivatori diretti e gli...
Finanza Personale

Come ricongiungere contributi Inps e Inpdap

Quando si lavora soprattutto all'inizio della carriera, lontano è il pensiero della pensione e quindi anche se cambiate spesso lavoro, non vi fermate a pensare se i contributi sono versati sempre nello stesso ente o no, poi con il passare degli anni...
Finanza Personale

Come procedere alla revoca della delega per i contributi sindacali

L'articolo 26 dello Statuto dei lavoratori prevede la possibilità per i sindacati di raccogliere contributi volontari da parte dei lavoratori, e ciò avviene generalmente tramite una trattenuta dalla stessa busta paga, perché il lavoratore delega il...