Come operare come sostituto d'imposta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il sostituto d'imposta, nell'ordinamento italiano, rappresenta quel soggetto (pubblico oppure privato) che secondo la normativa vigente sostituisce in tutto o parzialmente il contribuente nei rapporti con l’amministrazione finanziaria, trattenendo le imposte dovute dai compensi, dai salari, dalle pensioni o da altri redditi erogati e successivamente versandole allo Stato o ad una pubblica amministrazione. Il sostituto d'imposta, in definitiva, costituisce quel soggetto che deve effettuare le ritenute previste per legge, e può identificarsi a seconda dei casi nel datore di lavoro, nel committente di un lavoratore autonomo, in un condominio, ed altro ancora. In questa semplice ed esauriente guida, pertanto, cercheremo di spiegare come ci si deve comportare per operare come sostituto d'imposta.

25

Occorrente

  • Qualunque soggetto che sostituisce il contribuente
  • Certificazione obbligatoria
  • Modello 770
35

La sostituzione avviene generalmente in due modalità che andremo a descrivere a seguire. Una di queste è quella a titolo d'imposta, ovvero quando il sostituto deve pagare tutta quanta l'imposta con l'azzeramento del suo debito, rendendolo libero da qualsiasi altro adempimento. Un altro modo è quello che viene definito a titolo di acconto, ossia quando l'obbligazione del sostituito non viene estinta, ed egli rimane un soggetto passivo dell'imposta. In quest'ultimo caso possiamo effettuare un esempio, per comprendere meglio il meccanismo. Ad esempio, si ha questo tipo di sostituzione nel classico caso del datore di lavoro che opera le trattenute IRPEF sullo stipendio del lavoratore. Si parla di acconto, dal momento che il lavoratore sarà tenuto al versamento dell'IRPEF derivante da redditi diversi rispetto a quello da lavoro dipendente.

45

A questo punto possiamo parlare di obblighi della certificazione. Nel caso di redditi da lavoratori dipendente, la certificazione obbligatoria è rappresentata dal Modello C. U. che deve essere conforme ai modelli ministeriali. Invece è differente la certificazione derivante dai redditi per compensi di lavoro autonomo oppure di tipo occasionale. In questi caso, il modello rimane sempre obbligatorio da presentare, ma non è conforme ad alcun modulo ministeriale. Tuttavia tale modello deve contenere i dati del sostituto d'imposta, la causale del versamento, l'importo delle somme corrisposte con la distinzione tra somme non imponibili e le ritenute effettuate. La dichiarazione che viene emessa dal sostituto d'imposta, in pratica, presenta la funzione di consentire al soggetto passivo dell'imposta di effettuare un conguaglio nella propria dichiarazione dei redditi, detraendolo dall'imposta lorda.

Continua la lettura
55

Per concludere, parliamo di modello 770. Il sostituto dovrà effettuare un'apposita dichiarazione annuale, da effettuarsi mediante l'utilizzo del Modello 770. In questa dichiarazione saranno specificate le trattenute effettuate sugli emolumenti corrisposti ai singoli soggetti (sostituiti). Ai medesimi soggetti, il sostituto d'imposta deve rilasciare un'apposita dichiarazione attestante le ritenute operate, in modo tale che lo stesso possa utilizzarla quale attestazione delle imposte trattenute, per poi conguagliarle nella propria dichiarazione dei redditi. Sperando di esser stati chiari nell'esposizione di questa breve guida, vi invitiamo a rileggere i passi affrontati, ed in caso di ulteriore dubbi, il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad un esperto o ente opportuno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come calcolare l'imposta di soggiorno

L'imposta di soggiorno è una tassa, introdotta dall'art. 4 del D. L. N. 23/2011, che un governo locale pone a carico di coloro che alloggiano in strutture ricettive Italiane; nota anche come tassa di soggiorno o tassa di pernottamento.Calcolare l'imposta...
Aziende e Imprese

Come viene calcolata l'‪Imposta sul valore aggiunto‬

Nell'anno 1972 in Italia fu introdotta con un decreto legge l'‪Imposta sul valore aggiunto‬, che va applicata ad un prezzo che da netto (Iva esclusa), diventa lordo (Iva inclusa). In pratica, quando si compra un determinato prodotto, oppure si usufruisce...
Aziende e Imprese

Acquisto PC per le aziende: come ottenere il credito di imposta

I supporti informatici sono diventati oggi assolutamente necessari per avviare qualsiasi tipo di attività. Sia che si apra un negozio di abbigliamento che un supermercato, si ha comunque bisogno di avere dei computer a disposizione sia per prendere idee...
Aziende e Imprese

Come compilare un modello CUD

Destreggiarsi fra i vari moduli e le compilazioni di modelli, per quanto riguarda la materia fiscale, non è mai facile, purtroppo. Mi riferisco in particolare al modello CUD, che viene fornito dal sostituto d'imposta. Serve per presentare la certificazione...
Aziende e Imprese

5 cose da sapere sull'IRAP

L'IRAP è l' Imposta regionale sulle attività produttive. Essa viene introdotta nel nostro ordinamento con il decreto legislativo del 15 dicembre del 1997. In cambiamento di numerosi altri tributi allo scopo di avviare una prima forma di "federalismo...
Aziende e Imprese

Come calcolare l'Ires

Quando si parla di tasse, non è mai facile tenere il passo con le continue modifiche che spesso vengono apportate da parte dei legislatori alle norme che regolano il fisco. A questo proposito, nella seguente guida, attraverso una serie di utili e semplici...
Aziende e Imprese

Come Calcolare L'Irap: Regole Generali

L'Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP) venne introdotta nel 1998 ed ha sostituito un insieme di altre imposte. Nella seguente semplice e rapida guida che enuncerò nei passaggi successivi, vi spiegherò molto brevemente quali sono i soggetti...
Aziende e Imprese

Come emettere fattura nel regime dei minimi

La fattura è un documento che attesta una vendita. Questa può avere varie natura e viene emessa attestando numerazione, descrizione, natura, qualità e la quantità delle merci. Per poi potere elencare nella parte tabellare il prezzo unitario, complessivo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.