Come organizzare un laboratorio di origami per bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli origami sono un arte che viene direttamente dal Giappone. È spesso considerato un hobbye ma in realtà è molto di più: è un arte armoniosa che mette insieme l'atto pratico della piegatura della carta, la precisione e la pazienza di ricominciare ogni qualvolta si sbaglia. L'origami è un ottimo strumento didattico ed è possibile insegnarlo anche ai più piccoli naturalmente scegliendo accuratamente le forme da far riprodurre che saranno molto semplici. Attraverso questa guida vi fornirò dei consigli pratici su come organizzare dei laboratori di origami per bambini.

26

Occorrente

  • carta per origami
36

La prima cosa da fare per organizzare un laboratorio di origami per bambini è stabilire la fascia d'età. L'ideale sarebbe organizzare corsi distinti per i bambini fino ai 7 anni, e dagli 8 in su proponendo delle figure adatte alle loro età per non assegnare qualcosa di troppo difficile nel primo gruppo e di troppo semplice nel secondo.
Se il numero di bambini che partecipano al laboratorio è superiore a 8 sarebbe meglio che a seguire i bambini ci fossero almeno 2 operatrici.
Per quanto riguarda lo spazio si può decidere se farli lavorare su dei tavoli o per terra sopra un bel tappeto gigante.

46

La carta da utilizzare, la migliore è assolutamente quella che vendono in Giappone e che si può acquistare anche online. Dalla terra del sol levante è infatti possibile far arrivare i blocchetti di fogli che vengono venduti già pronti per l'utilizzo, della giusta misura e tutti colorati. È una carta molto sottile e per questo si presta a fare tutti i piegamenti senza difficoltà. Se conoscete qualcuno che va in Giappone vi consiglio di farvene portare, risparmiereste tantissimo, Con meno di 10 euro vi porterebbero tantissima carta da poterci lavorare in più laboratori. È comunque possibile, in alternativa, utilizzare i fogli A4 che troviamo anche nei centri commerciali e che si usano per la stampante.

Continua la lettura
56

Per l'arte dell'origami non avete bisogno di altro se non della carta e al massimo dei pennarelli nel caso si facciano figure di animali e gli si voglia disegnare il musetto.
È un attività adattissima anche ai più piccoli proprio perché diverte, stimola la creatività e l'arte manuale e non è assolutamente pericolosa dal momento che non si fa uso neanche delle forbici.
Le prime figure che si possono proporre sono proprio quelle degli animali. Le più semplici sono il cane, il gatto, la scimmia, la volpe, la giraffa e il pesce. È possibile fare anche l'origami di pikachu! Gli animali più complessi come la gru, la rana, la farfalla si potrebbero proporre ai bambini più grandi.
Molti origami come la gru hanno anche una storia dietro per cui il momento artistico potrebbe essere associato a quello culturale- letterario.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • dividete i bambini in gruppi per età e assegnate origami adati alle loro capacità, ne troppo semplici ne troppo difficili

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare tecnico di laboratorio biomedico

Per diventare un buon tecnico di laboratorio biomedico bisogna avere una certa inclinazione e passione per le cosiddette scienze esatte (Chimica, Biologia e Matematica) ed essere interessati alla ricerca scientifica. Molto importante è la capacità di...
Lavoro e Carriera

Come diventare analista di laboratorio dell'industria agroalimentare

Negli ultimi anni, questa professione è sempre più ricercata nel mondo del lavoro anche se, purtroppo, non è molto conosciuta. L'analista di laboratorio dell'industria agroalimentare si occupa che tutte le caratteristiche del prodotto finito in campo...
Lavoro e Carriera

Come organizzare un'aula di asilo

Un'aula di asilo deve essere un luogo in cui i bambini avranno modo di divertirsi, da soli o in compagnia, istruirsi, e migliorare le proprie capacità. Quindi, è molto importante che quest'ambiente venga organizzato nel miglior modo possibile, in modo...
Lavoro e Carriera

Come organizzare un corso di pittura

L'attività di organizzazione di un corso, nella fattispecie di pittura, va inserita in un contesto che comprende e coniuga l'impiego del tempo libero ed il lavoro. Naturalmente anche in un contesto scolastico si possono programmare dei corsi di pittura...
Lavoro e Carriera

Come organizzare l'inaugurazione di un negozio

Quando si apre un nuovo negozio, si festeggia solitamente con un'inaugurazione per presentare la propria attività al cliente. Per far presa sul consumatore occorre una certa ricercatezza nei dettagli. Inoltre sarebbe raccomandabile valorizzare il negozio...
Lavoro e Carriera

Come organizzare un pic nic con i colleghi di lavoro

Quante volte avete sentito ripetere dagli esperti che mangiare in ufficio davanti al computer senza staccare è deleterio per l'organismo? A volte le pause pranzo sono davvero brevi ed è difficile organizzare qualcosa che permetta davvero di svagarsi,...
Lavoro e Carriera

Come organizzare bene il lavoro

In questo articolo vorrei spiegarvi come organizzare bene il lavoro. Molte persone lavorano come liberi professionisti oppure lavorano come dipendenti. Sia i liberi professionisti e sia i dipendenti molto spesso non riescono ad organizzare magari alla...
Lavoro e Carriera

Come organizzare un evento in discoteca

Organizzare un evento in discoteca non è una cosa semplice poiché bisogna far coincidere diversi aspetti correlati e coordinare il lavoro di più persone simultaneamente onde evitare problemi durante il percorso della serata. Trattandosi di un evento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.